Carote

Cosa sono le carote di Nantes: Come coltivare le carote a Nantes

A meno che non coltiviate le vostre carote o andiate ai mercati contadini, penso che la vostra conoscenza delle carote sia alquanto limitata. Per esempio, sapevate che in realtà ci sono 4 tipi principali di carote, ognuna delle quali è cresciuta per le sue qualità uniche? Tra questi quattro sono: Danvers, Nantes, Imperator e Chantenay. Questo articolo è dedicato alla coltivazione della carota di Nantes, informazioni sulla carota di Nantes e sulla sua cura. Continuate a leggere per scoprire cosa sono le carote di Nantes e come coltivarle.

Cosa sono le carote di Nantes?

Le carote di Nantes sono state menzionate e descritte per la prima volta nell’edizione del 1885 del catalogo delle sementi della famiglia Henri Vilmorin. Si afferma che questa varietà di carota ha una radice cilindrica quasi perfetta e una buccia liscia, quasi rossa, morbida e dal sapore dolce. Venerata per il suo sapore dolce e croccante, la carota di Nantes è arrotondata sia in punta che in radice.

Maggiori informazioni sulla carota di Nantes

La carota ha avuto origine più di 5.000 anni fa nell’attuale Afghanistan, e queste carote precoci sono state coltivate per la loro radice viola. Alla fine, le carote sono state divise in due categorie: atrorubens e sativus. Gli atrorubeni emergono dall’est e hanno radici da gialle a viola, mentre le carote di sativa hanno radici arancioni, gialle e talvolta bianche.

Nel XVII secolo, la carota arancione divenne di moda e la carota viola si estinse. A quel tempo, gli olandesi svilupparono le carote con il pigmento di carotene arancione più profondo che conosciamo oggi. Le carote di Nantes prendono il nome dalla città sulla costa atlantica francese, la cui campagna è ideale per la coltivazione di Nantes.

Poco dopo il suo sviluppo, Nantes è diventata la preferita dai consumatori per il suo gusto più dolce e la sua consistenza più morbida. Oggi esistono almeno sei varietà di carote chiamate Nantes, ma Nantes è arrivata a rappresentare più di 40 arti di carota con radici medie e cilindriche, arrotondate sia in alto che in basso.

Come coltivare le carote di Nantes

Tutte le carote sono verdure fresche di stagione che dovrebbero essere piantate in primavera. Le carote di Nantes vengono raccolte dalla fine dell’estate all’autunno.

Seminare i semi di carota con altre colture resistenti al gelo non appena il terreno si è riscaldato in primavera e ogni pericolo di gelo è passato. Preparare un letto che sia stato arato ad una profondità di 8-9 cm (20-23 cm). Rompere le zolle e rastrellare grandi rocce e detriti. Se avete un terreno molto argilloso, prendete in considerazione la possibilità di coltivare i nuclei in un letto rialzato.

Piantare i semi ¼ a ½ cm (0,6-1 cm) di profondità all’inizio della primavera. Spaziare le file da 30 a 46 cm (da 12 a 18 cm) di distanza l’una dall’altra. La germinazione può richiedere fino a due settimane, quindi abbiate pazienza. Piantine sottili a 8 cm (3 cm) di distanza quando sono alte 2,5 cm (1 pollice).

Cura delle carote a Nantes

Quando si coltivano le carote di Nantes, o qualsiasi tipo di carota, bisogna fare attenzione quando si annaffia. Le carote germinano meglio in terreni caldi e umidi. Coprire il terreno con polietilene trasparente mentre i semi germinano. Togliere la pellicola quando appaiono le piantine. Mantenere il letto umido mentre le carote crescono. Le carote hanno bisogno di umidità per evitare che si screpolino.

Far crescere le erbacce intorno alle piantine. Fate attenzione e usate un coltivatore o una zappa poco profonda per non danneggiare le radici.

Le carote di Nantes saranno raccolte circa 62 giorni dopo la semina diretta quando avranno un diametro di circa 5 cm, anche se più piccole sono, più dolci saranno. La vostra famiglia amerà queste carote dolci, che sono ancora più ricche di vitamine A e B e di calcio e fosforo rispetto alle carote acquistate nei negozi.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.