Suggerimenti

Come piantare un albero di mimosa: [Guida completa + passo dopo passo]

Quando si tratta di esterni, la bellezza abbonda nel gran numero di specie disponibili per la semina, tra cui  mimosa ( Acacia dealbata)

La mimosa è un albero che può raggiungere i 12 metri di altezza, circa.

La sua ampiezza e  fiore giallo  Dona un tocco molto rilevante a qualsiasi ambiente, potendo offrire colore e sfumature al tuo giardino .

D’altra parte, va notato che il giallo dei suoi fiori non è l’unica cosa che risalta, poiché hanno anche un profumo delizioso .

Se abbiamo già suscitato la tua curiosità , ti invitiamo a riempirti delle migliori informazioni con questa guida completa.

E questo è tutto!

Punti importanti quando si semina la mimosa
  • Quando? Il periodo migliore è l’ estate . È il momento in cui le talee sono più facili da estrarre. 
  • Dove? Si adatta a climi caldi e freddi, ma non grandi gelate. Ideale per climi mediterranei o atlantici (non montuosi).
  • Come prepariamo il terreno? Ama i terreni argillosi sabbiosi. Non tollera i terreni argillosi. Prepariamo il terreno con una buona scorta di sostanza organica e compost.
  • Come innaffiamo? Irrigazione a goccia idealeper mantenere il terreno costantemente umido, ma senza ristagni d’acqua. Soprattutto in estate quando le piogge sono scarse.
  • Tempo di crescita? Da seme, la mimosa impiegherà circa un anno per essere notata. Tagliando in circa tre mesi.
  • Associazioni favorevoli? Va d’accordo con la maggior parte delle piante, tuttavia sembra molto carino con altre piante ornamentali.
  • Piaghe e malattie? Particolare attenzione deve essere presa con il fungo  Fusarium Oxysporum .

Quando piantare una mimosa?

 Il momento migliore per seminare è l’estate, poiché durante questo periodo è più facile estrarre le talee.

È meglio non trapiantarli , ma nel caso tu abbia il germoglio in un vaso , il processo dovrà essere fatto avendo cura che la radice e la zolla siano incluse.

In questo modo le condizioni di vita all’interno del vaso non saranno molto alterate .

Dove fargli piantare una mimosa?

La cosa principale da tenere a mente quando si seleziona il posto  è la temperatura media  che viene gestito in ogni stagione.

La mimosa è una pianta sempreverde , che si adatta facilmente a climi caldi e freddi , ma non a forti gelate.

Ecco perché la sua semina è preferibile in aree che mantengono un ambiente atlantico o, d’altra parte, mediterraneo.

Tuttavia, può anche essere protetta con strutture come i muri.

Farlo in aree come il sud e l’ovest aiuterà anche a evitare che vengano attaccati da forti venti che possono danneggiare i loro rami.

Ma devi anche considerare che  la luce solare diretta non ti crea grossi problemi,  quindi a questo punto le esigenze di cura diminuiscono.

Come prepariamo il terreno per la coltivazione di una mimosa?

Quando si tratta di piantare la mimosa, bisogna stare molto attenti alle caratteristiche dei terreni , perché senza essere molto esigente , si regala dei gusti.

La prima cosa è verificare di avere  una consistenza argillosa o sabbiosa,  in entrambi i casi ti andrà bene.

Tuttavia, dobbiamo prestare attenzione al fatto che  non tollera  nessun terreno argilloso.

La loro preparazione va fatta un paio di mesi prima di iniziare il processo di semina, in quanto necessitano di un terreno ben nutritoPer ottenere i tuoi nutrienti preferiti, il compost è il tuo candidato preferito .

Per questo motivo sarà necessario pagare prima di piantare ed eseguire la stessa procedura attorno al tronco di trimestrale. 

Essendo il compost un prodotto che si può fare in casa (come per i lombrichi ), i costi generati dall’impianto sono molto ridotti.

Come innaffiamo le mimose?

Le radici della mimosa tendono a diffondersi abbastanza ampiamente in tutto il territorio.

Pertanto, si deve garantire che  l’acqua raggiunge le zone più profonde perché è un dato di fatto che la stagione secca non va molto bene.

Il meglio sarà  effettuare annaffiature frequenti e più o meno abbondanti nei periodi soleggiati,  riducendo coscienziosamente la quantità in caso di pioggia.

Come piantare una mimosa passo dopo passo?

Quando si pianifica la semina, devono essere prese in considerazione le informazioni corrispondenti allo sviluppo della pianta.

In tal senso, dovremo considerare il passo dopo passo che presentiamo di seguito:

  1. Effettuare la preparazione del terreno , come è stato disposto nei segmenti precedenti.
  2. Devi scavare una buca ampia e profonda . Questo per consentire alla radice di mimosa di diffondersi bene in tutta l’area.
  3. Dopo la semina, procedere alla copertura della buca e seguire le cure descritte.

Ora, devi sapere che la semina della mimosa si può fare in due modi.

Semina per seme

Il primo è con i semi , che dovranno subire un processo di adattamento affinché germoglino le radici.

Questo sarà fatto in un luogo che abbia un buon livello di umidità e sia sempre ombreggiato.

Questo processo durerà 1 anno, dopodiché la mimosa potrà essere seminata dove si desidera.

Semina per talea

L’altro passaggio è attraverso le talee .

Questi saranno presi da steli selezionati che non hanno attraversato il processo di fioritura , ma sono sani.

L’idea sarà quella di piantarli con un substrato specifico fatto di sabbia e torba.

Come per i semi, dovrai stare attento all’ombra e all’umidità , solo in questo caso il processo durerà 3 mesi. 

Quali associazioni favorevoli ha?

Essendo una pianta da giardino , la mimosa può avere associazioni favorevoli con molti tipi di piante.

Soprattutto quelle piante per uso ornamentale  che non hanno radici abbondanti e che sopravvivono all’ombra.

Tuttavia, la maggior parte delle persone che hanno un esemplare preferisce lasciarlo con l’erba nella sua parte inferiore, senza associazioni.

Quali parassiti e malattie colpisce la mimosa?

Quando si semina e si coltiva qualsiasi tipo di pianta , bisogna prestare molta attenzione al problema dei parassiti e degli effetti nocivi .

A tal proposito esiste un fungo noto come Fusarium Oxysporum che è in grado di avvizzire l’intera struttura in brevissimo tempo.

La ragione principale di ciò è che non attacca le foglie della pianta fin dall’inizio , ma piuttosto si diffonde dalle radici, ottenendo un impatto maggiore.

Questo processo interno è difficile da notare finché i cambiamenti non diventano più visibili , poiché il suo movimento avviene attraverso la linfa.

Se hai notato cambiamenti importanti nel tuo albero , come foglie pallide, ritardo della crescita o screpolature della corteccia, potresti essere in presenza di questo fungo.

Avere in casa un albero con queste caratteristiche è una delle migliori decisioni che si possano prendere.

Anche quando non produce frutti, la sua fioritura è abbondante e, in generale, necessita di poche cure dopo la semina.

Seminare il mango: la guida passo passo per mangiare questo delizioso frutto [12 passaggi]

Quando? Tarda primavera e inizio estate. Dove? È sensibile al freddo (albero tropicale) e necessita di molta luce. Quanto …
Leer Más

Come piantare un ulivo passo dopo passo: [Guida completa + immagini]

Quando? In autunno o primavera. Dove? Richiede tra le 8 e le 12 ore al giorno di luce. Si sviluppa molto bene…
Leer Más

Hackberry o Lidonero: [Semina, Cura, Irrigazione, Substrato, Problemi]

Il bagolaro (Celtis australis) è un albero dalla tessitura forte che si trova in zone prossime alla macchia mediterranea, quasi sempre…
Leer Más

Il Pino: [Pianta, Caratteristiche, Irrigazione, pH, Potatura, Problemi]

Un pino è un tipo di conifera del genere Pinus, nella famiglia delle Pinaceae. Pinus è l’unico genere del …
Leer Más

L’albero di Jacaranda: [Caratteristiche, semina, cura, irrigazione e substrato]

La prima volta che qualcuno vede un albero di jacaranda (Jacaranda mimosifolia), potrebbe pensare di aver visto qualcosa preso da …
Leer Más

L’Acacia: [Caratteristiche, Semina, Cura, Irrigazione e Substrato]

Le acacie sono alberi graziosi che crescono in climi caldi come le Hawaii, parti dell’Africa, Messico e sud-ovest …
Leer Más

Algarrobo: [Coltivazione, Irrigazione, Cura, Parassiti e Malattie]

Il carrubo è un albero sempreverde che si adatta molto bene ai climi di tipo mediterraneo, raggiungendo un …
Leer Más

Nespolo: [coltivazione, irrigazione, cura, parassiti e malattie]

Il nespolo è un albero che produce un frutto dalla polpa densa e dolce noto con lo stesso nome. Lo so …
Leer Más

Kaki: [coltivazione, irrigazione, cura, parassiti e malattie]

Il kaki è un albero da frutto che ha guadagnato molta popolarità per la sua capacità di adattarsi a quasi tutti i tipi…
Leer Más

Kiri: [Coltivazione, Irrigazione, Cura, Parassiti e Malattie]

L’albero del kiri è uno dei più imponenti che possiamo trovare perché raggiunge i 20 metri di altezza. Anche …
Leer Más

Leccio: [Coltivazione, Irrigazione, Cura, Parassiti e Malattie]

Il leccio è una specie di albero ampiamente utilizzato per ripopolare aree di terreno rimaste deserte per …
Leer Más

Ceibo: [Coltivazione, Irrigazione, Cura, Parassiti e Malattie]

L’Erythrina crista-galli è un piccolo albero originario del Sud America, dei paesi dell’Uruguay, del Brasile, del Paraguay e dell’Argentina. È …
Leer Más

Pioppo nero: [Coltivazione, Irrigazione, Cura, Parassiti e Malattie]

Populus nigra è una delle specie autoctone più importanti dell’Europa centrale e mediterranea. Si è diffuso da…
Leer Más

Budleia: [coltivazione, irrigazione, cura, parassiti e malattie]

Buddleia o Buddleja è un genere che riunisce circa 100 specie del Nord e del Sud America, da …
Leer Más

Bella Sombra: [Coltivazione, Irrigazione, Cura, Parassiti e Malattie]

Bella ombra, è un albero originario della regione calda e umida dell’Argentina. Tuttavia, è stato introdotto per …
Leer Más

Hackberry: [coltivazione, irrigazione, cura, parassiti e malattie]

Il bagolaro è un albero deciduo molto longevo (da 400 a 600 anni), tipico della regione mediterranea. È originario di…
Leer Más

Albero dell’amore: [coltivazione, irrigazione, cura, parassiti e malattie]

L’albero dell’amore è una specie arborea del sud-ovest e sud-est dell’Europa e dell’Asia occidentale. Il suo …
Leer Más

Pioppo canadese: [coltivazione, irrigazione, cura, parassiti e malattie]

Il pioppo canadese è un albero ibrido prodotto dall’incrocio tra Populus deltoides, originario del Nord America, e Populus …
Leer Más

Carambolo: [Coltivazione, Irrigazione, Cura, Parassiti e Malattie]

L’Averrhoa carambola è un frutto tropicale originario dell’Asia sudoccidentale. La sua coltivazione si è diffusa in vari paesi con …
Leer Más

Acerola: [Coltivazione, Irrigazione, Cura, Parassiti e Malattie]

La Malpighia emarginata è un albero originario del Centro America ed è distribuito naturalmente dal sud del …
Leer Más

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.