Suggerimenti

Callistemon Citrinus: [Caratteristiche, Cultura, Cura, Parassiti e Malattie]

Punti importanti quando si semina Callistemon citrinus
  • Quando? Si consiglia di effettuare la semina finale e la messa a dimora in primavera. E nella stessa stagione procedono anche i trapianti. E in autunno , quando è mite.
  • Dove? Viene coltivato dove c’è abbastanza luce solare. In giardini, terrazzi, balconi, patii, in vasi e porrones.
  • Come prepariamo il terreno? Vive in buona salute su substrati acidi, privi di calcare e con un’ottima permeabilità.
  • Come seminiamo? Per seme e per talea con foglie di legno , in vaso, vengono poi trapiantate nel luogo definitivo.
  • Come paghiamo? In estate , ogni 15 giorni bisogna pagarlo con humus di verme o compost.
  • Quando fioriscono? In primavera i suoi fiori a forma di scolabottiglie sbocciano sui rami di un caratteristico rosso intenso di grande bellezza.
  • Temperatura ideale? È molto resistente , resiste alle alte temperature perché vive in pieno sole e inverni miti, con gelate miti.
  • Come innaffiamo? Anche se sopporta bene la siccità, in estate dovrebbe ricevere più acqua di irrigazione e meno in inverno.
  • Malattie e parassiti? È danneggiati da parassiti come afidi , cocciniglie cotonoso e ragno acari, quindi dovrà essere spruzzato con prodotti specifici per ciascun caso.

Il Callistemon citrinus, meglio conosciuto come Brush Tree, Tube Cleaner, Bottle Cleaner o Red Brush, è un arbusto sempreverde molto particolare appartenente alla famiglia delle Myrtaceae

Proviene dal continente australiano, con una grande presenza nel New South Wales e nel Victoria, ma la sua grande resistenza e generosità gli hanno permesso di essere coltivato in molti angoli del mondo, dove è apprezzato come pianta ornamentale che elargisce grandi soddisfazioni.

Caratteristiche del Callistemon citrinus

L’Albero può raggiungere un’altezza compresa tra 2-4 metri, con chioma tondeggiante e foglie lanceolate, alterne e coriacee di un verde brillante, disposte in modo lineare su ogni fusto.

Sono lunghi tra 3-7 centimetri (cm) e larghi 5-8 millimetri (mm). I suoi fiori fanno la loro grandiosa apparizione in primavera , quando spuntano in numerosi grappoli di un colore rosso intenso semplicemente spettacolare.

Ognuno è lungo circa 15 cm ed emula alla perfezione un detergente per bottiglie o un pennello. Ci sono varietà che hanno stami di fiori viola e lilla . Il frutto è incapsulato, ha un diametro di circa 5 cm e aderisce con forza ai rami.

La sua crescita non ha un ritmo accelerato, ma piuttosto lento, quindi permette di porre la sua cura estrema e poiché il suo apparato radicale non è invasivo, può vivere in piccoli spazi, in vaso, con grande facilità e successo.

Dove lo dobbiamo seminare?

Questo vistoso arbusto è molto resistente e in giardino, piantato in gruppi, è anche sensazionale perché regalerà una vistosità e una gioia tremende.

Può essere piantata anche in vaso, da coltivare individualmente, sia all’aperto che indoor con una buona illuminazione. Quale? Una terrazza, un balcone e qualsiasi altro luogo con piena illuminazione.

Quando dovrebbe essere coltivato Callistemon citrinus?

I coltivatori esperti consigliano di piantare e moltiplicare questa bellissima varietà di arbusti in primavera.

Come prepariamo il terreno?

Ha bisogno di un substrato acido per svilupparsi completamente, ma anche permeabile e privo di calcare.

Si consiglia inoltre di coltivare questa specie floreale con l’ausilio degli stessi substrati utilizzati per i rododendri, molto fertili e ben drenati.

I terreni ricchi di sostanza organica ti stanno molto bene. Grazie alla sua resistenza in fuoristrada, la pianta è in grado di rimanere anche in terreni poveri, anche se l’ideale è trattarla bene, come una vera regina dei fiori da giardino.

Un altro fatto vantaggioso è che questa pianta sopporta anche periodi di siccità, ma le innaffiature devono essere accentuate in estate e diradate in inverno .

Come seminare un Callistemon citrinus passo dopo passo?

Il primo esemplare va messo a dimora in un luogo soleggiato del giardino, su terreno preventivamente trattato con materia organica.

Sebbene questa pianta non richieda molta richiesta in questo particolare punto, a meno che il terreno non abbia un buon drenaggio e zero calcare.

Passo dopo passo, possiamo ottenere due metodi infallibili per moltiplicare Red Bottle Cleaner o Brush. Vediamo.

semi

  1. In un vaso di circa 10,5 cm di diametro va aggiunto un substrato universale contenente dal 20 al 30% di perlite, in modo da garantire un drenaggio ideale.
  2. Il terreno deve essere annaffiato immediatamente in modo che rimanga il più umido possibile.
  3. Prendete circa due e 3 semi acquistati nel vivaio di fiducia, e spargeteli. Dovresti anche spalmare rame e zolfo sul substrato , in modo da combattere la comparsa di funghi.
  4. Porta il vaso nel luogo più soleggiato della casa o del giardino.
  5. Sempre prima di annaffiare di nuovo, assicurati che il substrato sia asciutto prima di spruzzare nuovamente il vaso.
  6. Un altro strato sottile di substrato viene annaffiato sopra e annaffiato con il supporto di uno spruzzatore, dando diversi colpi, senza inzuppare.
  7. I primi germogli inizieranno ad apparire in circa 2-4 settimane.

talee

  1. Tagliare un ramo della pianta madre che sia lungo circa 30-40 cm, al quale dobbiamo applicare il seguente trattamento: impregnarlo con un buon radicante casalingo o di marca.
  2. Preparare un vaso con substrato universale mescolato in parti uguali con vermiculite.
  3. Innaffia il substrato, in modo che rimanga con una buona umidità (non impregni) e pianta la talea , affondando dolcemente fino alla metà della sua dimensione.
  4. Porta il vaso in un luogo parzialmente ombreggiato.
  5. Controllare costantemente il livello di umidità del supporto e dell’acqua quando è molto asciutto, utilizzando un flacone spray per spruzzare in successione.
  6. In poco più di un mese il fusto avrà le proprie radici e una volta irrobustito sarà pronto per svilupparsi completamente nel vaso.

Di quali cure ha bisogno Callistemon citrinus?

illuminazione

Vivi a tuo agio in pieno sole. Hai bisogno di molta illuminazione affinché il tuo processo di fotosintesi proceda senza intoppi. In luoghi bui e in penombra non funziona.

Temperatura

La sua origine australiana la rende una pianta molto tollerante alle alte temperature, con un ambiente tropicale.

Ma è anche in grado di tollerare leggere gelate in inverno, il che non significa che debba essere abbandonato al suo destino negli inverni rigidi, perché non potrà sopravvivere.

La loro resistenza non dovrebbe essere abusata. Va tenuto sempre ben idratato in modo che le foglie e le radici non vengano danneggiate.

Passaggio

Ogni anno, nella stagione estiva, la pianta va concimata con l’ausilio di compost e lombrichi, con frequenza ogni 15 giorni.

Ci sono specialisti in giardinieri che consigliano di concimare questa varietà dalla primavera all’inizio dell’autunno con fertilizzanti organici come guano e letame di animali erbivori, compost, verdure non commestibili, perché contribuiscono all’intensa fioritura e allo sviluppo del fogliame.

Irrigazione

In estate, dovresti ricevere una media di acqua di irrigazione ogni 2-3 giorni e meno il resto dell’anno.

In vaso funziona benissimo un sottovaso con acqua da mettere sotto il vaso, in modo da mantenerlo idratato durante l’estate, la stagione più calda, in modo che il substrato possa rimanere umido.

Potatura

Viene eseguita una potatura costante dei rami sporgenti per dare la forma al cespuglio. Alla fine della primavera, è consuetudine potare le infiorescenze in modo che nel prossimo autunno si raggiunga una fioritura bella e molto produttiva.

Devi anche rimuovere quei rami e foglie secchi in modo che non rubino energia al cespuglio.

Quali parassiti e malattie attaccano Callistemon citrinus?

Sia i ragni rossi , che gli afidi e gli insetti cotonosi sono gli insetti che più invadono questo bellissimo arbusto capace di sostenere tutto, tranne la visita di questi acari e parassiti che danneggiano molto rapidamente foglie e fusti se non vengono sterminati in tempo.

Gli acari di ragno sono piccoli acari che si nutrono delle cellule presenti nelle foglie della pianta. Devono essere fumigati con l’aiuto di liquidi specializzati che devono essere spruzzati seguendo rigorose istruzioni del produttore.

L’afide è un parassita molto persistente, che si attacca anche a foglie e steli. Possono essere marroni, gialle e verdi. Sono combattuti con trappole gialle appiccicose disponibili nei negozi di giardinaggio.

E la cocciniglia cotonosa è un altro parassita dall’aspetto soffice che cerca anche le cellule presenti nelle figlie della pianta. Devono essere sterminati con l’aiuto di un insetticida.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.