Suggerimenti

Talee Nandina: [Innesto, Stagione, Radicazione e Semina]

La nandina, nota anche come nandina domestica, è un arbusto di tipo ornamentale che può essere apprezzato sia all’interno che all’esterno.

Ha la particolarità di produrre un fogliame verde scuro e lucido che fa un perfetto contrasto con le bacche rosse che offre come frutti.

È una specie che accetta la riproduzione per seme o per talea, avendo un buon sviluppo in entrambi i casi. Tuttavia, oggi vogliamo concentrarci sulla strategia per sfruttare le piante esistenti con la riproduzione per talea. 

È una procedura abbastanza semplice, quindi se sono le informazioni che stavi cercando, prendi nota perché non lasciamo nulla di salvato.

Con quali altre piante o alberi possiamo innestare la talea di nandina?

La Nandina è una pianta dalle condizioni molto particolari la cui preferenza è orientata ai climi freddi.

Questo offre poche possibilità di prosperare per un innesto con altre specie , quindi non è consigliabile scommettere su questo metodo di lavoro.

Inoltre, a causa dei suoi scopi ornamentali, non ci sono grandi benefici che si possono stabilire unendolo ad altre specie.

Qual è il momento migliore per piantare talee di nandina?

Le talee di Nandina daranno i migliori risultati se prese nella loro fase giovanile, durante la primaveraEssendo questa volta, sembreranno verdi e teneri, ma questo non rappresenta alcun problema.

Come far radicare correttamente le talee di nandina?

Lavorare con le talee di nandina è abbastanza semplice perché accumulano già una buona quantità di ormoni della crescita per la loro età.

Ciò porta alla necessità di utilizzare ormoni radicanti da scartare come azione obbligatoria, anche se potrebbe essere applicata se lo si desidera.

Le talee devono essere lavorate in vaso per avere un maggior controllo delle condizioni di sviluppo. Idealmente, dovresti usarne uno e riempirlo con un substrato di qualità che sia leggero e di consistenza morbida.

La base può essere un substrato universale, ma aggiungendo un componente che aiuta ad ottenere le condizioni sopra descritte, come la fibra di cocco. Tuttavia, anche l’utilizzo di substrati di base per piante d’appartamento andrà molto bene.

La posizione migliore è in un luogo fresco e asciutto , dove riceve una buona quantità di luce indiretta al giorno. Dopo aver seminato la talea , è necessario annaffiare abbondantemente senza allagare.

Infine, è necessario coprire la pentola con una rete o un sacchetto di plastica per garantire il mantenimento dell’umidità interna. In ogni caso, devi stare attento che il substrato rimanga bagnato.

Come dobbiamo prendere le talee di nandina per piantarle?

La struttura delle talee di nandina deve essere tenera, con il caratteristico colore verde di quei rami che nascono appena in primavera.

La lunghezza del taglio è variabile, potendo occupare tra i 10 ei 15 centimetri a seconda delle condizioni particolari.

Qui l’importante è che abbia almeno tre nodi per ottenere risultati migliori al momento della semina. Inoltre, è meglio tagliare il taglio subito dopo l’ultimo nodo, poiché è in quest’area che gli ormoni della crescita tendono ad accumularsi.

Decisiva è anche la presenza delle foglie, anche se non è necessario che ci sia molto fogliame. Con 2 o 3 in cima sarà più che sufficiente.

Quanto tempo dobbiamo lasciare le talee di nandina in acqua?

Le talee di nandina verranno lavorate in ambiente asciutto , di terra di buona qualità, senza bisogno di lavarle con acqua.

Ciò non significa che non necessitino di elevata umidità per lo sviluppo, in quanto è fondamentale mantenere il substrato ben idratato per migliorare i risultati.

È conveniente usare il compost o il compost?

L’applicazione del fertilizzante può essere effettuata sia nel primo substrato di semina, sia nel momento in cui la pianta ha già radici e si favorisce il trapianto .

Naturalmente, durante tutto il processo di sviluppo, si stabiliscono periodi in cui l’uso di buona materia organica è essenziale per la salute della pianta .

Quanto tempo impiega di solito ad uscire una talea di nandina?

Il tempo medio che le talee avranno bisogno per produrre le loro radici sarà di 2 o 3 mesi per una maggiore sicurezza.

Successivamente, sarà necessario trapiantare, o in un nuovo vaso o in un luogo esterno .

È importante notare che la nandina può essere conservata in vaso per tutta la sua vita, trapiantando ogni 4 anni per arieggiare le sue radici.

Se tenuto all’aperto, in pieno sole, possiamo vedere un meraviglioso cambiamento nel colore delle foglie che diventano rosse alla fine dell’estateQuesto è uno dei motivi principali che portano molte persone a preferire collocarlo nei giardini di casa per il suo alto valore ornamentale .

Se vuoi approfondire, puoi vedere: Semina nandina domestica .

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.