Funghi

Ciato striato

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Carpoforo costituito da alberi da frutto alti poco più di 1 cm e altrettanto larghi, inizialmente chiusi e globosi, ricoperti da caratteristici peli a volte anche setosi. Quando viene aperta, crea una sorta di membrana che alla fine si rompe. In questo stato adulto, ha la forma di un nido d’uccello a tronco conico, con tre diversi strati di peridio, da un lato la zona esterna coperta da peli marroni o bruno-rossastri, la membrana biancastra che scompare completamente con il tempo, e la parte interna striata o scanalata di colore grigio.

Gleba costituito da una specie di minuscole uova di colore grigio scuro, tecnicamente chiamate peridille, a forma di lenticchie, di dimensioni appena superiori al millimetro. Di solito ci sono circa 15 uova per esemplare, e sono unite da un unico filamento alla parete o all’endoperidio.

Piede inesistente, è sessile.

Carne insignificante, senza odore e sapore evidenti.

Habitat:

È una specie relativamente frequente che fruttifica quasi tutto l’anno, tranne forse in inverno. Appare sui resti legnosi sia delle conifere che dei platani, comportandosi in modo saprofita.

Commenti:

Ci sono altre specie che hanno la forma di nidi di uccelli e hanno una specie di uovo all’interno. L’interno scanalato si differenzia dall’olla Cyathus per il fatto che è liscio, e il rivestimento esterno non è così ispido. Cyathus stercoreus, essenzialmente un habitat coprofilo, ha anche un endoperidio liscio.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Ciato striado, habia idaskatu, nivets.
  • Sinonimo:
    Cyatus hirsutus (Schaeff.) Quél.

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Gasteromycetidae
  • Ordine:
    Nidulariales
  • La famiglia:
    Nidulariaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.