Suggerimenti

Galán de Noche: [Semina, cura, irrigazione, parassiti e malattie]

La notte del rubacuori ( Cestrum Nocturnum ) è una pianta arbustiva della famiglia della belladonna , originaria del continente americano , in particolare dell’America centrale e meridionale , che è anche conosciuta come Huele Night , hediondilla, puzzole, gelsomino notturno o lady night.

È una pianta a crescita rapida , che è alta circa 5 metri e necessita di potature costanti , soprattutto se coltivata indoor. Si riproduce facilmente per mezzo di semi e talee , infatti una potatura costante è  utile se si vuole moltiplicare la pianta.

Il suo nome si riferisce al fatto che i fiori sprigionano il loro delizioso profumo in quelle ore , ma questo di solito è così persistente che permane anche nelle prime ore del giorno . È per questo motivo che il galante di notte si distingue per essere uno dei fiori più profumati al mondo.

Puoi goderti la sua fragranza dalla tarda primavera all’inizio dell’autunno .

D’altra parte, è una pianta molto tossica per il suo alto contenuto di solanina . Infatti, la sua assunzione può essere fatale. 

   

Punti importanti quando si tratta di seminare Galán di notte:
  • Quando? Inizio primavera
  • Dove? Supporta bene il pieno sole. Il gelo può ucciderlo. La temperatura ottimale è solitamente compresa tra 18º e 25º.
  • Tipo di crescita? È una pianta che cresce molto velocemente. Richiede potature costanti.
  • Come prepariamo il terreno? Non è molto impegnativo, ma è ideale per concimare un po’ con materia organica e vermifughi.
  • Come innaffiamo? Non è necessario annaffiare troppo. Il ristagno non è raccomandato. Si consiglia l’ irrigazione a goccia .
  • Come seminiamo? Qui passo dopo passo.
  • Piaghe e malattie? Ragno rosso, mosca bianca e afidi.

 

Caratteristiche del galante

Il galante di notte o anche conosciuto come il gelsomino della fioritura notturna (Cestrum nocturnum) è così chiamato perché di notte sbocciano i suoi fiori tubolari bianco-gialli; e durante il giorno rimangono chiusi.

Appartiene alla famiglia della belladonna , conosciuta anche come la famiglia delle piante di patate .

È noto per il suo aroma ed è forse la pianta più profumata al mondo. Quando sbocciano, i fiori sprigionano un profumo di dolce profumo che permea la zona.

È una pianta tropicale scoperta per la prima volta nelle Indie Occidentali e molto probabilmente portata in Europa da Cristoforo Colombo nel XV secolo.

Ora può essere trovato in crescita nelle regioni subtropicali di tutto il mondo e anche nei climi temperati , dove le temperature invernali non scendono sotto i -10°C (anche se potrebbe perdere tutta la sua crescita e foglie a temperature così basse).

Quando dovrebbe essere seminato il galante di notte?

All’inizio della primavera, dopo l’ultima gelata.

Fiorisce dalla tarda primavera e per tutta l’ estate .

Dove piantare un galante di notte?

Non resiste affatto al gelo , sebbene tollera le basse temperature , purché queste non siano inferiori a -2 ºC.

Idealmente, piantalo a temperature calde e temperate.

Può essere seminato alla luce diretta del sole o in mezz’ombra, a seconda della regione.

Durante la primavera e l’estate richiedono un’esposizione diretta al sole, altrimenti la loro fioritura è complicata.

La temperatura ottimale è tra 18 e 25 ºC.

Quanto spesso dovrebbe essere annaffiato il galante di notte?

A seconda della regione, nei periodi di maggior caldo, l’irrigazione può essere giornaliera ogni tre giorni. E nei periodi più umidi e più freddi, può essere annaffiato a giorni alterni fino a un paio di volte a settimana.

Idealmente, il substrato dovrebbe rimanere sempre umido nei suoi strati più superficiali. L’irrigazione dovrebbe essere sempre moderata per evitare allagamenti.

Un deficit idrico provoca la caduta delle foglie. Al contrario, un eccesso di acqua fa assumere alle sue foglie un tono giallo e contraggono macchie scure.

Come prepariamo il terreno?

Se la cavano bene in un’ampia varietà di terreni, purché ben drenati e soffici, ricchi di sostanza organica e ferro .

Cresce meglio in terreni umidi e sabbiosi.

 Il pH ottimale dovrebbe variare tra 6,6 e 7,5 

Richiede ferro per la sua coltivazione.

È necessario aggiungere periodicamente del fertilizzante organico, può essere compost o humus di lombrico . Questo, soprattutto, alla fine dell’inverno , quando il fusto notturno si sveglia dal suo sonno invernale.

 

Come seminare Galán de Noche passo dopo passo

Pulisci il terreno

Si toglie le erbacce e vecchi residui delle colture e tutti i tipi di residui per garantire che il levriero riceve la giusta quantità di nutrienti.

Tutte le piante devono essere estratte dalle radici per evitare che ricrescano.

 

Preparare il terreno

Inumidisci il terreno prima della semina. Ciò impedirà ai semi di muoversi facilmente

Fertilizzare il terreno. Stendere uno strato di getti di lombrico o compost sul terreno .

Metti i semi nel terreno

Il metodo di semina è a spaglio , il che significa che i semi vengono distribuiti regolarmente in tutto il campo.

Crea solchi sul terreno, lasciando mezzo metro di distanza tra ogni fila. Quindi distribuire uniformemente i semi sul terreno e coprirli leggermente di terra.

Interrateli a 1,5 cm di profondità e copriteli leggermente.

Innaffia il terreno regolarmente

Si consiglia di annaffiare quando si vede che gli strati superiori della terra si sono asciugati.

Seleziona le piantine più sane e più forti

I semi germoglieranno dopo quindici giorni. Se più di un seme è germogliato in ogni buca, tieni il più forte . Per fare ciò, non tirare i deboli, poiché puoi danneggiare le foglie . È sufficiente una semplice potatura a livello del suolo.

Preferibilmente, farlo quando la pianta è alta circa 15 cm . In questo modo garantisci l’integrità di ogni pianta.

Una volta che sono alte 12 pollici , le piante saranno forti e autosufficienti e cresceranno più velocemente.

Proteggi la tua pianta e dagli una buona manutenzione

Controlla regolarmente le tue piante ; questo per impedire loro di contrarre parassiti e altre malattie.

Paga regolarmente

Nutri regolarmente il tuo galante di notte con compost organico o compost , in questo modo ti assicurerai che abbia i nutrienti necessari.

Con il fertilizzante la fioritura è assicurata e le foglie permangono più a lungo.

Durante la primavera e l’estate, si consiglia di aggiungere fertilizzante liquido ricco di ferro ogni 15 giorni.

Pota la tua pianta

Il galante di notte va potato a fine inverno per favorirne la fioritura primaverile ed estiva.

Anche i rami vengono potati dopo la fioritura principale, all’inizio dell’estate, in modo che possa verificarsi una seconda fioritura.

Parassiti e malattie del galante di notte

Alcuni dei parassiti e delle malattie più comuni che colpiscono il galante di notte sono:

ragno rosso

Si raccomanda di evitare substrati con eccesso di azoto e di monitorare le colture durante le prime fasi di sviluppo . In climi abbastanza secchi si consiglia di annaffiare le colture di notte per mantenere l’umidità.

Un’altra raccomandazione è la disinfezione prima di piantare in appezzamenti con una storia di acari di ragno per garantire che non rimangano uova.

Per combattere un’infestazione si può applicare un estratto di aglio e peperoncino, anche se se la pianta è molto colpita , è meglio rimuoverla per evitare che si diffonda ad altre piante.

Il controllo biologico può essere effettuato attraverso i suoi nemici naturali. Le principali specie predatorie dei ragni acari per le uova, larve e gli adulti sono altri acari specie come l’Amblyseius californicus e persimilis Phytoseiulus. Anche la zanzara Feltiella acarisuga è un predatore abbastanza efficace.

Mosca bianca

Le mosche bianche sono solitamente attratte dai colori giallo e verde chiaro , quindi è possibile posizionare trappole o contenitori di questi colori con superfici appiccicose per farle aderire.

Il controllo biologico può essere effettuato attraverso i suoi nemici naturali. Alcuni di loro sono coccinelle, merletti, coleotteri predatori (Orius sp) e vespe parassite (Encarsia sp).

Per combatterli, inoltre, possono essere utilizzate alternative ecologiche , come l’applicazione di sapone di potassio all’1% spruzzato con pioggia o acqua distillata sulla parte inferiore delle foglie .

afidi

Per prevenire la comparsa di afidi, si consiglia di eliminare completamente le erbacce e i resti delle colture precedenti.

Il controllo biologico può essere effettuato attraverso i suoi nemici naturali. I principali predatori degli afidi sono gli Aphidoletes aphidimyza , che è una piccola mosca le cui larve si nutrono di oltre settanta specie di afidi .

Per combatterli, inoltre, si può applicare sapone di potassio o biodegradabile sul lato inferiore delle piante. Va applicato molto presto al mattino o al pomeriggio , quando il sole non colpisce più le foglie. Il sapone aiuterà a pulire la melassa espulsa dall’afide e ammorbidirà la cuticola.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.