Suggerimenti

Cura della pianta Helleborus, Heleborus o Eleborus

Il nome del genere Helleborus deriva dal greco “elleros” (cattivo) e “boros”. (cibo) ed è composto da circa 20 specie di piante erbacee e perenni originarie dell’Europa meridionale e del Medio Oriente.

Sono piante velenose se ingerite . Alcune specie di questo genere sono : Helleborus niger (elleboro nero, rosa di Natale), Helleborus foetidus (elleboro fetido, balestra), Helleborus lividus (elleboro bianco, llavera), Helleborus orientalis, Helleborus odorus, Helleborus viridis, Helleborus purpurascens.

Gli eliboro sono piante erbacee con foglie basali (Helleborus niger) o, nelle altre specie, disposte a palmette. I fiori sono costituiti da sepali (foglie trasformate che fanno parte del calice) che assomigliano a grandi petali e hanno stami colorati. Fioriscono in inverno in diversi colori: bianco, giallo, rosa, verde o viola.

Sono utilizzati per formare rocce, o all’ombra di alberi o per bordi misti. Sbocciano anche in vaso.

L’elleboro ha bisogno di ombra, di umidità elevata e di un clima non troppo caldo.

Il terreno dovrebbe essere composto da terriccio da giardino con 13 torba e una buona quantità di letame. Nel caso del trapianto , è preferibile farlo in autunno o a fine inverno.

Queste piante necessitano di un’abbondante annaffiatura perché hanno bisogno che il terreno sia sempre umido.

Helleborus dovrebbe essere fecondato con concime una volta all’anno e con un concime minerale ogni 15 giorni per stimolare la fioritura.

Sono abbastanza resistenti alle piaghe ma non alla siccità.

È possibile moltiplicare dividendo il cespuglio alla fine dell’inverno o dai semi seminati in autunno (attendere 1 anno per il trapianto).

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *