Suggerimenti

Cura della gazania

Gazania è un genere di piante della famiglia delle Asteraceae, molto popolare come gruppo di piante ornamentali tra gli appassionati di giardinaggio e decorazione. È una pianta tanto rustica quanto bella, poiché la sua fioritura è vistosa per la sua forma e i suoi colori, che sono molto vividi e talvolta accostati. Esistono varietà di questa pianta con fiori arancioni, gialli e rossi, altre con fiori bianchi, rosa e lilla, altre ancora gialle e così via.

Se ti piace e vuoi sapere come coltivare una gazania a casa e di quali cure ha bisogno, continua a leggere questo articolo di EcologíaVerde dove troverai una pratica guida al giardinaggio sulla cura della gazania.

Gazania: caratteristiche

Sebbene questo genere dell’Africa meridionale abbia 79 specie descritte, quando si parla di gazania è normale che ci si riferisca specificamente a Gazanian splendens, il più comune nel giardinaggio e nella decorazione.

È una pianta perenne, anche se spesso viene coltivata come annuale, che tende a non superare i 20 cm di altezza. Per le sue dimensioni, è molto comune che venga utilizzato per definire gli spazi nei giardini e anche per sostituire i prati in alcune zone. In un vaso fornisce anche un tocco di colore piacevole e molto caratteristico, poiché i suoi fiori dai colori vivaci sono impossibili da perdere. La fioritura della gazania avviene durante la primavera e raggiunge il suo massimo esponente durante l’estate e, se le condizioni lo consentono, può protrarsi fino a metà o tardo autunno.

È una pianta così adattabile e così facile da curare che, infatti, è comune che si diffonda naturalmente in vasi o aree adiacenti. A causa della capacità dei loro fiori di chiudersi di notte, le gazanie sono talvolta chiamate anche dormienti.

Cura di Gazania – guida pratica

Nonostante le poche cure di cui ha bisogno questa pianta, si consiglia di seguire alcune indicazioni per farla sembrare bella e resistere a quante più stagioni possibili. Questa è una guida pratica alla cura delle gazania e, più avanti, vedrai maggiori dettagli su di esse.

  • Clima e posizione: ha un clima caldo e resiste meglio al caldo forte che al freddo intenso. Mettilo in un luogo con molta luce solare.
  • Annaffiatura: annaffiarlo solo quando si nota che il suo terriccio si è asciugato ad una certa profondità, non solo in superficie.
  • Terreno e fertilizzante: non necessita di molti nutrienti nel substrato o nel terreno, ma è opportuno concimarlo ogni due settimane durante i mesi caldi per migliorarne la fioritura.
  • Parassiti e malattie comuni: le gazanie possono essere attaccate da una varietà di insetti che causano parassiti. Per quanto riguarda le malattie, la più comune è la malattia fungina dell’oidio.

Posizione

Le Gazania possono essere coltivate con successo sia indoor che outdoor grazie alla loro grande adattabilità. In effetti, è tanto comune vederli abbellire vasi come far parte di aiuole e bordure in giardini di ogni tipo. Tuttavia, un punto molto importante nella loro cura, e praticamente l’unico vitale, è che devono essere collocati in un luogo dove ricevano una buona quantità di luce solare.

Se li lasci all’ombra, i loro fiori non si apriranno e la pianta ne produrrà meno, lasciando i pochi che sono decaduti. Quindi trova un posto particolarmente soleggiato nel tuo giardino o vicino a una finestra che riceva un buon numero di ore di luce solare.

Tempo metereologico

Le Gazania sono originarie di un clima caldo, ma possono sopportare inverni miti grazie alla loro capacità di adattamento. Apprezzeranno comunque gli ambienti caldi e molto soleggiati. Ricorda che sarà nei climi più soleggiati che i suoi fiori mostreranno tutta la loro bellezza, se lo metti in una zona con abbastanza sole. Se però vedete che le punte delle foglie cominciano a bruciare, forse il sole nelle ore più forti è troppo per la pianta e, anche se si trova in un luogo con clima caldo, sarà meglio metterlo in penombra.

Come annaffiare le gazanie

Queste piante sono fatte per climi secchi, quindi non hanno bisogno di molta acqua per sopravvivere. Meglio, infatti, non rischiare di innaffiarli troppo per evitare possibili problemi di funghi o marciumi.

Innaffia le tue gazanie quando noti che il substrato è asciutto oltre il suo strato superficiale, in questo modo eviterai annaffiature eccessive. Potete controllarla con un bastoncino di legno o affondando un po’ il dito, se tra 3 e 5 cm esce asciutto potete annaffiare. Naturalmente, nei mesi più caldi, non trascurateli troppo: se volete che i loro fiori appaiano belli e sani, prestate più attenzione alla loro irrigazione in questa stagione.

Terreno e fertilizzante per gazania

Le Gazania non sono esigenti riguardo al tipo di terreno o substrato di cui hanno bisogno. Infatti non hanno nemmeno bisogno che il terreno sia ricco di sostanza organica, ma la sua presenza li aiuterà a mantenersi in forma migliore. Aggiungi un po’ di humus o compost alla miscela di terreno o substrato e, inoltre, versali ogni 15 giorni nei mesi caldi. In questo modo prolungherai la sua fioritura.

Qui ti insegniamo come fare l’humus di lombrichi e qui Come fare il compost di bocashi.

Cura dei fiori di Gazania

Se si vuole mantenere la pianta con una fioritura abbondante e vistosa, è molto importante mantenere le gazanie prive di petali, foglie e fiori secchi. Rimuovere le parti cadute dal sottofondo e potare le parti non in buono stato. In questo modo manterrai la pianta attiva e aiuterai a dirigere i suoi nutrienti ed energia verso la creazione di nuovi fiori.

Inoltre, ricorda di prestare attenzione alla possibile comparsa delle erbacce, perché potrebbero privare le tue gazanie dei loro nutrienti, quindi rimuovile non appena le vedi.

Malattie e parassiti delle gazanie

Queste sono le principali malattie e parassiti delle gazanie:

  • Muffa: se vedi delle macchie bianche o grigie sulle foglie della pianta, è probabilmente il fungo della muffa. Questo appare con umidità e calore. Rimuovere le parti interessate e applicare il fungicida fatto in casa.
  • Insetti nocivi: le gazanie non sono particolarmente deboli all’attacco di alcun insetto specifico, cioè saranno minacciate dagli stessi parassiti del resto delle piante del tuo giardino o della tua casa. Se hai problemi con un parassita specifico, dai un’occhiata al nostro articolo su Come realizzare insetticidi naturali per le piante.

Inoltre, ti consigliamo di consultare queste guide di giardinaggio EcologíaVerde su Come combattere la muffa e I parassiti delle piante e le malattie delle piante: elenchi e come eliminarli.

Se desideri leggere altri articoli simili a Prendersi cura della gazania, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.