Suggerimenti

Cura delle bouganville

Se stai cercando una pianta rampicante alternativa ai tradizionali roseti o edera ma con molto colore, la bouganville è l’esemplare che fa per te. Questo bellissimo cespuglio di origine brasiliana offre bellissimi fiori rosa, bianchi, gialli, salmone, rossi o viola su rami spinosi che possono raggiungere gli 8 metri di altezza. È un cespuglio spettacolare, soprattutto durante i mesi caldi, quando mostra la sua sorprendente fioritura.

Se vuoi saperne di più sulla cura della bouganville o della bouganville, unisciti a noi in questo articolo di EcologíaVerde, vedrai una guida completa per averlo facilmente a casa.

Caratteristiche della bouganville

È conosciuto con i nomi di cameline, bouganville, bouganville, pianta di Santa Rita o pianta estiva, anche se il suo nome scientifico è Bougainvillea. Questo arbusto rampicante può raggiungere altezze fino a 8 metri ed è molto resistente, il che lo rende una pianta molto facile da coltivare. Quando si parla di fiore di bouganville, ci si riferisce in realtà alle sue brattee, che sono la parte rosa brillante (o altri colori che contrastano con il verde delle sue foglie vere) che rivestono quasi completamente la pianta durante la primavera e l’estate. I suoi veri fiori sono gialli o bianchi e molto piccoli, praticamente impercettibili da lontano.

La sua grande forza gli permette di curare facilmente la potatura, quindi è possibile coltivarla in vaso di dimensioni molto più piccole senza il minimo problema. La sua fama di pianta delicata è del tutto immeritata, anche se per mantenerla nelle migliori condizioni possibili è consigliabile conoscere le basi sulla cura della bouganville.

Posizione e luce per bouganville

Una delle prime domande da porsi qui è: la pianta di bouganville è una pianta da sole o da ombra? La risposta più breve e diretta è molto semplice: sole. La bouganville ha bisogno di una grande quantità di luce naturale per svilupparsi correttamente, preferendo condizioni di luce solare diretta per gran parte della giornata.

La luce è uno dei pochi punti vitali quando si tratta di saper prendersi cura della bouganville ed è, infatti, l’unica cosa per cui la pianta è veramente esigente. Posizionalo in pieno sole all’aperto e, se lo pianti all’interno, mettilo in una stanza il più luminosa possibile, vicino a un ingresso di luce naturale, come una grande finestra.

Terreno e fertilizzante per bouganville

Quando si parla di bouganville è comune riferirsi ad esse anche come piante rustiche, data la loro grande resistenza e poco bisogno di cure. Uno di questi punti con cui la pianta non è affatto pignola riguarda il terreno. Questa pianta è adatta a terreni poveri di nutrienti, quindi non ha bisogno di noi per arricchire il suo terreno con molta materia organica. Infatti, se lo piantiamo all’aperto, non ci vorrà bene se concimiamo il terreno in eccesso. In vaso, invece, le sue necessità aumentano, come accade per tutte le piante, e apprezzerà una fornitura di fertilizzante, meglio se liquido, ogni due settimane durante i mesi caldi.

Per la miscela del substrato o il terreno, l’unica cosa da cercare è un terreno che offra un buon drenaggio per evitare ristagni idrici occasionali, che non avvantaggiano mai le piante. La buganvillea in inverno non avrà bisogno di fertilizzanti di alcun tipo.

Irrigazione delle bouganville

Quando si tratta di vedere quanto spesso viene annaffiata la bouganville, scopriamo che la pianta è poco impegnativa qui come lo è con il terreno. La bouganville non ha bisogno di molte annaffiature: in primavera e in estate di solito è sufficiente annaffiarla una volta alla settimana in giardino, oppure ogni 3-4 giorni in vaso. In inverno, sarà meglio fargli ricevere la propria acqua piovana, o almeno distanziare molto le sue innaffiature. È importante evitare di bagnare le sue foglie durante l’irrigazione, concentrandosi sul fatto che sia il terreno o il substrato che riceve l’acqua.

Qui puoi saperne di più su Quando annaffiare le piante.

Coltivazione e talee di bouganville

Il modo migliore per propagare o piantare questo arbusto è da talee di legno tenero di un buon esemplare sano verso la fine dell’estate o giù di lì. Se perdi questa volta, cerca le talee di legno duro e radicale nella sabbia o in una miscela di sabbia e muschio di torba.

È anche importante ricordare che abbiamo a che fare con un cespuglio rampicante, quindi aiutandolo con il pergolato utilizzando dei fili che lo aiutino a scalare la parete si farà in modo che si sviluppi, oltre che correttamente, nella direzione che ci interessa.

Se vuoi saperne di più sulla cura della bouganville, qui ti diremo tutto su Come potare la bouganville in una pentola.

Se desideri leggere altri articoli simili a Cura della bouganville, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.