Suggerimenti

Minatore di agrumi: [come identificarlo e combatterlo]

Le larve di minatori di foglie di agrumi si nutrono creando tunnel poco profondi, o miniere, nelle giovani foglie degli alberi di agrumi. Il parassita si trova più comunemente sugli agrumi ( arance , mandarini, limoni , lime, pompelmi e altre varietà) e piante strettamente correlate ( kumquat e calamondino).

Altri parassiti di tipo minatore (incluso il minatore di foglie di agrumi che attacca gli agrumi e gli steli) attaccano erbacce, piante ornamentali e colture, ma il minatore di foglie di agrumi è l’unico insetto minerario che di solito attacca le foglie di agrumi.

  

Cosa dovresti sapere prima di iniziare sul minatore di agrumi

  1. Questo insetto attacca tutte le varietà di agrumi.
  2. Le larve infestano il fogliame giovane, producendo una “mina” simile a un serpente mentre si nutrono. Questo fa sì che le lame si torcano e si attorciglino.
  3. Le larve possono attaccare anche i frutti e gli steli, anche se questo è più raro.
  4. Le infestazioni gravi possono arrestare la crescita dei giovani alberi. Le infestazioni negli alberi più vecchi (più di cinque anni) possono causare danni sgradevoli, ma di solito non causano perdite di resa significative.
  5. Nell’Australia occidentale, gli attacchi sono più gravi nel tardo autunno, con un picco ad aprile o maggio, a seconda della temperatura.
  6. In primavera , il danno è minore in quanto la popolazione di minatori fogliari è minore. Di conseguenza, viene attaccata solo una piccola parte della prolifica gemma primaverile.

  

Storia di questa piaga

Il minatore di foglie di agrumi è originario dell’Asia. Negli anni ’40 è stato osservato per la prima volta come un parassita in Australia e negli anni ’70 è apparso in altre importanti aree di coltivazione di agrumi del mondo. È arrivato in Florida nel 1993 e ha iniziato a dirigersi verso ovest, invadendo il Messico settentrionale a metà degli anni ’90 e infine la California.

Come possiamo identificare il minatore di agrumi?

La foglia di agrumi minatore è un piccolo, lepidottero di colore chiaro, meno lunga di 6 millimetri.

Ha ali anteriori argentate e bianche , con macchie marroni e bianche e una caratteristica macchia nera sulla punta di ogni ala. Le ali posteriori e il corpo sono bianchi , con lunghe scaglie sfrangiate che si estendono dai margini posteriori.

Lo stadio larvale si verifica solo all’interno delle miniere di foglie di agrumi e altre piante strettamente correlate. Man mano che si nutre e si sviluppa, la larva lascia una scia di feci, vista come una sottile linea scura, all’interno della mina serpentina appena sotto la superficie della foglia.

Questa funzione visiva viene utilizzata per identificare il parassita.

Nella sua ultima fase, la larva esce dalla mina e si sposta verso il bordo della foglia. Avvolge il lenzuolo su se stesso e si prepara all’età adulta, creando un lenzuolo distorto e arrotolato.

La tignola degli agrumi, falena simile che attacca gli agrumi, si differenzia dalla minatrice degli agrumi in quanto i suoi stadi larvali non lasciano traccia nella miniera e attacca frutti e fusti più delle foglie.

La pupa del minatore è avvolta in un bozzolo di seta ricoperto da strutture sferoidali biancastre e cristalline. Le pupe di Peelminer sono solitamente nascoste nelle fessure e nelle fessure della corteccia e possono essere posizionate ovunque sull’albero .

  

Qual è il ciclo di vita del minatore di agrumi?

Il minatore di agrumi ha quattro fasi della vita: uovo, larva, pupa e falena adulta. Gli adulti non danneggiano le piante e vivono solo 1 o 2 settimane.

Le falene adulte sono più attive al mattino e al pomeriggio e trascorrono la giornata riposando sulla parte inferiore delle foglie, ma si vedono raramente.

Poco dopo essere uscita dalla scatola della pupa, la falena femmina emette un feromone sessuale che attira i maschi. Dopo l’accoppiamento, la femmina depone un singolo uovo sul lato inferiore delle foglie dell’ospite. Nell’albero, le foglioline appena emerse a filo, in particolare lungo la vena centrale, sono i siti preferiti per la deposizione delle uova (ovideposizione).

Le uova si schiudono circa una settimana dopo essere state deposte.

Le larve appena emerse iniziano immediatamente a nutrirsi della foglia e inizialmente producono piccole mine quasi invisibili. Man mano che la larva cresce, il suo percorso tortuoso di mine diventa più evidente. Le larve muoiono 4 volte in un periodo di 2-3 settimane mentre si sviluppano.

La larva emerge dalla miniera come prepupa e fa rotolare il bordo della lama provocando un arricciamento della lama. All’interno di quel bordo foglia arricciato il minatore di foglie si impupa. Lo stadio della pupa dura da 1 a 3 settimane.

L’intero ciclo di vita dell’insetto richiede da 3 a 7 settimane per essere completato.

Che danni può fare il minatore di agrumi?

Il minatore di foglie di agrumi può sopravvivere come larva solo nel tenero, giovane e luminoso rossore sulla foglia di agrumi e specie strettamente correlate.

Le foglie più vecchie che si sono indurite non sono suscettibili a meno che non ci siano popolazioni estremamente elevate. Le larve si depositano all’interno della superficie inferiore o superiore delle nuove foglie, facendole arricciare e assumere un aspetto distorto.

Gli alberi maturi (oltre 4 anni) con una fitta chioma di vecchio fogliame per sostenerli possono tollerare danni nelle nuove foglie durante parte della stagione vegetativa con un effetto trascurabile sulla crescita dell’albero e sulla resa dei frutti.

Gli alberi molto giovani non hanno un fogliame molto maturo e producono più rossore durante tutto l’anno, supportando così popolazioni più grandi di minatori di foglie di agrumi.

I giovani alberi possono subire una crescita ridotta. Tuttavia, è improbabile che muoiano anche i giovani alberi con grandi popolazioni di minatori fogliari.

  

Il caldo estivo sembra sopprimere le popolazioni di minatori fogliari, ma nelle zone costiere più fredde, la popolazione di insetti può rimanere elevata dall’estate all’autunno .

La crescita a catena degli alberi di agrumi attaccati dal minatore di foglie sembrerà sgradevole, ma la migliore linea d’azione è lasciarla in pace e lasciare che i nemici naturali del minatore di foglie di agrumi si nutrano e parassitino le piante. cercando invece di cercare di controllare questo parassita con insetticidi.

In altre aree del mondo dove l’invasione del minatore di agrumi è stata stabilita per lungo tempo, l’esperienza è stata simile: un alto livello di danno agli agrumi nel primo anno o due è seguito da una diminuzione della gravità dovuta a quella nemici naturali parassitizzano o consumano minatori fogliari.

Questi nemici naturali, già presenti nell’ambiente, sopravvivono cercando insetti minerari in cui deporre le uova. Nel tempo, le popolazioni di minatori di foglie diminuiscono man mano che aumenta la popolazione di nemici naturali.

  

Come gestire un’infestazione da minatori di agrumi citrus

  1. Il controllo con insetticidi è difficile perché le larve sono protette all’interno delle loro miniere. Anche lo stadio pupale è protetto dalla foglia arrotolata.
  2. Gli spray all’olio vegetale (es. olio di neem ) riducono il numero di uova riducendo la deposizione delle uova. Le minuscole falene evitano le superfici spruzzate di olio, quindi gli spray dovrebbero essere applicati prima che siano state deposte troppe uova.
  3. Possono essere necessari due o più spruzzi quando vengono prodotte nuove foglie per un lungo periodo.
  4. La nuova crescita deve essere protetta non appena si è formata. Una volta che le lame si sono indurite, sono resistenti all’attacco dei minatori.
  5. Esistono diversi modi per ridurre le infestazioni limitando la produzione di nuove foglie quando il numero di minatori è maggiore:
  6. Potare le gemme che crescono e in cui abbiamo identificato il minatore di agrumi.
  7. Fertilizzare a fine inverno per promuovere una forte crescita primaverile quando il minatore è più raro.
  8. Non innaffiare o concimare a fine estate e autunno.

Negli alberi di agrumi maturi, il minatore di foglie di agrumi raramente causa gravi danni e la gestione è tipicamente limitata a pratiche che limitano la crescita succulenta e proteggono i nemici naturali.

Gli alberi molto giovani sono più vulnerabili alle lesioni e talvolta possono richiedere un trattamento insetticida.

Tuttavia, gli insetticidi disponibili per gli alberi non sono molto efficaci e molti prodotti lasciano residui che uccidono i nemici naturali, aggravando i problemi.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *