Suggerimenti

Lombrichi: cosa sono? Come allevarli? Come vengono utilizzati?

 lombrichi svolgono un ruolo importante nella composizione del suolo e nel riciclaggio dei rifiuti organici.

Fanno parte di una rete di organizzazioni che trasformare i rifiuti organici in un substrato ricco di sostanze nutritive per colture e tutti i tipi di piante . Inoltre, aumentano la porosità del suolo e facilitano l’assorbimento dell’acqua da parte delle radici , contribuendo al processo di fotosintesi , così importante per gli esseri viventi.

Tuttavia, non tutti i lombrichi sono utili . Alcuni possono essere parassiti molto dannosi per le piante del nostro giardino . Sono larve di altri insetti che si nutrono delle radici e di altre parti della pianta e ne impediscono il corretto sviluppo .

Vediamo quelle varietà che ci saranno utili per aumentare la fertilità dei nostri terreni .

 

Come sono i lombrichi?

Tra le specie benefiche troviamo i lombrichi. Esistono più di 7.000 specie di lombrichi, divise in 23 famiglie e più di 700 generi.

Sono classificati in tre grandi categorie da un punto di vista ecologico:

 a) Epigea: Vivono negli strati superficiali del suolo e si nutrono dei resti di materia organica in decomposizione. La loro riproduzione è accelerata e numerosa.

Sono i vermi che si trovano solitamente nei giardini e i più coltivati ​​per fertilizzare la terra . Questi vermi scavano gallerie verticali fino a due metri di profondità, depositando i loro escrementi agli ingressi.

 

 b) Endogea:  si trovano stabilmente all’interno del suolo, nutrendosi della terra più o meno mista a materia organica.

Arrivano a rappresentare tra il 20 e il 50% della biomassa dei terreni fertili europei .

 c) Anetica:  Vivono in profondità nella terra, molto vicino alle radici delle piante.

Scavano profonde gallerie verticali, dove trascinano resti organici che usano come cibo una volta mescolati al terreno.

Sono molto difficili da trovare, poiché non si avventurano in superficie.

Inoltre, i lombrichi sono stati utilizzati per promuovere l’agricoltura biodinamica .

 

Tipi di lombrichi

Tra i lombrichi più benefici troviamo le seguenti varietà:

Eisenia foetida

Popolarmente conosciuto come Californian Red Worm , e sebbene in realtà provenga dall’Europa, è così chiamato perché è stato in California dove ha iniziato ad essere utilizzato come fertilizzante organico alternativo. È anche chiamato il verme tigre eurasiatico.

Sono allevati in luoghi che non superano i 40 ºC, essendo la loro temperatura ideale tra 14 e 27 ºC . Sono di colore rosso scuro o marrone con strisce gialle (come le tigri) e sono lunghe da 6 a 8 cm. Non sopportano la luce del sole e possono vivere dai 3 ai 5 anni.

Questa varietà è la più utilizzata per le colture biologiche. Il lombrico californiano scava il terreno mentre si nutre , depositando i suoi escrementi in diversi strati della terra , rendendo il terreno più fertile. Ideale per fare humus di lombrico

Eudrilus eugeniae

Conosciuto come African Worm o Night Crawler . È una specie autoctona dell’Africa occidentale, diffusa nelle regioni calde e tropicali .

La sua temperatura ideale di sviluppo è compresa tra 25 e 30 ºC . In condizioni ideali, si riproduce più velocemente del verme rosso della California . Sono di colore grigio, con sfumature violacee , con segmenti posteriori affilati.

Dendrobaena veneta o Esisenia hortensis

Nonostante abbia due diverse nomenclature scientifiche, è la stessa specie di verme.

L’uso dell’uno o dell’altro dipende dalla regione in cui ti trovi. È popolarmente conosciuto come Dendra o Nightcrawler . È un verme rosa o grigio , con bande segmentate che gli conferiscono un aspetto striato.

Si trova nelle foreste europee e, sebbene il suo uso sia più comune nella pesca , viene sempre più utilizzato come verme da compost.

La sua temperatura ideale per lo sviluppo è tra i 18 ei 25 ºC. Rispetto al verme rosso californiano , questa specie è meglio adattato ad un ambiente con un elevato rapporto di carbone ad azoto , che lo rende una scelta eccellente per compost con un elevato contenuto di materiali fibrosi o marrone .

Come svantaggio, può diventare un parassita se non si presta attenzione nella sua coltivazione.

Perionyx excavatus

È una specie asiatica, di taglia piccola, conosciuta anche come blues o indian blues. Si crede provenga dalla regione himalayana . Sono vermi di colore scuro, quasi neri . Molto lungo e sottile.

Sono adatti per il vermicomposting nelle regioni tropicali e subtropicali e vengono sempre più utilizzati in tutta la regione nordamericana.

Lumbricus rubellus e Lumbricus terrestris

Conosciuti rispettivamente come il verme sanguigno e il verme comune . Sono specie originarie dell’Europa, e si sviluppano a temperature comprese tra 18 e 23°C.

Vivono in terreni con molta materia organica e preferiscono quelli con letame . Richiedono terreni soffici e molto umidi per poter fare i loro buchi.

La sua presenza aumenta la concentrazione di vitamina B12 nel terreno.

Eisenia andrei

O un comune verme rosso. È un parente del verme rosso della California e, come questo, può svolgere la sua attività negli strati superficiali della terra.

Preferiscono il compost e i terreni con detriti vegetali , come le foglie, e non sono molto inclini a vivere su terreni con alto contenuto di minerali.

Si distinguono dai nematodi della California perché sono più scuri e le loro strisce sono meno pronunciate.

Come nascono i lombrichi?

I lombrichi sono ermafroditi , il che significa che hanno entrambi i sessi, maschio e femmina . Ciò consente a un esemplare di fertilizzare ed essere fertilizzato allo stesso tempo . Quello che non possono fare è fertilizzarsi.

Il processo di fecondazione dura circa tre ore . I vermi si muovono nella direzione opposta, cioè uno pone la “punta della coda” sulla “testa” dell’altro . Entrambi rimangono attaccati da una sostanza viscosa che libera il clitello , uno degli anelli dei vermi.

Una volta che si sono attaccati, iniziano rispettivamente a iniettare lo sperma . Gli spermatozoi sono immagazzinati in un organo chiamato spermateca . Quando hanno finito di scambiare lo sperma, finalmente si separano.

Successivamente il clitello secerne nuovamente una sostanza viscosa , questa volta a formare una crosta che protegge e nutre le uova , qualcosa di simile a un bozzolo di farfalla . Quando questa sostanza viene secreta, il verme inizia a strisciare all’indietro.

Questo movimento ha due scopi : il primo è quello di spostare la sostanza viscosa del clitello verso la testa . Il secondo consiste nel raccogliere gli ovuli per portarli nella spermateca dove verranno fecondati .

Così, il verme continua a strisciare all’indietro, e quando gli ovuli sono stati finalmente fecondati e ricoperti dalla sostanza viscosa, si forma il bozzolo. Il bozzolo viene infine staccato dal corpo del verme e lasciato nel terreno, senza la supervisione dei genitori.

Un singolo bozzolo può contenere da 3 a 20 esemplari , che si sviluppano in un periodo che varia tra due settimane e tre mesi , a seconda della specie. Quando i piccoli si sono sviluppati, rompono il bozzolo e iniziano a nutrirsi.

Questo processo può essere ripetuto più volte, durante i 4 anni medi che ogni individuo vive.

Cosa mangiano i lombrichi?

lombrichi  nutrirsi di materia organica presente nel suolo . In tal modo, aiutano a diluire e scomporre alcuni minerali e altri composti, che vengono restituiti al suolo sotto forma di escrementi.

Questo perché i vermi ospitano alcune specie di microbi nei loro sistemi digestivi che aiutano a scomporre meglio i nutrienti e li rendono più facili da assorbire per il terreno .

Così, man mano che avanzano, i vermi depositano i loro escrementi in tutti gli strati della terra, disperdendo efficacemente le sostanze nutritive .

Ecco perché le colture contenenti lombrichi sono più ricche di sostanze nutritive e più soffici, il che facilita l’ aerazione e la ritenzione idrica .

In media,  gli escrementi di vermi contengono :

  • 5 volte più azoto.
  • 7 volte più fosforo .
  • 5 volte più potassio .
  • 2 volte più calcio .

Perché i lombrichi sono importanti?

Tra i principali vantaggi che apportano ai substrati troviamo:
  • Migliora l’aerazione e la capacità di ritenzione di acqua e nutrienti.
  • Migliora la capacità di germinazione dei semi .
  • Riduce l’erosione del suolo.
  • Migliora la gestione del suolo.
  • Arricchisce il substrato con sostanze organiche e minerali essenziali .
  • Favorisce l’assimilazione dei nutrienti trasformandoli in forme assimilabili.
  • Preserva e aumenta il contenuto organico dei suoli.
  • Favorisce la formazione di micorrize .
  • Aumenta la flora microbica benefica .
  • Aumenta la resistenza delle piante a parassiti e malattie .
  • Non contiene cattivi odori.
  • Migliora il sapore dei frutti.
  • Protegge le colture e le rende più resistenti.
  • È adatto a tutti i tipi di colture.
  • Il suo uso eccessivo non è dannoso .

Come ci prendiamo cura di loro?

Generalmente,  i lombrichi non richiedono molta cura . Certo, dobbiamo assicurarci che ci diano luce solare diretta, poiché, essendo animali che vivono nel sottosuolo , non tollerano la luce solare e possono morire nel giro di pochi minuti.

Metti i vermi in un vassoio grande e abbastanza profondo da contenerli tutti , ma non cadere. Coprilo di terra e conservalo in un luogo buio e caldo , in condizioni climatiche ideali, a seconda della specie che vuoi allevare.

Aliméntalas una volta alla settimana con materiale organico come foglie, erba, letame, rifiuti di cucina, compost e così via . Metti questo materiale a terra. I vermi strisciano verso il cibo e tornano nelle loro tane quando hanno finito di mangiare.

Circa  devi fornire ogni mese , mezzo chilo di cibo  per ogni 30 centimetri cubi di spazio .

Quindi, se gli dai da mangiare ogni settimana, dividi la quantità di cibo in quattro parti , ognuna corrisponderà alla quantità di cibo a settimana.

Inumidisci il terreno ad ogni pasto , ma fai attenzione a non formare pozzanghere, poiché i lombrichi possono annegare nell’acqua stagnante . Se preferisci, copri la vasca per trattenere l’umidità.

Infine, se il terreno è molto acido, aggiungere ogni due mesi calce e un po’ di legna per mantenere il pH tra 6,8 e 7,2.

Dove possiamo trovarli?

Il più consigliabile è acquistarli nei negozi di pesca o agricoltura . Se preferisci, puoi anche acquistare getti di vermi liquidi nei negozi specializzati.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *