Suggerimenti

Pianta dell’artiglio del gatto: [colture, irrigazione, associazioni, parassiti e malattie]

Punti importanti quando si semina la pianta dell’artiglio del gatto
  • Dove seminare? In piena luce. Ha bisogno di luce solare diretta.
  • Quando? In primavera
  • Come prepariamo il terreno? Rimosso, eliminando le erbacce . Con substrato a base di terriccio da giardino.
  • Come innaffiamo? Con gocciolamento .
  • Quanto spesso annaffiamo?  In estate , 1 o 2 volte a settimana. Il resto dell’anno innaffiature distanziate.
  • Piaghe e malattie? Afidi viscosi, malattie fungine causate da un eccesso di umidità.

L’artiglio del gatto è una pianta perenne , dal portamento strisciante che può diffondersi su vaste aree.

Presenta foglie succulente dalla forma affusolata, dalla tessitura cerosa e dalla sezione triangolare, sono ricurve verso l’alto.

Il fiore di questa succulenta, con un diametro da 6 a 9 cm, è molto bello e ricorda delle margherite molto grandi. I suoi petali sono viola , gialli o arancioni con stami gialli.

L’artiglio del gatto è una pianta medicinale molto apprezzata per le sue proprietà curative, tra le quali si dice possa rafforzare il sistema immunitario, coadiuvante nelle cure per l’AIDS e il cancro.

Nelle comunità indigene dell’Amazzonia, l’artiglio di gatto è stato utilizzato come antinfiammatorio contro l’artrite, l’artrosi, l’artrosi e le malattie reumatiche. L’origine della pianta dell’artiglio del gatto si trova in Australia, Europa e America oltre che nelle aree mediterranee.

Quando seminare la pianta dell’artiglio del gatto?

La semina della pianta dell’artiglio del gatto può essere effettuata tramite semi , che è un metodo quasi naturale, oppure tramite steli o talee della stessa pianta.

Il periodo migliore per la sua coltivazione è durante la primavera o l’inizio dell’autunno .

Dove farlo?

Per il miglior sviluppo della chela del gatto dovrebbe essere collocata in luoghi dove possa ricevere molta luce e, soprattutto, luce solare diretta.

Questa pianta tollera le alte temperature, ma non il gelo. L’artiglio del gatto può essere coltivato molto bene nelle regioni costiere e nei giardini delle case sulla spiaggia.

Come preparare il terreno?

La pianta dell’artiglio del gatto non è schizzinosa sulla qualità del suolo e può riprodursi facilmente anche usando il terreno del giardino, ma la cosa più importante è che abbia un buon drenaggio.

La coltivazione dell’artiglio di gatto prospera in quasi tutti i tipi di terreno, poveri e sabbiosi, ma i terreni neutri sono ideali in quanto tollerano un ampio intervallo di pH.

Dopo molti esperimenti effettuati, la scienza ha inventato polveri chimiche e fertilizzanti che sintonizzano i terreni per la coltivazione dell’unghia di gatto e di qualsiasi altra pianta.

Tuttavia, l’artiglio del gatto non è limitato dal tipo di terreno nel suo sviluppo poiché può riprodursi anche nella sabbia stessa.

Come innaffiamo la pianta dell’artiglio del gatto?

Essendo una specie di tipo grossolano, l’artiglio del gatto può ricevere annaffiature moderate durante l’anno, ma in estate andrebbe annaffiato un po’ di più.

Resiste alla siccità poiché la sua struttura lo aiuta a immagazzinare acqua con cui può far fronte a climi secchi.

Con una o due volte a settimana durante le estati calde e meno annaffiature durante il resto dell’anno, puoi vivere molto bene e prosperare. La sua altissima resistenza alla siccità lo rende molto apprezzato per la rinverdimento di pendii aridi e ripidi nelle zone costiere.

Come seminiamo la pianta dell’artiglio di un gatto passo dopo passo?

La specie di piante ad artiglio del gatto viene prodotta molto facilmente, poiché non richiede molte cure. Può essere riprodotto per talea o con semi.

Semina attraverso i semi

Il metodo di semina dell’artiglio di gatto attraverso i semi è molto semplice. Devi semplicemente scuotere i fiori secchi per aiutare a distribuire i semi se vuoi un raccolto fresco la prossima stagione.

Una volta che i semi sono nel terreno, sarà sufficiente annaffiare, senza creare pozzanghere e aspettando la germinazione della pianta. La posizione della pianta dovrebbe essere diretta a sud, direttamente al sole e prendersene cura dal gelo.

Semina con talee

La riproduzione dell’unghia di gatto per talea può essere effettuata con un pezzo di fusto della pianta stessa, effettuando i seguenti passaggi:

  1. Taglia un gambo dal panta.
  2. Immergilo in acqua per 24 ore.
  3. Selezionare un substrato normale o anche sabbia con un buon drenaggio.
  4. Piantalo in un vaso.
  5. Acqua senza allagamenti.

La sua istituzione avviene in modo molto semplice e di solito ha successo. Si consiglia di porre un fertilizzante , annualmente, per favorire la fioritura.

Quali associazioni favorevoli ha?

L’associazione di colture vegetali compatibili produce benefici rispetto alla loro coltivazione separata, oltre all’utilizzo di luce, acqua e/o sostanze nutritive.

Le chele di gatto sono piante che crescono e si sviluppano ovunque, sono resistenti e di pochissimo dispendio nutritivo, ma di grande bellezza tanto da poter essere collocate in giardino insieme ad altri tipi di piante grasse.

Sebbene si noti che non ci sono studi o ricerche sul tipo di associazione favorevole dell’unghia di gatto con altre piante.

E c’è anche da considerare che, poiché è di taglia strisciante e tollera terreni dove altre piante sono difficili da mantenere, l’artiglio del gatto si espande a velocità vertiginosa e può colonizzare tutto ciò che gli capita.

Quali parassiti e malattie attaccano la pianta dell’artiglio del gatto?

Sebbene le piante di artigli di gatto siano considerate resistenti a parassiti e malattie, l’irrigazione e l’eccessiva umidità causeranno la putrefazione di funghi e radici e fusti.

Le piante di artigli dei gatti più giovani sono sensibili alla presenza di parassiti e afidi viscidi.

Bibliografia e riferimenti

  • Enciclopedia Le mie prime conoscenze su piante, serpenti e conservazione. (1961). Edizione spagnola del Dr. Frank Thompson. Editoriale Grolier Incorporated New York. Stampato in Messico.

Banca dati digitale

  • Vico Carlo. Avventurati nell’ignoto.com. Proprietà e benefici dell’artiglio di gatto per la sopravvivenza . Riprodotto dal canale Youtube: https://www.youtube.com/watch?v=tNJnY5f2mqQ
  • Agromática.com. (2020). Unghia di gatto (Carpobrotus edulis) . Riprodotto da: https://www.agromatica.es/una-de-gato-carpobrotus-edulis/
  • Elenanitojardinero.com. (2013, 25 aprile). Carpobrotus edulis . Riprodotto da: http://elenanitojardinero.blogspot.com/2013/04/carpobrotus-edulis-una-de-gato.html
  • Plantasyflores.pro. Carpobroto . Riprodotto da: https://plantasyflores.pro/carpobrotus/

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.