Suggerimenti

Cura della gardenia

La gardenia è una pianta originaria della Cina che appartiene alla famiglia delle Rubiaceae. Conta più di 100 specie diverse, molto apprezzate nel mondo del giardinaggio grazie ai loro fiori belli e profumati.

Tuttavia, la gardenia è anche nota per non essere una pianta facile da curare. Se hai intenzione di ottenere una di queste bellissime piante per la tua casa, non lasciarti intimidire dalle difficoltà e unisciti a noi in questo articolo di EcologíaVerde, in cui vedremo quali sono le principali cure della gardenia.

Caratteristiche della gardenia

Si tratta di un arbusto sempreverde dal colore verde intenso e brillante, che non supera il metro circa se piantato in vaso, ma che può raggiungere dimensioni maggiori in piena terra o a terra.

Durante la fine della primavera produce fiori simili a quelli delle rose, dai toni bianchi, molto estetici e dall’odore intenso e gradevole. Esistono molte varietà di questa specie, nello specifico più di 100 varietà, quindi non tutti i fiori sono molto simili alle rose, ma generalmente sono bianchi e aromatici. Successivamente, discutiamo di tutte le cure di base delle gardenie a casa.

io di solito

Il requisito più importante della gardenia, e quindi il primo di cui parleremo, è che sia una pianta acidofila. Ciò significa che necessita di terreni con un pH più acido del solito, in questo caso un valore intorno a 5. Se la pianta non ha un substrato o un terreno con un’acidità adeguata, le sue foglie inizieranno a ingiallire e la pianta finirà per morire, quindi è un prerequisito.

Esistono negozi specializzati che vendono substrati acidi per piante acidofile, come terriccio di erica, terriccio di castagno o torba bionda. Inoltre, la gardenia apprezzerà che il terreno è ricco di materia organica, quindi è altamente raccomandato un po’ di compost nel mix. Infine, il terreno o substrato deve offrire un buon drenaggio.

Posizione

Questa pianta può essere piantata sia all’interno che all’esterno. All’interno, consigliamo di posizionarlo in un luogo vicino a una finestra o a una fonte di luce naturale, mentre all’esterno è opportuno trovare una zona semi – ombreggiata. Tieni presente che è una pianta tropicale, quindi il gelo la ucciderà se la pianti in giardino quando fa freddo.

annaffiare le gardenie

La gardenia necessita di annaffiature costanti ma non eccessive. Innaffia quando il substrato inizia ad essere troppo asciutto, ma non allagarlo o potrebbe essere attaccato da funghi. La cosa più importante qui è l’acqua utilizzata: se irrighi con acqua del rubinetto e nella tua zona è ricca di calcare, questo altererebbe il pH acido del suo substrato o terreno. Pertanto, utilizzare acqua dolce in bottiglia o anche acqua distillata. Se non hai accesso a nessuna di queste cose, puoi aggiungere qualche goccia di aceto o succo di limone per renderlo più acido.

Qui vi diciamo di più su Quando innaffiare le piante.

fertilizzante per gardenie

In primavera e in estate puoi pagare la tua gardenia una volta al mese per migliorarne la crescita e la fioritura. Usa fertilizzante per piante acidofile.

Ti consigliamo di utilizzare fertilizzante organico, di cui potrai scoprire tutto, incluso come farlo, in questo altro articolo di EcologíaVerde.

Pota una gardenia

In questo aspetto la gardenia apprezza una potatura di mantenimento un anno in inverno, in cui la si pulisce da quelle foglie e rami in cattivo stato. Puoi anche cogliere l’occasione per rimuovere i rami che si intersecano con altri o che crescono in direzioni indesiderate.

Subito dopo il suo periodo di fioritura in estate, può essere pizzicato, in modo che la pianta fiorisca di nuovo in autunno.

Quando fioriscono le gardenie e come farle fiorire

Come abbiamo appena spiegato, le gardenie producono i loro graziosi fiori profumati tra la tarda primavera e l’estate. Tuttavia, se applichi una potatura a pizzico dopo la fioritura principale, puoi farlo fiorire di nuovo in autunno, specialmente nei climi più caldi.

Se nonostante ciò la tua gardenia non produce una buona fioritura, è probabilmente dovuto al fatto che alcuni aspetti della sua cura non sono stati curati correttamente. Se hai rispettato tutti i punti di cura per le gardenie spiegati sopra e vivi in ​​una zona molto calda, la tua pianta potrebbe aver bisogno di spruzzare un po’ d’acqua sulle sue foglie nei giorni più caldi, anche se lo fai con uno spray molto fine. non si ricoprano di funghi.

Parassiti e malattie della Gardenia

Ci sono due problemi principali che la gardenia tende ad affrontare. Questi sono i parassiti, le malattie e le condizioni delle gardenie più frequenti:

  • Il primo si verifica quando le foglie della gardenia sono gialle perché la pianta non è in un terreno sufficientemente acido per essa. Come misura di emergenza se questo ti accade, puoi applicare un fertilizzante chelato alla pianta, che la aiuterà mentre risolvi il problema dell’acidificazione del terreno. Si prega di notare che questa è solo una soluzione temporanea e non sostituisce in alcun modo la necessità di terreno acido.
  • Il secondo è l’eccesso di umidità, che fa sì che la pianta venga attaccata dai funghi. Non bagnare eccessivamente la tua gardenia e fallo solo quando il substrato è asciutto.
  • D’altronde è comune anche che questa pianta venga attaccata da afidi, cocciniglie o ragni rossi, parassiti che si combattono facilmente con il sapone di potassio spruzzato sulla pianta. Qui puoi conoscere i migliori rimedi casalinghi per eliminare l’afide e anche i modi migliori per eliminare la cocciniglia cotonosa con trattamenti e rimedi casalinghi.

Se desideri leggere altri articoli simili a Cura della gardenia, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.