Suggerimenti

Compost Bokashi o Bocashi: cos’è e come si fa

Se hai un frutteto o un giardino, sicuramente hai sentito parlare di fertilizzante naturale e compost organico. È un modo ecologico per riciclare i rifiuti e arricchire il terreno delle tue piante senza additivi chimici artificiali.

Uno dei tipi di compost più popolari e benefici è il bokashi. Vuoi sapere quali sono i suoi benefici e come prepararlo a casa tua? Quindi, unisciti a noi nella lettura di questo post su cos’è il compost bokashi o bocashi e come prepararlo a casa.

Compost bokashi o bocashi: che cos’è

La parola bokashi significa letteralmente » materia organica fermentata » in giapponese. Ciò è dovuto all’origine del compost, che è proprio il paese del sol levante. Lì, i coltivatori di riso hanno ideato la loro formula per aumentare la produzione della loro terra sfruttando i propri rifiuti.

Bokashi ha un gran numero di vantaggi rispetto al comune compost, il più visibile dei quali è la sua velocità di preparazione. Il compost normale impiega circa 90 giorni per essere pronto per l’applicazione, mentre il bokashi impiega solo due settimane per essere preparato.

Inoltre, la sua composizione non attira insetti indesiderati e, infatti, ne allontana molti. Rafforza i microrganismi benefici nel terreno, conferendo così una protezione aggiuntiva alle piante, non provoca odori sgradevoli di alcun tipo, e arricchisce la composizione del terreno, fornendo materia organica e una grande quantità di nutrienti per le vostre piante.

Qui ti diamo altri trucchi per ottenere un terreno più fertile.

Come fare il compost bokashi o bocashi

A questo punto stai già valutando come acquistare o realizzare il tuo bokashi in casa. Niente paura, perché la sua preparazione è relativamente semplice e non richiede nessun ingrediente fuori dalla portata di nessuno. Raccogli i seguenti ingredienti e segui questi semplici passaggi per creare il tuo bokashi.

Ingredienti necessari

  • 1 contenitore da 5 litri di capacità
  • 4 litri di acqua del rubinetto
  • 6 kg di letame o letame di pollo
  • 6 kg di lolla di riso o paglia
  • 6 kg di terriccio comune
  • 1 kg di carbone
  • 600 grammi di cenere o calce agricola
  • 600 grammi di crusca
  • 100 grammi di melassa
  • un po’ di lievito

Questo elenco è composto da importi approssimativi e ovviamente puoi ridurli o aumentarli purché mantieni una proporzione approssimativa tra di loro.

Bokashi fatto in casa passo dopo passo

  1. Per cominciare, bisogna preparare l’inoculum, che è il nome dato alla coltivazione di microrganismi benefici che vogliamo introdurre nel nostro bokashi. Metti l’acqua nel contenitore e aggiungi il lievito e la melassa. Muovetelo fino a renderlo omogeneo, copritelo e lasciatelo riposare per 24 ore.
  2. Nello spazio che andrete ad destinare alla preparazione del vostro bokashi, adagiate la terra comune mescolata alla carbonella, che è preferibilmente a pezzetti di dimensioni simili. Ora aggiungi uno strato di letame o letame di pollo (il letame di pollo è solitamente più ricco di azoto), la lolla di riso e la crusca, oltre al lime o alla cenere.
  3. Una volta formata questa base, aggiungete l’inoculo del contenitore, versandolo sopra, facendo in modo che sia distribuito più o meno equamente. Con l’aiuto di un bastoncino o di uno strumento, spostate il composto e lasciatelo riposare per un giorno intero.
  4. Continua a mescolare il composto due volte al giorno, preferibilmente al mattino e a tarda sera. In circa due settimane la tua miscela dovrebbe essere pronta e il processo di fermentazione si sarà preso cura di mantenere una temperatura elevata che avrà ucciso i microrganismi indesiderati. È importante non notare odori sgradevoli durante il processo, poiché sono un indicatore che qualcosa non sta andando bene.
  5. Dopo 15 giorni, puoi usare il tuo bokashi per arricchire il terreno o il substrato delle tue piante. La miscela rimarrà utile per circa 3 mesi, dopodiché dovresti eliminare quella non utilizzata.

In questo altro post di EcologíaVerde puoi saperne di più su Come preparare fertilizzanti organici fatti in casa per le piante.

Come usare il compost bokashi

Come un tipo di compost organico quale è, non ha segreti nel suo utilizzo. Ecco alcuni suggerimenti su come utilizzare il bokashi o il bocashi compost:

  • Devi semplicemente mescolare il bokashi con il terreno o il substrato in cui pianterai.
  • Inoltre, puoi usarlo sia nei frutteti che nelle colture all’aperto, così come in vaso o semenzaio.
  • Nel caso di vasi o semenzai è sufficiente utilizzare una proporzione non superiore al 20% di bokashi.
  • Se lo aggiungi al terreno delle tue colture, puoi applicarlo ogni 3 o 4 settimane per dare alle tue piante quella scorta extra di energia e protezione contro parassiti e malattie.

Se desideri leggere altri articoli simili a Compost Bokashi o Bocashi: cos’è e come si fa, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.