Suggerimenti

Ecologia: cos’è e come si differenzia dalla biologia e dall’ambiente

Termini come “biologico”, “ecologia”, “ecologico”, “organico” o “eco” sono sempre più utilizzati nella nostra società. Li vediamo nei loghi aziendali, nelle notizie sui media o nella pubblicità, spesso usati in modo intercambiabile per designare modelli di business, prodotti e servizi sostenibili e rispettosi dell’ambiente.

Ma sappiamo cosa significano esattamente? In questo articolo ci concentreremo sulla definizione di ecologia, cosa studia e quali sono le applicazioni pratiche di questa scienza. Infine, spieghiamo come si differenzia da altre discipline come la biologia o il concetto di ambiente.

Che cos’è l’ecologia? Cosa studia questa scienza?

Il termine “ecologia”, ökologie , deriva dal greco oikos (casa o casa) e – logos (studio o scienza), e fu coniato dal naturalista e filosofo tedesco Ernst Haeckel nel 1869. Sebbene fossero antichi filosofi greci come Aristotele o Ippocrate coloro che nei loro studi sulla storia naturale hanno posto le basi di questa scienza. Il significato letterale di “ecologia” è quindi “studio a casa”.

L’ecologia è la scienza che studia le relazioni degli esseri viventi tra loro e con il loro habitat; come queste interazioni influenzano proprietà come l’abbondanza e la distribuzione delle specie . È una scienza multidisciplinare strettamente correlata alla biologia evolutiva, alla genetica e all’etologia e utilizza anche strumenti di altre branche della scienza come geologia, geografia, meteorologia, sociologia, fisica, chimica e matematica. Tutto questo per spiegare:

  • interazioni e adattamenti;
  • l’abbondanza e la distribuzione degli organismi e la biodiversità;
  • il trasporto e la trasformazione dei flussi di materia ed energia attraverso le comunità biologiche, e
  • lo sviluppo degli ecosistemi.

E lo fa a diverse scale o livelli di organizzazione. «… Ciascuno di questi livelli è studiato da una scienza: quello degli atomi dalla fisica, quello delle molecole dalla chimica, quello degli organismi dalla biologia. Ma gli organismi sono studiati anche dall’ecologia, scienza che studia anche livelli di organizzazione più complessi: popolazioni e comunità» ( Ecologia e ambiente (2013), Leonardo Malacalza).

  • Organismi: interazioni di un essere vivente con i fattori abiotici che lo circondano (climatologia, geologia, nutrienti…).
  • Popolazioni: interrelazioni di un essere vivente con esseri viventi della stessa specie.
  • Comunità o biocenosi: interazioni di una popolazione con le popolazioni che la circondano.

L’ecologia studia anche a livello di:

  • Ecosistema: interazioni della comunità più i flussi di materia ed energia che si verificano in esso.
  • Biosfera: insieme di tutti gli esseri viventi e delle loro interrelazioni.

Quali sono le applicazioni dell’ecologia?

Le applicazioni pratiche dell’ecologia includono:

  • Biologia della conservazione : cause della perdita di biodiversità e come ridurla al minimo.
  • La gestione delle risorse naturali : agricoltura e agroecologia, silvicoltura e agroforestazione, pesca, ecc.
  • Ecologia umana: interazioni sociali umane e connessioni con l’ecosistema.
  • Ecologia urbana : interrelazioni tra gli abitanti di una città e il suo ambiente per la pianificazione urbana.
  • Ecologia del paesaggio : paesaggi naturali e gruppi umani come agenti trasformanti delle loro dinamiche fisico-ecologiche.
  • Salute .
  • L’economia .

Differenze tra biologia, ecologia e ambiente

La biologia è la scienza che studia gli esseri viventi, l’origine, l’evoluzione e le proprietà morfologiche -Caratteristiche, nutrizione, riproduzione, ecc., sia del singolo organismo che della specie nel suo insieme; comprese le interazioni tra loro e il loro ambiente. In altre parole: la biologia studia cosa portano e cosa distingue le diverse forme di vita.

L’ ecologia è una branca della biologia. I lavori di ricerca in questa disciplina scientifica differiscono rispetto alla maggior parte dei lavori nelle altre branche della biologia per il maggior uso di strumenti matematici – statistica e modelli matematici – e si concentrano su queste interazioni tra gli esseri viventi e il loro ambiente; che ci porta alla definizione successiva.

L’ ambiente è quell’ambiente o spazio in cui si sviluppa la vita, l’insieme di componenti o fattori fisici, chimici e biologici esterni con cui gli esseri viventi si relazionano; Comprendendo anche questi, oltre all’acqua, all’aria, al suolo e ai rapporti che si instaurano tra tutti gli elementi.

Nota: in un altro termine c’è “ambientalismo” —movimento verde o ambientalista—, che è un movimento politico, sociale e globale che difende la protezione dell’ambiente .

L’ambiente è un “tutto”, non è solo lo spazio che ci circonda. L’ambiente siamo noi, gli esseri viventi, e il rapporto che manteniamo con il nostro ambiente. Le scienze o le discipline scientifiche come la biologia e l’ecologia si occupano di studiare tutto questo come un insieme che interagisce e si alimenta a vicenda.

.
.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *