Suggerimenti

Consistenza del suolo: cos’è e quali tipi di suolo esistono? Come si misura?

La trama della terra definisce la sua composizione e quanto è adatta o meno a determinati tipi di piante.

Attraverso il loro studio, gli agricoltori sono riusciti a stabilire le migliori condizioni per ogni specie e quindi a garantire che si sviluppi correttamente.

In riferimento a questo, oggi vogliamo darvi una rassegna di tutti gli elementi coinvolti in modo che sappiate differenziare l’uno dall’altro.

Se siamo pronti, allora cominciamo!

 

Qual è la trama della terra?

La terra è composta da tre elementi fondamentali: sabbia, argilla e limo.

Le proporzioni di ciascuno degli elementi sono quelle che consentono una variazione nelle trame.

Pertanto, la trama della terra è la condizione che presenta intorno agli elementi che lo compongono. 

In relazione alla preminenza dell’uno o dell’altro elemento,  il terreno può essere suddiviso in argilloso, sabbioso o limoso. 

 

In che modo la tessitura del suolo influenza l’agricoltura?

È un dato di fatto che ogni pianta si svilupperà in determinate condizioni.

 La terra è il fattore più importante in ogni coltura, Non solo supporta le radici, ma fornisce anche nutrienti per la crescita.

Una conoscenza accurata del tipo di terreno in una determinata area darà un quadro più chiaro delle specie vegetali che possono essere piantate lì.

Quando si studiano le condizioni di qualsiasi coltura, possiamo vedere che ci sono chiari riferimenti per quanto riguarda le esigenze del suolo che hanno.

Questo può essere verificato, ad esempio, rivedendo uno qualsiasi dei nostri riferimenti di coltivazione, come avocado , melanzane o vite .

 

Quali tipi di terreno esistono?

I suoli sono presentati in  5 tipi diversi. 

Come accennato in precedenza, questa differenziazione risiede nell’elemento che è più concentrato nella sua composizione.

In questo modo si possono citare:

  • Sabbioso.
  • Calcare.
  • umifero.
  • Argilloso.
  • Pietroso.
  • Misto.

 

Calcare

Terreni calcarei  non sono buone specie  per lavori agricoli.

In genere sono abbastanza secche, di colore bianco e trattengono pochissima acqua.

Inoltre, sono pieni di sali.

 

umifero

Da parte loro , le piante umifere contengono una grande varietà di nutrienti che sono stati ottenuti naturalmente o lavorati con fertilizzanti.

Per queste caratteristiche il loro terreno è nero e sciolto e trattengono molto bene l’umidità.

Grazie a questi elementi,  è una terra ideale per coltivare  di una grande varietà di specie.

Pietroso

I terreni sassosi, come suggerisce il nome, sono composti da principalmente da rocce e pietre. 

Non sono adatti alla semina, poiché inoltre  non sono capaci  per non trattenere l’umidità.

 

Misto

Infine, quelli misti contengono una miscela simile di argilla e sabbia. 

Il caso dei terreni argillosi e sabbiosi sarà discusso nelle sezioni seguenti.

Cos’è un terreno argilloso?

In questo terreno l’elemento predominante è l’argilla. È una specie dove il colore che risalta, soprattutto, è il rosso.

Un’altra caratteristica che presenta è il poco drenaggio che ha, quindi è comune che si allaghi facilmente.

Quando si determina se un terreno è argilloso o meno , il più comune è eseguire un test di laboratorio.

Ma, se non ne abbiamo uno nelle vicinanze, è possibile anche un home studio. L’idea sarà quella di prendere un po’ di terra e inumidirla per renderla modellabile.

Il livello di purezza intorno all’argilla Si noterà se piegandolo non si rompe. 

 

Cos’è un terreno acido?

Un altro modo di lavorare per quanto riguarda la classificazione dei suoli è da il livello di pH che contengono. 

In questo caso, un terreno acido avrà un pH inferiore a 5,5.

Molte specie di flora gestiscono la necessità di questo tipo di terreno per effettuare piantagioni.

Un modo fatto in casa per verificare se un terreno è acido è mescolarlo con bicarbonato e acqua distillata.

L’idea sarà quella di mettere un po’ di terra in un contenitore di vetro e coprirlo d’acqua, quindi aggiungere il bicarbonato di sodio. Se si nota il gorgogliamento all’interno della miscela, è un terreno acido.

Un altro modo è con le strisce di cartina tornasole che sono comunemente vendute e facili da usare.

 

Quali piante beneficiano del terreno acido?

  • Piante carnivore in genere.
  • Ortensie.
  • Il rododendro.
  • L’erica.
  • I mirtilli.
  • Il Corno. 
  • Zucche e zucchine

Cos’è un terreno sabbioso?

Questo tipo di terreno  è formato principalmente da sabbia. 

Non trattengono molto bene l’acqua , quindi per essere utilizzate in semina necessitano di molta cura intorno all’umidità.

Tuttavia, ci sono molte specie che hanno la capacità di vivere in queste condizioni e di svilupparsi adeguatamente.

Grazie alle sue caratteristiche, le piante più evidenti in aree di questo tipo sono quelle di natura medicinale o aromatica .

Ad esempio, rosmarino, lavanda o finocchio.

Quali colture beneficiano del terreno sabbioso?

  • Verdure a foglia : comebroccoli,cavolfiori,lattuga.
  • Tuberi : come lapatata,la patata dolce, larapa, iltigernut, l’igname o layucca.
  • Alberi :Limone,Mandorlo,AlloroeOlivo.
  • Arbusti: lavanda , timo o rosmarino .
  • Ortaggi a radice :aglio,porri,erba cipollina,cipolleocarote.

 

Qual è la differenza tra struttura e tessitura del suolo?

La tessitura è rappresentata dalla quantità e dalla qualità delle particelle che compongono il suolo.

Da parte sua, la struttura è il modo in cui si presenta quel suolo, sottolineando la distribuzione che hanno queste particelle.

In questo modo si possono riscontrare diversi tipi di strutture attorno ai suoli e che si evidenziano per quanto compatti o meno possano essere.

 Un terreno con una buona struttura  Si presenta come un’ottima opzione per la semina, poiché gli elementi naturali non lo danneggiano.

Tuttavia, quelle che non hanno una tessitura compatta tendono a generare complicazioni al momento della semina , in quanto poco fluenti.

Cos’è una consistenza argillosa?

La tessitura argillosa è lo strato più superficiale della terra. La sua composizione permette di effettuare la semina nell’ambiente circostante senza grossi inconvenienti, essendo ricco di sostanze nutritive.

È anche notevole che abbia una struttura sciolta che facilita il passaggio dell’aria e dei lavori agricoli. 

Infine, va notato che tende ad assorbire molto bene l’umidità.

 Conoscere il tipo di terreno è molto importante per avere successo nella coltivazione e nella semina di qualsiasi pianta .

Ecco perché avere questa guida a portata di mano può sempre aiutarti molto nel tuo viaggio quotidiano.

La cosa buona è che ti lasceremo sempre le linee guida esatte per ogni specie , quindi devi solo metterti al lavoro e goderti le tue piantagioni.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.