Suggerimenti

Plusia o verme verde: [Caratteristiche, rilevamento, effetti e trattamento]

Cos’è la plusia o verme verde?

La farfalla Plusia, scientificamente chiamata Autographa gamma, è un parassita molto potente che attacca le colture.

Appartengono alla sottofamiglia delle falene Plusiinae , membri della grande famiglia Noctuidae , composta da più di mille generi e 11.772 specie che continuano a registrare cambiamenti.

Il Plusiva vive principalmente in Europa, in tutta la Penisola Iberica, oltre che in Nord Africa e parte dell’Asia, perché ha un accentuato comportamento migratorio.

Essi sono anche popolarmente conosciuta come falene Owlet, armyworms, cutworms o armywormsIl verme morde le foglie delle piante senza alcuna compassione, quindi il suo attacco può essere letale. 

I vermi aprono feritoie e buchi e scaricano i loro detriti, lasciando anche segni neri ben visibili, traccia inconfondibile del loro letame .  

Come possiamo identificarlo?

Identificare la farfalla Plusia seguendo queste caratteristiche faciliterà il compito di combatterla e ne impedirà la diffusione assumendo un comportamento invasivo.

  1. Il Plusia raggiunge tra i 3-5 centimetri.
  2. Le ali hanno motivi o disegni impressionanti, con sfumature più scure, che vanno dal marrone al grigio, che lo aiutano a mimetizzarsi o nascondersi. Verso la parte centrale delle ali si vede una lettera Y perfetta quando la farfalla è a riposo.
  3. Le ali anteriori rossastre, brunastre o arancioni. E le ali posteriori sono marroni. I colori variano a seconda della regione in cui si sono sviluppate le loro larve. Possono anche avere disegni tondeggianti, con strisce circolari bianche .
  4. Le sue abitudini sono notturne.
  5. Depongono le uova sulla pagina superiore e inferiore delle foglie. Sono minuscoli emisferi bianchi 
  6. La crisalide è protetta all’interno di un bozzolo bianco setoso. Vi risiede durante l’inverno, fino alla comparsa della farfalla adulta in primavera , permettendo a circa 2-3 generazioni di proliferare all’anno. Una quarta generazione può emergere se le condizioni ambientali sono favorevoli alla loro riproduzione
  7. L’incubazione terminerà dopo 3-4 giorni, purché il clima sia fresco, anche se può richiedere anche un po’ di più.
  8. Le loro larve sono grandi mangiatori di foglie che agiscono sotto la copertura della notte, lasciando grandi buchi e macchie nere del loro letame, che le danno via. Invadono anche i frutti, provocando un disastro nel raccolto se non vengono fermati in tempo.
  9. Le larve misurano circa 30 millimetri. Hanno 3 paia di zampe corte e sono inizialmente verdi con macchie biancastre. Ma poi diventano nere.
  10. Gli adulti si accoppiano circa 2 giorni dopo essere usciti dalla pupa, e pochi giorni dopo, tra 1-5 giorni, mettono le grinfie sulle foglie delle piante ospiti. Ma di solito muoiono entro pochi giorni, della durata di 3-9 giorni.
  11. Questi vermi mangiano un’ampia varietà di piante erbacee.

Quali piante colpiscono la plusia o il verme verde?

I vermi verdi invadono tutti i tipi di colture orticole, piante erbacee.

Bietola, lattuga, piante di pomodoro, piselli , barbabietole da zucchero, cavoli, gerani, tabacco, tra le tante altre vittime che perdono il fogliame grazie al comportamento aggressivo di questi bruchi che di solito sono considerati un vero parassita.

Finora sono state documentate circa 200 specie erbacee colpite, il che ovviamente porta a una riduzione dei margini di profitto di molte colture agricole infette i cui frutti non daranno il loro massimo potenziale.

Come combattere la plusia o il verme verde?

Esistono diverse azioni preventive che aiutano a prevenire e controllare la visita indesiderata di questi bruchi pungenti e farfalle adulte. Vediamo.

  1. Eliminare le erbacce nelle colture è essenziale per eliminare le uova.
  2. Le trappole fenomiche, che incitano all’attrazione sessuale tra i membri di questa specie, sono anche un buon modo per controllarle efficacemente. Sono un metodo utile per individuarli e metterli all’angolo nelle loro prime incursioni nelle colture. 
  3. L’ispezione permanente delle foglie, soprattutto nel tardo pomeriggio, con l’ausilio di una buona torcia, sono di grande aiuto per sopprimere la deposizione delle uova fatta dalla farfalla e/o allontanare i vermi. 

La revisione delle foglie va effettuata in tutte le fasi di sviluppo della coltura, al fine di evitare danni irreversibili a foglie e fusti di germogli e piante adulte, nonostante amino mordere le foglie delle piantine.

Insetticida organico

Un’ottima opzione di origine biologica, molto facile da preparare, consiste nel localizzare e mescolare il bicarbonato di sodio con la farina.

  1. Unire entrambe le polveri in proporzioni simili, calcolate a circa 100 grammi di ciascuna.
  2. Questa polvere verrà spalmata manualmente sulle foglie, in modo da spaventare le farfalle che stanno cercando di fare nuove covate e le loro larve.
  3. Esegui questa procedura per 2 o 3 giorni consecutivi solo quando piove. Non così nelle giornate secche e soleggiate.

Quali sono i migliori prodotti per eliminare la plusia o verme verde?

E l bacillus thuringiensis è un insetticida organico, un batterio presente nel terreno naturalmente produce ottimi risultati per combattere il verme verde e altri bruchi in genere.

Quando ingerito, genera un cristallo proteico tossico che uccide questi piccoli animali prima che causino ulteriori danni.

Poiché la chiave sta nel controllare la popolazione, quando il bruco arriva per mangiare foglie e steli, viene avvelenato e muore, non riuscendo a riprodursi o lasciando la deposizione delle uova che diventerà un esercito invasore.

Non generano effetti letali su animali utili come le api. Questo prodotto può essere trovato in rinomati negozi di giardinaggio. È una polvere bagnabile che deve essere diluita in acqua, secondo le istruzioni allegate fornite dal produttore.

In genere si possono mettere 2 grammi in 2 litri di acqua, preferibilmente piovana e versare il composto in uno spruzzatore manuale, che sarà di grande aiuto nel compito di ricoprire l’intera pianta in modo preventivo, senza presentare alcun rischio per la pianta. la salute sia della pianta che delle persone.

Allo stesso modo, esiste anche la possibilità di combinare piretrine tecnologiche o sintetiche con bacilli. E funziona anche in misura minore per fare applicazioni con sapone di potassio sulle foglie, al fine di controllare l’aspetto delle falene che producono questi bruchi.

Non appena si vede una foglia danneggiata, va fatta una revisione esaustiva delle foglie per rimuovere manualmente i vermi pungenti che sono arrivati ​​in giardinoSono inoltre disponibili i seguenti prodotti:

  • Deltametrina 2.5: combatte i vermi verdi, i vermi grigi, afidi .
  • Alfa ipermetrina: Combatte il verme verde, gli afidi.
  • Betaciflutrin 2,5: Combat, verme verde.
  • Cyfluthrin 5: Key Combat, verme verde.
  • Cipermetrina 10: Combattimento, verme verde, afidi.
  • zeta-cipermetrina 10%: Combatte il verme verde, gli afidi.
  • lambda cialotrina 2.5: Combat Apion, cuca, verme verde, afidi.
  • lambda cialotrina 10: Combat Apion, cuca, verme verde, afidi.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.