Suggerimenti

Malattie dell’aloe vera: [caratteristiche, tipi, rilevamento e trattamento]

Quali sono le malattie dell’aloe vera e come possiamo rilevarle?

La pianta di aloe vera appartiene al regno delle plantae, è medicinale e condivide la famiglia delle Liliaceae con aglio, cipolla e asparagi.

Il suo nome significa sostanza brillante e amara ed è anche conosciuta come aloe vera. È stato utilizzato nella medicina antica e moderna per curare molteplici malattie; nell’industria cosmetica, farmaceutica e alimentare.

La coltivazione dell’aloe vera presenta alcune problematiche legate a microrganismi fitopatogeni (funghi e batteri) ma anche malattie causate da una cattiva e inadeguata gestione agronomica.

Alcuni degli organismi che causano le malattie dell’aloe vera sono i funghi, che danneggiano le radici, il fusto e le foglie; anche batteri dei generi Erwinia, Pectobacterium e Dickeya. Le principali malattie che colpiscono l’aloe vera sono:

Marciume radicale, generalmente causato da negligenza nell’irrigazione; Malattia delle macchie fogliari che colpisce le foglie di aloe vera e il marciume molle. Antracnosi che attacca la maggior parte della pianta e Oidio che sfrutta i nutrienti della pianta, la indebolisce e provoca necrosi fogliare.

Sono funghi che fanno ammalare anche l’aloe vera.

Descrizione delle malattie dell’aloe vera

La coltivazione della pianta di aloe vera può essere attaccata dalle seguenti malattie:

Marciume radicale

Questa malattia è causata dal fungo fitopatogeno Fusarium che attacca più di 100 specie di piante, grazie al suo meccanismo di rapida crescita.

Questo fungo si trova distribuito nel terreno, grazie alla sua capacità di svilupparsi ad una temperatura di 37 ºC. 

La malattia del marciume radicale riduce la crescita dell’aloe vera e può persino causare la morte delle piante.

Macchia fogliare di Aloe Vera o macchia fogliare leaf

È una malattia di grande importanza nell’aloe vera poiché provoca grandi perdite nel raccolto.

Questa malattia è causata da fitopatogeni che colpiscono le foglie come l’Alternaria Alternata; Colletotrichum, che causa fino all’80% di danni; Nigrospora oryzae che colpisce fino al 50% per pianta; Poly Rostrata e Phoma eupyre.

marciume molle

Uno degli organismi che causano il marciume molle dell’aloe vera è Dyckeya, precedentemente noto come Erwinia chrysanthemy, Pectobacterium chrysanthemi).

Questa malattia consiste nel marciume acquoso dello pseudofusto, ed ha un alto tasso di sopravvivenza, poiché rimane per lunghi periodi nel terreno e nei detriti vegetali.

antracnosi

È prodotto dal fungo Colletotrichum gloeosporioides, che colpisce principalmente foglie, steli e frutti. 

oidio

Il fungo dell’oidio Ascomicete colpisce le cellule epidermiche delle foglie di aloe vera e diffonde la sua infezione nei periodi primaverili e invernali.

Come identificare ed eliminare le malattie dell’aloe vera?

Per effettuare trattamenti preventivi, ecologici e chimici alle colture di aloe vera, è importante conoscere e identificare il tipo di malattia di cui si soffre. 

Marciume radicale

Si può rilevare nella coltivazione dell’aloe vera perché provoca ingiallimento e avvizzimento delle foglie. 

Attacca l’apparato radicale, il fusto e le parti aeree della pianta e può decomporre gli organi di riserva oltre a provocare avvizzimento e necrosi delle foglie.

Per eliminare questa malattia, dovrebbe essere evitato l’uso del substrato di un’altra pianta che potrebbe essere infettata; rimuovere le piante malate dall’area di coltivazione dell’aloe vera; utilizzare nuovi contenitori per la semina e acqua al mattino per asciugare il substrato.

La gestione dell’irrigazione è la chiave per prevenire il marciume radicale nell’aloe vera.

Macchia fogliare

Si identifica per le macchie necrotiche marrone scuro e per il centro grigiastro, di forma circolare o ovale sulle foglie di aloe vera.

Quando la foglia di aloe vera è infetta, inizia a seccarsi dalla punta, questo si traduce in una riduzione del contenuto di gel mucillaginoso nella foglia.

Per controllare la malattia si consiglia di seguire un programma di irrorazione fungicida quando le temperature notturne superano i 15°C; soprattutto quando le foglie vengono mantenute bagnate per lunghi periodi. 

La macchia fogliare elimina anche gli scarti dell’aratura del raccolto di coltivazione subito dopo che aiuta a ridurre la quantità di inoculo disponibile per il ciclo agricolo successivo al a. 

marciume molle

I sintomi consistono in lesioni necrotiche che presentano una consistenza acquosa all’inizio dell’infezione.

Successivamente, il terzo superiore delle foglie tenere del bocciolo si secca e, una volta che la malattia è avanzata, il terzo superiore cade lasciando solo una cicatrice necrotica.

Il fitopatogeno che causa il marciume molle ha pochissime misure di gestione, quindi si consiglia di estirpare completamente la coltura, una volta che la pianta di aloe vera mostra manifestazioni della malattia.

antracnosi

Si manifesta con la presenza di macchie irregolari di colore marrone chiaro, arancio , nero o rossastro e si espande fino ad appassire foglie, frutti e steli. 

Trattamenti preventivi: eliminare le erbacce per evitare accumuli d’acqua; cambiare lo strato di substrato che non è infetto; coltivare semi di qualità e disinfettare gli strumenti utilizzati per maneggiare l’aloe vera.

Altri esperti raccomandano che in caso di uno stadio avanzato di antracnosi piantare in modo profondo Potare, applicare la colla di cavallo o eliminare completamente.

oidio

Si presenta nell’aloe vera come una polvere bianca che si sviluppa sulle foglie. Il controllo dell’oidio può essere effettuato mediante l’utilizzo di sostanze chimiche ad azione fungicida.

Tuttavia, la loro esecuzione esperta deve essere presa in considerazione per non causare gravi problemi al pavimento.

Si consigliano anche altre tecniche quali: la completa eliminazione delle parti colpite, gli impianti tardivi, la regolazione dell’apporto di azoto e l’applicazione dello zolfo, fungicida letale per l’oidio.

Bibliografia e riferimenti

  • Pippa G., Andrew, H. (2002). Parassiti e malattie delle piante . Prima edizione in spagnolo. Editoriale Blume. Londra, Regno Unito.

Banca dati digitale

  • Rivista cilena sulla nutrizione. Aloe de vera come componente di elementi funzionali . Riprodotto da: https://scielo.conicyt.cl/scielo.php?script=sci_arttext&pid=S0717-75182005000300005 
  • Osorio, Eduardo. Principali malattie da coltivazione di aloe vera (Aloe vera) . Ristampato da: https://www.researchgate.net/publication/334400880_PRINCIPALES_ENFERMEDADES_DEL_CULTIVO_DE_LA_SABILA_Aloe_vera_MAIN_DISEASES_OF_THE_CULTIVATION_OF_ALOE_Aloe_vera
  • Asocoa.com. Aloe Vera . Riprodotto da: https://asocoa.com/aloe-vera/
  • Ucanr.edu. Marciume radicale e della corona causato da phytophthora . Riprodotto da: http://ipm.ucanr.edu/QT/phytophthoracardsp.html

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.