Suggerimenti

Come fare innesti per aumentare la produttività dell’orto?

L’innesto delle piante è uno dei modi più efficaci per aumentare la produttività di alberi e arbusti.

Innestando otterrai più frutti in giardino senza la necessità di piantare nuovi semi. Basta guardare le piante che già hai per vedere quali ti interessa sfruttare e in che modo.

Difficile? Niente di tutto ciò. L’innesto richiede un po’ di abilità, ma è un’attività molto comune e comune alla portata di qualsiasi agricoltore e appassionato di giardinaggio. Prestando attenzione e praticando un po’, vedrai i risultati molto rapidamente.

Qui ti insegniamo le basi di questa tecnica. In cosa consiste e come si fa?

.

Ti consigliamo inoltre quali semi biologici utilizzare , le migliori fioriere, cassette e tavoli da coltivazione per il tuo giardino e libri indispensabili per imparare tutto sul giardinaggio biologico .

Che cos’è un innesto?

Attraverso questa tecnica , una porzione di una pianta , la cosiddetta varietà o innesto stesso, viene attaccata al corpo di un’altra , il motivo o piede.

Viene solitamente effettuato su piante legnose, come alberi e arbusti, spesso alberi da frutto. Ma che bisogno c’è? Perché darsi fastidio?

Generalmente, l’innesto viene praticato per sfruttare le virtù di entrambe le piante e migliorare o aumentare la produttività .

Si tiene conto di una qualsiasi di queste circostanze:

  • Per preservare le caratteristiche della pianta

Se una pianta ci interessa molto per le sue caratteristiche, è normale volerla replicare.

Con l’innesto possiamo prendere una parte di quella pianta e moltiplicarla senza bisogno di semi. Così possiamo clonare la pianta che ci piace e beneficiare delle sue caratteristiche in duplice copia.

  • Per sfruttare le radici mature

Se la pianta madre è più matura, avrà un apparato radicale più sviluppato rispetto a una pianta giovane e spingerà più linfa.

Se ci uniamo a un giovane innesto, beneficerà di questi nutrienti e sarà produttivo molto prima.

  • Dall’adattabilità del modello

È comune che vengano scelti modelli di specie più adatti alle caratteristiche del suolo, dell’acqua disponibile e delle malattie locali rispetto alle piante da innestare. Perché non sfruttare la loro resistenza?

  • Accorciando il tempo di maturazione

Gli alberi da frutto possono impiegare anni per dare frutti. Se innestiamo un ramo da un albero maturo e produttivo in un giovane ceppo, avremo un albero completo che può dare i suoi frutti nell’anno successivo.

  • Per poter impollinare

Le piante che si riproducono per impollinazione incrociata necessitano di una pianta maschio e una femmina. Cosa succede se abbiamo solo una pianta solitaria nel nostro giardino?

Molto facile: trovi un innesto dell’altro sesso e lo inserisci nel tuo albero. E tu hai una pianta con rami maschili e femminili per potersi autofecondare e dare frutti.

Con tutti questi motivi, è normale che l’innesto sia una pratica comune in agricoltura. Come si fa?

Leggi: Come scegliere il miglior metodo di irrigazione

Come fare innesti in giardino o in giardino?

Salvo casi eccezionali, si possono innestare solo piante dello stesso genere (come due diversi tipi di melo) o, a volte, della stessa famiglia (come melo e pero, pomodoro e patata, limone e arancia… ).

Il motivo è che il successo dell’innesto sta nel mettere in contatto il cosiddetto cambio , uno strato posto sotto la corteccia. Questa struttura interna cambia da una specie all’altra, quindi è necessario cercare le più simili.

È il modo per garantire che le parti si fondano, la corteccia si chiuda e la linfa viaggi attraverso il tessuto interno senza interruzioni per alimentare l’innesto.

Leggi: Come prevenire e curare i parassiti e le malattie più comuni

I tipi di innesto

Esistono tre tipi di innesto: barb, gemma e approssimazione. Vi diciamo in cosa consiste ciascuno e vi diamo alcune tecniche:

Innesti a spillo

In questi un polo con più gemme è inserito su un motivo. Puoi provare queste tecniche:

  • Innesto a punta leporino

Un’opzione semplice che richiede che il modello e la varietà abbiano lo stesso diametro (fino a 2-3 cm).

In inverno (se sono alberi decidui) o in primavera (se sono sempreverdi), taglia il motivo nel punto desiderato facendo una sezione trasversale pulita e diritta. Quindi, fai una fessura verticale di circa 5-6 cm lungo il motivo, in basso al centro.

Tagliare l’estremità del plettro doppio smussato . Inserirlo nel motivo e regolarlo in modo che le croste di entrambe le parti siano a contatto. Ora fissali saldamente con del nastro adesivo per evitare che si allentino.

Il giunto si salderà in poche settimane e le gemme a punta germoglieranno. Quando sono circa 5-10 cm, rimuovere il nastro.

Accedi al Calendario della Semina

  • Innesto a punta di corona

È facile da fare e di solito funziona alla grande sia per alberi e arbusti decidui e sempreverdi.

Se stai innestando una varietà scaduta, devi prepararla l’inverno precedente. Tagliare una punta di 10 cm e tenerla fredda e umida fino all’intervento. Se è una varietà perenne, fallo in primavera.

È in questa stagione che dovresti innestare. Inizia tagliando verticalmente circa 5 cm di corteccia dal cartamodello.

Quindi, taglia un lato del plettro e inseriscilo nella scanalatura nella corteccia, assicurandoti che i cambi corrispondano .

Legare l’innesto e calafatare per proteggerlo. In circa due o tre settimane dovrebbe essersi formato il callo e puoi rimuovere il fascio.

innesti di tuorlo

In questo caso, invece di una porzione di ramo con più gemme, si innesta la gemma direttamente sulla corteccia del ceppo . Puoi praticarlo con, tra le altre, queste due tecniche:

  • Innesto di tuorlo in soffietto o T

È una delle tecniche più comuni, soprattutto nel caso degli alberi da frutto. Se stai iniziando a praticare i tuoi primi innesti, questo sarà tanto utile quanto semplice.

Usa un coltello affilato per pulire la sezione trasversale del modello di crosta e una verticale, come la lettera T . Stendere leggermente la crosta in modo da formare un paio di lembi.

Estrarre invece il germoglio della varietà lasciando 1 cm sopra e un altro sotto la corteccia.

Inserisci questo tassello nello spazio del modello, fascia saldamente per garantire il contatto e la chiusura e lascialo aprire e saldare.

Se fai questo innesto in primavera, in un paio di settimane il germoglio inizierà a germogliare. Se lo fai in un altro periodo dell’anno, abbi pazienza: vedrai il risultato la prossima primavera.

  • Innesto patch

Questo tipo di innesto di gemme è più adatto per la fine dell’estate o l’inizio dell’autunno.

Usa un rasoio affilato e pulito per tagliare un rettangolo di circa 2-3 cm di larghezza da un ramo del motivo.

Quindi, rimuovere il cerotto dal bocciolo, che dovrebbe misurare esattamente come quello preso dal motivo, e posizionarlo nel foro del motivo. I bordi devono essere a contatto e perfettamente allineati.

Lega l’innesto e lascialo chiudere e callocare per circa due settimane.

Accedi al Calendario Lunare di La Huerta Labor

Innesti di approssimazione

In questo tipo di innesto non c’è assolutamente alcun modello e varietà. Consiste nel costringere due rami a entrare in contatto e fondersi , senza tagliare nessuno dei due dalla pianta.

Può essere realizzato con rami della stessa pianta o di due, dall’inizio della primavera all’inizio dell’autunno.

Come farlo? In realtà si seguono le stesse tecniche che abbiamo citato, spostando solo i rami per farli combaciare. Ad esempio, puoi estrarre due pezzi di corteccia e contattare i cambi, legando i due rami finché non si incontrano.

Fai innesti e migliora il tuo giardino

Ti invitiamo a praticare con l’innesto, un ramo del giardinaggio con il quale puoi guadagnare molto in termini di produzione di frutti o fiori arbustivi. In questo modo sfrutti molto meglio le possibilità del tuo giardino o frutteto e, inoltre, mentre ti diverti.

Puoi dirci i tuoi risultati?

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.