Suggerimenti

Cura delle piante di Gladiolo, Gladiolo o Espadilla

I gladioli sono coltivati in Europa da secoli. Le prime specie utilizzate per i fiori recisi sono state trovate nella regione mediterranea.

Da specie di origine sudafricana sono stati ottenuti diversi ibridi di forme e colori diversi. Sono classificati in base alle dimensioni e al colore del fiore.

Il nome scientifico Gladiolus significa “piccola spada” per la forma delle sue lunghe e sottili foglie. E’ conosciuto anche come Gladiolo.

Appartiene alla famiglia Iridaceae . È una pianta tuberosa ; i suoi tuberi sono chiamati Cormo. Sono ricoperti da foglie sovrapposte e squamose.

I fiori del Gladiolo nascono come spighette, singole o ramificate. I colori sono molto vari, spesso decorati con strisce o macchie. Le foglie spesse, quasi sovrapposte, lunghe, appuntite e a forma di spada sono di un verde intenso.

Genere formato da più di 200 specie di cui le più comuni sono : Gladiolus byzantinus, Gladiolus communis, Gladiolus carneus, Gladiolus italicus, Gladiolus tristis e un’enorme quantità di ibridi.

Vengono piantati tra marzo e giugno, a seconda del clima, in un normale terreno da giardino misto a 13 torbe e 13 sabbie ad una profondità di 6-8 cm. Si consiglia di piantarli a intervalli di 15 giorni per ottenere una fioritura sfalsata, in quanto vengono utilizzati principalmente per i fiori recisi.

L’irrigazione deve essere abbondante, aggiungere ogni 1012 giorni un concime minerale con irrigazione. Questa operazione inizia quando l’impianto raggiunge circa 15 cm di altezza e continuerà fino alla fine dell’estate.

Utilizzato per formare mazzi di fiori recisi.

Sono soggetti a tutti i tipi di malattie , quindi è consigliabile immergere i cormi in un buon fungicida prima di piantarli. Spruzzare le foglie quando iniziano a spuntare, ogni 15 giorni, con un fungicida come misura preventiva.

Quando ha terminato il suo processo di vita e scompare, i cormi puliti vengono rimossi dalle foglie secche e senza la membrana secca, caratteristica del vecchio bulbo, ben pulita dal terreno, vengono conservati in un luogo asciutto, nella torba o nella sabbia molto asciutta. Si consiglia di cospargerli di zolfo mescolato con un insetticida in polvere per evitare malattie crittogamiche.

La moltiplicazione di Gladiolo avviene per divisione dei cormi che si formano alla base, accanto a quello vecchio che si esaurisce dopo la fioritura.

I centri di giardinaggio e i negozi di piante vendono cormi preparati per la fioritura precoce e per i fiori recisi.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *