Suggerimenti

Basilico per afidi, tarme, vermi, zanzare o acari

L’ Agricoltura Ecologica o Biologica cerca la sinergia con la natura invece di combatterla. Per questo vengono messe in pratica metodi e tecniche agroecologiche che ci permettono di produrre alimenti naturali e sani seguendo i cicli naturali e osservandoli e agendo in base ad essi. In questo modo è possibile prevedere con maggiore o minore precisione vari fattori che si verificano nei nostri frutteti o giardini.

L’ideale è prendere una pianificazione in modo che i parassiti e le malattie siano molto più miti o addirittura ridurli al minimo. E per prevenire parassiti e malattie abbiamo molte opzioni naturali. Tra questi, possiamo utilizzare le proprie piante che coltiviamo nel frutteto o nell’orto.

In questo caso parleremo della funzione del Basilico , Ocimum basilicum L. , pianta molto utilizzata per le sue proprietà medicinali e culinarie che può essere di grande aiuto per combattere i parassiti in modo naturale.

Basilico per prevenire e combattere i parassiti nell’orto e nell’orto biologico

Il basilico è una pianta eccezionale. E se hai un orto o un orto dovresti coltivarlo. Non solo potrai usarlo fresco nelle tue ricette di cucina e per realizzare rimedi casalinghi che migliorano la tua salute, ma è anche una pianta che cura le piante. Mi spiego, il basilico è davvero ottimo per prevenire e combattere i parassiti di afidi, tarme, acari, vermi, coleotteri, zanzare, mosche , ecc.

Il basilico ha azione acaricida, insetticida e repellente.

Come preparare e utilizzare il basilico

Prima di tutto, quando scegli le piante che utilizzerai nei preparativi per l’orto, fallo di prima mattina e scegli le piante più vigorose e con gli aspetti migliori che vedi.

Evitare l’utilizzo di materiali metallici nella preparazione di preparati naturali per il giardino o il giardino, poiché influenzano la composizione chimica delle piante e possono alterarla. Invece, opta per materiali come legno, vetro, argilla o persino plastica dura.

Usa l’acqua di sorgente per preparare i preparati. Nel caso in cui ciò non sia possibile, è possibile utilizzare l’acqua del rubinetto o del rubinetto. Basta lasciarlo in un contenitore a bocca larga (una ciotola o un secchio per esempio) circa 48 ore prima in modo che il cloro venga eliminato.

Prendete 1 chilogrammo di foglie e fiori di basilico e schiacciateli leggermente con mortaio e pestello. Trasferiteli in un contenitore da 5 litri. Metti le foglie e i fiori nel contenitore e aggiungi 5 litri di acqua. Lasciamo il recipiente parzialmente coperto e lo faremo marinare per una settimana. Dovrebbe essere in un luogo ombreggiato e fresco, al riparo dalla luce.

Successivamente viene scolata e al momento dell’utilizzo utilizzare un litro di questo macerato diluito in 15 litri di acqua. Conservare in un luogo fresco e buio e assicurarsi di etichettarlo indicando di cosa si tratta e la data in cui è stato realizzato.

Usalo una volta alla settimana per prevenire. Spruzzare la parte aerea, enfatizzando la parte inferiore delle foglie.

Applicare questa preparazione al basilico per prima cosa al mattino o a tarda notte. In questo modo evitiamo danni alle piante dovuti all’effetto che i raggi del sole possono provocare sulla preparazione.

Non applicare questa preparazione per più di 2 settimane consecutive in caso di trattamento e 3 settimane in caso di prevenzione. Lasciare un periodo di riposo di altre due settimane affinché il trattamento sia più efficace.

Inizia anche ad applicare dosi più basse e aumentale gradualmente. Quindi il trattamento è molto più utile.

Se volete “fortificare” questa preparazione potete aggiungere un cucchiaino di sapone neutro ogni 3 litri d’acqua.

** Se coltivi il basilico vicino alle piante di pomodoro le proteggerai dai parassiti.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO!

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *