Suggerimenti

Il Pelargonium: [Pianta, cura, irrigazione e substrato]

Il pelargonium è un parente diretto del Geranio , una delle piante da fiore più belle del mondo.

Si differenzia per la forma dei bellissimi fiori che produce, che sono più fitti e man mano che la pianta cresce diventano sempre più cespugliosi, producendo uno spettacolo in vasi appesi .

Abbonda in Sud Africa ed è arrivato a regnare per sempre sui patii e sui balconi dell’Europa meridionale .

L’Andalusia, bellissima terra spagnola, l’ha adottata come figlia illustre, con lo splendore dei suoi colori accesi e allegri sospesi in vasi altrettanto colorati che diventano uno spettacolo degno di ammirazione, insieme a calette anche molto ostentate.

Lo sapevate…
Esistono varietà come il Pelargomiun zonale, con una produzione di bellissimi fiori bianchi e rossi, foglie larghe e spesse con bordi ruvidi che durano tutto l’inverno, anche quando il fiore è dormiente.

Può crescere fino a due metri di altezza.

Un’altra varietà, il Pelargonium peltatum, meglio conosciuto come Gitanilla, ha fiori molto colorati, foglie carnose e piccole con cinque lobi e steli che sono vere liane che pendono nei patii della città di Córdoba, uno spettacolo unico al mondo. .

Il più noto, il Pelargonium radula , è molto aromatico , con fiori che, pur avendo lo stesso colore, variano nelle tonalità. Ideali per decorare l’ingresso di case o zone ad alto traffico, producono atmosfere belle e molto eleganti.

Quindi, come dovresti prenderti cura del Pelargonium? Non è così complicato come sembra. Le chiavi per la sua manutenzione sono semplici.

Temperatura: Dove piantare il Pelargonium?

Come i gerani , il pelargonium non soffre se attraversa periodi di alte temperature, sopporta anche la siccità. O meglio inverni rigidi.

L’estate si presenta bene purché le innaffiature siano costanti, senza che la pianta anneghi a causa di un substrato inzuppato .

Ricorda questo: con il miglioramento del tempo, questa pianta rustica andrà.

Nonostante sia una pianta molto rustica che si adatta alla siccità , come tutto nel regno vegetale, necessita di un minimo di cure . Annota questi dati in modo che non muoiano:

Luz: Che bisogni hai?

Il pelargonium vive felicemente sotto il sole splendente.

Ma se la regione dove cresce è molto calda, è conveniente che nelle ore centrali della giornata , con maggiore incidenza solare, si abbia l’obbligo di proteggerla spostandola in un luogo più fresco.

Substrato e irrigazione: come si prepara il terreno?

Devi applicare un fertilizzante specifico per questa pianta generosa, povera di azoto , ricca di potassio e fosforo .

L’utilizzo di compost e altri substrati di qualità è sempre una buona idea per il suo corretto sviluppo.

Irrigazione: quanto e come?

Innaffia il tuo Pelargonium con molta attenzione, evitando sempre di bagnare foglie e fiori . Si rovinano facilmente.

Effettuare una potatura alla fine del periodo invernale che permetta di irrobustire la pianta nella prossima fioritura , prevista per l’estate, dove si dovrà annaffiare con insistenza quotidiana , ma avendo sempre cura di non intasare il substrato.

Man mano che le temperature scendono, anche l’irrigazione.

Sia per talea che per seme , questa meravigliosa pianta può essere riprodotta , ma è preferibile la prima opzione, molto meno laboriosa.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.