Suggerimenti

Concime per pomodori: come nutrire le vostre piante per il raccolto finale

Non sei un vero giardiniere se non sai coltivare i pomodori. Questo è ciò che sospetto in alcune persone con il pollice verde. Quindi, se avete lottato per far crescere le vostre piante di pomodoro, vi chiederete cosa avete fatto di sbagliato. Anche se ci sono molti colpevoli in una coltura povera di pomodori, perfezionare la routine di fertilizzazione dei pomodori è una parte essenziale della crescita di piante sane. Troppe cattive sostanze nutritive e non si ottiene molta frutta. Se questo non bastasse, avrete una pianta anemica a crescita lenta.

La nostra guida ai fertilizzanti per pomodori vi aiuterà a godere delle meraviglie di un pomodoro da giardino appena raccolto senza preoccuparvi delle carenze di nutrienti e dei problemi correlati. Qui di seguito troverete informazioni sul fabbisogno di nutrienti per il pomodoro, consigli per la fertilizzazione e una pratica sezione “fare e non fare” per una rapida consultazione.


Fabbisogno nutrizionale dei pomodori

Come tutte le piante, i pomodori hanno bisogno di tre macronutrienti principali: azoto, fosforo e potassio, noti anche come NPK. Piante diverse, tra cui i pomodori, hanno bisogno di quantità diverse di ogni nutriente.

Per tutta la vita della pianta, l’azoto permette la crescita di foglie spesse e piene. Il fosforo è necessario per la formazione dei fiori (e quindi dei frutti). Il potassio è necessario per una sana crescita delle radici.

I pomodori hanno bisogno di tutte e tre le cose, ma se non sono combinati bene, possono finire con una crescita rigogliosa e infruttuosa. I pomodori sono pesanti e hanno bisogno di molte sostanze nutritive per crescere durante la stagione.


Un fertilizzante ideale per i pomodori

Prima di iniziare a spargere il fertilizzante nel cortile, fate un’analisi del terreno. L’aggiunta di fertilizzante senza conoscere la composizione dei nutrienti del terreno può portare a una fertilizzazione eccessiva, che è uno spreco e può causare problemi di crescita.

Pronti a iniziare la fertilizzazione? Se tutto sta andando bene nel vostro terreno – il che significa che le vostre sostanze nutritive sono equilibrate – andate avanti e comprate un fertilizzante che contiene un po’ più fosforo e potassio rispetto all’azoto.

Il vostro terreno ha bisogno di un’infusione di azoto? In questa situazione, il fertilizzante ideale per i pomodori è un fertilizzante equilibrato, non ricco di azoto. Il motivo? Troppo azoto può far crescere le vostre piante con fogliame verde lussureggiante senza molti fiori e frutti.

Il miglior consiglio da seguire è quello di evitare elevate concentrazioni di azoto quando si sceglie un fertilizzante, che vi aiuterà ad evitare piante di grandi dimensioni senza aggiustamenti.


Considerate il vostro terreno

La fecondazione non consiste solo nell’aggiungere le sostanze nutritive e andare avanti. È anche importante considerare il livello di pH e le condizioni del terreno. In terreni spessi, rocciosi o argillosi, le piante possono avere difficoltà ad accedere alle sostanze nutritive di cui hanno bisogno. Può essere una buona idea lavorare sul condizionamento del suolo prima di aggiungere sostanze nutritive. L’aggiunta di compost e di modifiche organiche può contribuire a migliorare la salute e le condizioni generali del suolo.


Tipi di fertilizzanti

Vi state chiedendo quale forma di fertilizzante è ideale per i pomodori? Questo dipende in gran parte dalle vostre preferenze. Ognuno ha i suoi vantaggi e svantaggi.

I pellet sono probabilmente il tipo di fertilizzante più pratico. Basta spargere i mini-granuli alla base delle vostre piante. Quando piove o innaffia le piante, i granuli rilasciano sostanze nutritive nel terreno. Per una fertilizzazione a lungo termine, scegliere formule a rilascio lento, che rilasciano i nutrienti per un periodo di tempo più lungo rispetto ai prodotti solubili in acqua. I fertilizzanti solubili in acqua si sciolgono rapidamente, ma è anche più facile fertilizzare eccessivamente con questo tipo di fertilizzante.

I fertilizzanti liquidi sono un’altra opzione per nutrire le vostre piante di pomodoro affamate. Normalmente le formule liquide devono essere diluite per evitare ustioni e danni alle piante.

Quando si acquista il fertilizzante per i vostri pomodori, è essenziale prestare attenzione ai numeri sulle etichette dei prodotti. Essi rappresentano la proporzione e la concentrazione di ogni macronutriente in ordine NPK (azoto, fosforo, potassio).

Un fertilizzante con un rapporto NPK di 15-10-10 contiene il 10% di fosforo e potassio e il 15% di azoto, il che significa che contiene una maggiore concentrazione di un nutriente. Qual è il restante 65%? Il resto è il riempimento per creare volume. Anche se alcuni fertilizzanti contengono anche micronutrienti come calcio e zolfo.


Quando usare il fertilizzante per pomodori

Il tempo è un fattore determinante nell’uso dei fertilizzanti per pomodori. Mi piace modificare il terreno non appena trapianto le mie prime piante da giardino. Mescolo il compost e i lombrichi nel buco dove pianterò le mie piantine.

La prossima volta che si feconda è quando il frutto inizia a solidificarsi. In base ai risultati dei test sul terreno, scegliere un fertilizzante bilanciato o uno che contenga un po’ meno azoto rispetto ad altri macronutrienti.

Poi condisco i miei pomodori con una miscela di terriccio e vermi fino alla fine della stagione. Ad alcune persone piace concimare i pomodori durante tutta la stagione, a intervalli di una o due settimane. Sono un po’ più liberale e aggiungo il fertilizzante alla base delle mie piante ogni 3 o 4 settimane.


Attenzione alla sovrafertilizzazione

Troppo fertilizzante stressa le vostre piante e, in casi gravi, può anche ucciderle. Purtroppo, molti segni di iperfecondazione imitano quelli della sfida nutrizionale. Non fate supposizioni quando controllate le condizioni delle vostre piante da giardino.

Foglie ingiallite e appassite, scarsa produzione di frutta, caduta di foglie e fiori sono tutti segnali che qualcosa non va, ma fate un test del terreno per verificarne la causa.


Dos e non sul fertilizzante per pomodori


Fare acqua regolarmente

Un’annaffiatura regolare e uniforme è vitale per la salute delle piante di pomodoro. Un’irrigazione insufficiente e non uniforme può stressare le piante e impedire il corretto assorbimento dei nutrienti. Spesso, le carenze di nutrienti nei pomodori e in altre piante sono in realtà il risultato di cattive abitudini di irrigazione. Senza l’accesso all’acqua, le vostre piante non possono accedere facilmente alle sostanze nutritive dal suolo.


Non immergere troppo in acqua dopo la concimazione

Se lasciate i pomodori secchi fino a quando non li concimate, le piante possono assorbire troppe sostanze nutritive troppo velocemente, il che non è l’ideale. Troppo fertilizzante può stressare le vostre piante. Assicuratevi invece che le vostre piante siano ben annaffiate prima di iniziare il processo di fertilizzazione.


Non preoccupatevi dei gusci d’uovo

Se vedete delle punte di fiori marci sui vostri pomodori, non date per scontato che il vostro terreno sia carente di calcio. L’aggiunta di gusci d’uovo probabilmente non risolverà il problema. Perché no? Prima di tutto, i gusci d’uovo si decompongono molto lentamente ed è improbabile che aggiungano quantità significative di calcio al terreno. In secondo luogo, pensate alle vostre abitudini di irrigazione. Avete innaffiato sporadicamente le vostre piante? Se è così, i vostri pomodori potrebbero aver avuto difficoltà ad accedere al calcio dal terreno.

Se notate che il marciume dei fiori è un problema che colpisce le vostre piante di pomodoro, il problema potrebbe non essere la mancanza di calcio. Verificare che l’irrigazione sia sufficiente e in modo uniforme.


Non dimenticare di concimare i contenitori di pomodoro

Il terriccio ha i suoi limiti, e le vostre piante in vaso possono anche richiedere una concimazione più frequente rispetto alle piante in terra sollevate o aperte.


Non ignorare i requisiti dei micronutrienti

Tutte le piante hanno anche bisogno di micronutrienti per sopravvivere. Un test del suolo può aiutare a determinare se è necessario affrontare le carenze di micronutrienti nel suolo. Molti fertilizzanti (compresi quelli fatti in casa) contengono molti micronutrienti per aiutarvi a nutrire le vostre piante esattamente nel modo in cui ne hanno bisogno.


Non lasciatevi influenzare dai fertilizzanti specifici per il pomodoro

I fertilizzanti specifici per il pomodoro non sono necessariamente male per il vostro giardino, ma potrebbero non soddisfare le vostre esigenze specifiche e potrebbero non essere ideali per fertilizzare altre piante. In alcuni casi, può valere la pena di acquistare un concime equilibrato e a bassa concentrazione per fertilizzare l’intero giardino. Alcuni fertilizzanti contrassegnati con la dicitura “cibo per pomodori” sono anche costosi.


Utilizzare le opzioni biologiche quando possibile

I fertilizzanti organici sono una scelta eccellente per il giardiniere per hobby. Perché? Sono rispettosi dell’ambiente e non rischiano di contaminare le fonti d’acqua vicine in caso di eccessiva fertilizzazione. La maggior parte delle formule organiche non sono affatto concentrate, il che rende più difficile esagerare e uccidere accidentalmente le piante. I fertilizzanti organici sono quindi ideali per i nuovi giardinieri.


Non applicare il fertilizzante alle foglie di pomodoro

Le foglie possono bruciare se il fertilizzante viene applicato direttamente su di esse. Pertanto, occorre fare attenzione a che il prodotto non si avvicini al fogliame o agli steli della pianta.


Controlla spesso i tuoi pomodori

Le passeggiate di routine in giardino sono una parte essenziale della mia routine. Cerco di farlo ogni giorno. Esaminando i pomodori (e altre piante), è possibile individuare i problemi prima che peggiorino. È meglio affrontare subito eventuali problemi in giardino, perché l’attesa non farà che peggiorare le cose.

Ora siete armati della conoscenza necessaria per padroneggiare la vostra routine di fertilizzazione del pomodoro. Fateci sapere come va nei commenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *