Suggerimenti

Cura della gloxinia

Popolarmente conosciuta con il nome di gloxinia, questa pianta appartiene alla famiglia delle Gesneriaceae e al genere Sinningia, composto da circa 60 specie di piante tuberose perenni ed erbacee. Hanno la loro origine nelle zone più tropicali dell’America, in particolare in Brasile, e la puoi trovare in quasi tutti i negozi, sia l’esemplare già coltivato che da piantare in casa.

Se vuoi conoscere tutta la cura della gloxinia, non perdere questo articolo di EcologíaVerde. La tua pianta crescerà più grande che mai.

Come sono le gloxinie

È una piccola pianta erbacea con radice tuberosa che raggiunge al massimo i 40 centimetri di altezza, con foglie carnose, ovali che compaiono a rosetta. Hanno bellissimi fiori che misurano circa 10 centimetri e sono a forma di campana, con petali vellutati che possono essere di diversi colori.

È una pianta che fiorisce sia in estate che in autunno, anche se alcune specie possono farlo anche in altri periodi dell’anno.

cure di base

Dovresti sapere che per prenderti cura di questa pianta devi tenere conto di quanto segue:

  • Posizione: deve essere in un luogo molto ben illuminato ma senza ricevere luce solare diretta. È perfetto per interni.
  • Temperatura: come qualsiasi altra pianta tropicale, non resiste al freddo, quindi l’ideale è che possa raggiungere almeno i 20ºC durante tutto l’anno.
  • Terreno: deve essere una miscela di parti uguali di terra fogliare, sabbia e foglie, ed è conveniente piantare quando l’inverno è finito per proteggersi dal freddo.
  • Annaffiature: deve essere molto regolare durante la fioritura, facendo attenzione a non bagnare né le foglie né i fiori. Dopo la fioritura, ridurre le annaffiature fino a quando non vengono eliminate quando le foglie sono ingiallite.
  • Potatura: non ne ha bisogno, l’unica cosa è che si tolgono i fiori che appassiscono.
  • Fertilizzante: applicare un fertilizzante minerale ogni 15 giorni durante la stagione della fioritura.
  • Parassiti e malattie: se si va troppo lontano con le annaffiature, può essere facilmente attaccato da afidi e funghi vari.
  • Moltiplicazione: si può fare dividendo i tuberi, dai semi o per talea di foglie, ma quest’ultima è consigliata solo agli esperti.

Se desideri leggere altri articoli simili a Cura della Gloxinia, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.