Suggerimenti

Malattie e parassiti delle zucchine: guida completa con foto

La protagonista di oggi sarà una cucurbita: le zucchine . Nello specifico parleremo dei diversi parassiti delle zucchine e di alcune malattie che possono danneggiare questa coltura .

Lucia ci ha già dato alcuni consigli su come coltivare le zucchine biologiche nell’orto . In quel primo post abbiamo visto le principali esigenze e cure delle zucchine , e oggi ci concentreremo maggiormente sui problemi della coltura: i danni causati dai principali parassiti e malattie delle zucchine in questa coltura.

pesti di zucchine

1. Mosca bianca sulle zucchine

Le mosche bianche , nonostante il loro nome, non sono mosche . Si trovano generalmente nella parte inferiore delle foglie .

Ciò che piace di più a questi piccoli insetti sono pomodori, cavoli e cucurbitacee come zucca, zucchina o cetriolo. Amano l’umidità e le alte temperature, che lo rendono un parassita frequente in primavera e in estate (e molto pericoloso nelle serre).

I principali danni che provocano alle colture sono:

  • Estrazione della linfa dalla pianta.
  • Danno meccanico
  • Producono melassa.
  • Alcune specie sono vettori di malattie

Il metodo migliore per controllare questi parassiti delle zucchine è la prevenzione . Pertanto, è importante controllare di tanto in tanto la parte inferiore delle foglie per agire il prima possibile. Inoltre, esistono vari metodi di controllo della mosca bianca  come trappole cromatiche, predatori naturali, infuso di assenzio, aglio, ecc.

2. Ragno rosso su foglie di zucchina

Sebbene sia noto come acaro ragno , è una specie di acaro. Sono generalmente generalisti e interessano principalmente la vite, le colture orticole (zucchine, melanzane, ecc.) o ornamentali. Si trovano nella parte inferiore delle foglie e si identificano presentando macchie scure sui lati e una grande quantità di sete.

Vi lascio un link dove vi spieghiamo come controllare il ragno rosso .

3. Afidi su zucchine

Gli Afidi sono uno dei parassiti più comuni di frutteti e giardini. Sono di piccole dimensioni (1-3 mm di lunghezza) e possono presentare colorazioni diverse a seconda della specie a cui appartengono. Attaccano i giovani germogli di colture ad alto contenuto di zucchero. Le larve provocano danni creando gallerie nelle foglie delle piante.

Come per gli afidi adulti , si nutrono succhiando la linfa da foglie, gemme e giovani germogli utilizzando lo stiletto dell’apparato boccale. Inoltre, espellono un liquido appiccicoso e zuccherino chiamato melassa che attira le formiche. Favoriscono la comparsa di un fungo noto come grassetto e possono anche trasmettere virus da una pianta all’altra.

Alcuni metodi di controllo si basano su: Eliminazione delle erbacce, buona preparazione del substrato, trappole di colore, potature o nemici naturali come coccinelle, merletti, forbicine o vespe.

4. Insetti nei fiori di zucca: i viaggi

I tripidi o tripidi sono un ordine di piccoli insetti. La loro dieta è quasi esclusivamente vegetale e se ne conoscono circa 5.600 specie. Le loro ali sono molto caratteristiche perché hanno una specie di frange. Molte specie sono parassiti (molto dannosi nelle serre) e vettori di virus. Misurano tra 1 – 6 mm, anche se il normale è 1 – 3 mm, di forma cilindrica, allungata e con un’estremità posteriore molto appuntita. Sono gialli, marroni o neri con bande chiare e scure.

Gli adulti colonizzano le colture, collocandole all’interno dei tessuti vegetali in frutti, foglie e, preferibilmente, in fiori.

Il controllo si basa su:

  • Posizionamento della rete sulle bande della serra.
  • Pulizia di erbacce e detriti colturali.
  • Posizionamento di trappole cromatiche blu.
  • Lotta biologica con Amblyseius barkeri, Aeolothrips sp. e Orius sp.

Malattie delle zucchine

La zucchina è, in generale, una specie molto suscettibile alle malattie fungine aeree (fungine), in particolare l’oidio, la botrite, il fusarium, l’oidio e l’antracnosi.

Polvere bianca su zucchine

L’odio è un fungo, noto anche come cenere, muffa bianca o bianca. Appare sotto forma di macchie bianche e si trasforma gradualmente in una polvere bianco-grigiastra. Grazie a questa polvere, è uno dei funghi più facili da rilevare. Si sviluppa normalmente nella parte superiore delle foglie, sebbene possa diffondersi anche attraverso il fusto o i frutti. La sua presenza rende difficile la fotosintesi. Se non lo controlliamo bene, le foglie ingialliscono e possono seccarsi. L’umidità e le temperature calde sono le condizioni ideali per la comparsa dell’oidio nel nostro giardino.

Nel seguente link puoi leggere  come eliminare l’odio  dalle piante.

Zucchine marce : Botrytis cinerea

Questo fungo provoca il marciume grigio e il tessuto vegetale appare come se fosse marcio. Le condizioni più favorevoli per la sua propagazione sono: elevata umidità, poca ventilazione e temperature miti per la propagazione.

Virus del mosaico giallo delle zucchine (ZYMV)

I principali sintomi dei virus nelle piante orticole  sono: decolorazione delle vene , foglie gialle , mosaico con seni sporgenti e, talvolta, nanismo delle piante .

Si raccomanda di utilizzare materiale vegetale sano, di non abbandonare le colture a fine ciclo, utilizzare varietà resistenti, effettuare rotazioni colturali, sementi certificate e, se viene rilevato il virus, estirpare immediatamente le piante colpite.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.