Funghi

Polyporus umbellatus

Caratteristiche macroscopiche

Caratteristiche:

Carpoforo che nel suo insieme può raggiungere dimensioni molto notevoli, anche mezzo metro in alcune occasioni. È formata da un tronco centrale di colore bianco sporco o beige da cui, in modo simile alle ramarie, partono rami in diverse direzioni da cui si erge un grappolo di funghi completi, con cappello, piede e imene.

Cappello di circa 4 o 5 cm di diametro, beige, liscio o leggermente fibrillante, piatto e circolare, o se leggermente depresso, con un margine molto sottile.

Piede più lungo del diametro del cappello, di colore simile o addirittura bianco, sottile e fragile.

Imenio formato da una serie di pori senza tubi, la sua dimensione approssimativa è di 1-3 pori per mm, sono bianchi.

Carne scarsa e delicata, molto fragile e di colore bianco, ha un leggero odore fungino e un sapore leggermente amarognolo dopo un po’ di masticazione.

Habitat:

Specie localizzata su ceppi o tronchi di planifolia, in questo caso su querce. Dall’estate all’autunno, una specie molto rara e degna di essere vista.

Commenti:

L’abbiamo assaggiato, ma la sua amarezza tardiva lo rende un po’ mediocre, ed è anche una specie rara che deve essere protetta. Assomiglia alla Grifola frondosa, che è costituita da tralicci ad incastro che spuntano da un piede comune, non da funghi a grappolo indipendenti.

Ulteriori informazioni:

  • Nome comune:
    Nessuna.
  • Sinonimo:
    Dendropolyporus umbellatus (Pers.) Jülich

Tassonomia:

  • Divisione:
    Basidiomycota
  • Suddivisione:
    Basidiomicotina
  • Classe:
    Omobasidiomiceti
  • Sottoclasse:
    Aphyllophoromycetidae
  • Ordine:
    Poriales
  • La famiglia:
    Polyporaceae

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.