Suggerimenti

Cos’è un germinatore? Come possiamo realizzarne uno fatto in casa? [Guida completa]

Cos’è un germinatore?

Il germinatore è lo speciale dispositivo o camera che permette, in condizioni controllate di temperatura e umidità, di sfruttare il potere germinativo dei semi .

Wikipedia ha una definizione completa in cui viene descritto l’intero processo di germinazione, “con cui un embrione si sviluppa in una pianta”.

In questo famoso sito web viene spiegato che questo processo si verifica quando un embrione si gonfia e il tegumento esplode o si rompe.

Vengono descritte diverse condizioni necessarie per uno sviluppo positivo e sano dell’embrione, come ad esempio:  temperatura, acqua, presenza di anidride carbonica e sali minerali. 

La germinazione, insomma, implica tutto ciò che si espande o si sviluppa in un essere più grande da un piccolo chiamato germe, essendo in realtà un meccanismo di riproduzione sessuale inerente alle piante .

Cosa serve?

In condizioni ottimali , un germinatore è un modo naturale molto semplice per far prosperare i semi per ottenere piantine di qualsiasi specie vegetale , che possiamo poi seminare in vasi o giardini.

Come realizziamo un germinatore fatto in casa (passo dopo passo)?

Fare un germinatore è un’esperienza divertente e anche materna, perché daremo vita a un essere straordinario che nascerà davanti ai nostri occhi.

I passaggi sono molto semplici ed evocano le classi della Scuola Primaria, dove con l’aiuto dei fagioli, gli insegnanti insegnano passo dopo passo come ottenere una piantina in poco tempo.

Vediamo come succede  questo miracolo della natura. 

  1. Inserite una carta assorbente o del cotone che modellerete a cilindro per poterlo modellare bene ad un vasetto di vetro trasparente molto pulito.
  2. Gli spazi centrali del barattolo verranno riempiti con un po’ di sabbia.
  3. I semi devono essere sparsi a metà del barattolo e sulla carta assorbente o un batuffolo di cotone , con molta attenzione.
  4. Il barattolo o il germinatore dovrebbe essere posizionato in un luogo dove riceve i raggi del sole mattutino.
  5. N UNCA bagna o getta troppa acqua nella seminatrice . Quell’azione rovinerà tutto, perché i semi marciranno sicuramente.
  6. Dovresti ruotare il germinatore a giorni alterni in modo che tutti i semi ricevano quanta più luce solare possibile.

Dove posso acquistare un germinatore?

Se non vuoi realizzare un germinatore con le tue mani, puoi acquistarne uno, il modo migliore è cercare modelli in pagine di vendita online specializzate su Internet. Attualmente ci sono germinatori di semi e propagatori elettrici.

Vendita


Yemiany Germinare Jar, Germinator, Kit di 2 …


Cappucci di germinazione, set di 4 pezzi di cappucci di germinazione …


Gefu ge18910 bivita – Germinatore di semi …

Ultimo aggiornamento il 09/06/2021 / Link di affiliazione / Immagini API per gli affiliati


Vassoi di germinazione in plastica 4X 200 …


YAKOK – Vassoi per semi, 10 unità da 50 …

Vendita


Vassoio per la germinazione dei semi a 4 strati WADEO …

Ultimo aggiornamento il 09/06/2021 / Link di affiliazione / Immagini API per gli affiliati

Vendita


GEO – Germinatore di fango, molto spazioso per …


iDoo Indoor Garden, 12 Baccelli Giardinaggio…


AeroGarden Harvest – Kit di coltivazione indoor intelligente …

Ultimo aggiornamento il 09/06/2021 / Link di affiliazione / Immagini API per gli affiliati

I germinatori e propagatori ci supporteranno quando si tratta di lavorare o germinare i nostri semi nel periodo invernale, quando è un po’ più difficile ottenere condizioni ideali di umidità, temperatura e dobbiamo proteggerli dal vento in modo che possano prosperare .

Esistono modelli elettrici e prezzi variabili, ma accessibili a qualsiasi tasca.

Quali tipi di germinatori esistono?

Come abbiamo già spiegato, in commercio ci sono germinatori elettrici, semenzai convenzionali con design molto funzionali creati con i loro cappucci protettivi e propagatori elettrici molto utili affinché i nostri semi crescano forti.

Puoi persino ottenere germinatori a piatti in ceramica smaltata e persino un kit di germinazione completo che include il sacchetto di semi , in vari prezzi e dimensioni.

Ma è anche conveniente sottolineare che esistono due tipi di processi di germinazione, che dobbiamo conoscere a fondo. Vediamo quali sono:

Germinatore aeroponico

L’aeroponica  è il processo di coltivazione di piante in un ambiente Aria | aria o nebbia senza l’uso del suolo.

La parola “aeroponica” deriva dai termini greci  aero  e  ponos  che significano rispettivamente aria e lavoro. Le colture aeroponiche differiscono dalle colture idroponiche convenzionali e dalla crescita in vitro.

Poiché l’acqua viene utilizzata per trasmettere i nutrienti, l’aeroponica viene talvolta definita un tipo di coltura idroponica.


ROOT AT IT Micorriza Germinatore aeroponico di …


ROOT AT IT Micorriza Germinatore di semi …

Ultimo aggiornamento il 09/06/2021 / Link di affiliazione / Immagini API per gli affiliati

Germinazione epigea

Germinazione epigea: è un tipo di germinazione che ha origine dalle piantine dette epigee, dove i cotiledoni emergono dal terreno grazie ad una notevole crescita dell’ipocolito, che altro non è che la porzione compresa tra la radichetta e il punto di intersezione dei cotiledoni.

A posteriori, i cotiledoni differenziano i cloroplasti che diventano organi fotosintetici, dando luogo alla fase finale del processo, che è lo sviluppo dell’epicotile, che dà origine alle prime foglie.

Questo tipo di germinazione si verifica in lattuga , senape bianca, cipolle, fagioli e persino semi di ricino.

Germinazione ipogea

Germinazione ipogea: in questo processo i cotiledoni verranno interrati, quindi rimarranno e solo la plumula penetrerà nel terreno in cerca di luce.

L’epicotile si diffonde e compaiono le prime foglie , che sono i primi organi di sintesi della futura piantina.

L’ipocotilo, invece, è nullo e difficilmente si sviluppa.

I semi di cereali, piselli , fave e querce, tra gli altri, presentano questo tipo di germinazione.

Fattori importanti per il verificarsi della germinazione

Infine, è utile sapere che per il buon esito del processo di germinazione, questi requisiti sono essenziali:
  • Un substrato umido.
  • Buona quantità di ossigeno che facilita la respirazione aerobica.
  • Temperatura adeguata a garantire i diversi processi metabolici.

Altri fattori che devono essere controllati sono  legati al comportamento del clima in cui si trova la coltura e al controllo dei parassiti , per sterminarli quando la pianta cresce, impedendo che sembrino frustrare il suo pieno sviluppo.

Inoltre, la latenza di germinazione richiederà stimoli ambientali come luce o basse temperature , oppure si verificherà un indebolimento delle coperture seminali.

  1. In questo processo di germinazione, l’acqua penetra nei diversi involucri del seme e raggiunge l’embrione, che nella fase di riposo o riposo si è praticamente prosciugato completamente.
  2. L’acqua gonfia il seme e rompe il guscio esterno.
  3. Allo stesso tempo, vari enzimi agiscono per scomporre i nutrienti immagazzinati nell’endosperma o nei cotiledoni, in sostanze più semplici che vengono trasportate all’interno dell’embrione ai cosiddetti centri di crescita.
  4. Da parte sua, l’ossigeno permette al seme di estrarre l’energia immagazzinata in questi zuccheri di riserva, condizione essenziale per l’inizio della crescita.
  5. Infine, è importante tenere in considerazione che se si lavora con germogli per il consumo umano, è necessario garantire l’igiene dei semi, dell’acqua e dell’ambiente in cui verranno sviluppati.

 

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *