Suggerimenti

Inoculante per giardini: cos’è e perché ne avete bisogno

Circa il 78% della nostra atmosfera è costituita da azoto. Si trova nell’aria che respiriamo ed è necessario per la sopravvivenza delle piante (e degli esseri umani). Quindi, come potete aiutare le vostre piante ad ottenere tutto l’azoto di cui hanno bisogno per crescere? La risposta è di inoculare il terreno del giardino. Inoculando i legumi, si contribuisce ad aggiungere azoto al terreno, permettendo al resto del giardino di ottenere l’azoto di cui ha bisogno.

L’azoto è un gas che si trova naturalmente nella nostra atmosfera. È uno dei tre principali nutrienti di cui le piante hanno bisogno per sopravvivere, gli altri sono il fosforo e il potassio. Le piante hanno bisogno di azoto per crescere perché le aiuta nella fotosintesi, che è il processo che dà alla pianta il suo cibo, e quindi il nostro cibo.

Le piante non possono assorbire l’azoto dall’aria; ne hanno bisogno nel suolo per accedervi. E’ qui che entra in gioco l’inoculazione. L’inoculazione aiuta alcune piante, come i legumi, a fissare l’azoto nel terreno dove è più facilmente disponibile.

Confesso di dare per scontati i miei piselli e fagioli. Metto i semi nel terreno e, subito dopo, mi godo deliziosi pasti a base di verdure. Dopo il raccolto, ho messo le piante nella compostiera per ricominciare il processo l’anno prossimo. Non mi sono reso conto che mi mancava un passo importante lasciando fuori un inoculante da giardino. Se non si usa un inoculante, non si fa tutto il possibile per rendere felici le piante.

Questo articolo tratta i principi di base dell’inoculazione delle leguminose. Imparerete anche modi divertenti e poco costosi di fare il vostro inoculante.


Cos’è un Innoculante?

Ci sono molti tipi di inoculanti. Un inoculante da giardino è tutto ciò che aggiunge microbi benefici al terreno.

Alcuni inoculanti sono a base di batteri Lactobacillus . Probabilmente avete sentito parlare di questi batteri benefici nello yogurt. In questo articolo ci concentreremo sull’inoculo delle piante di leguminose con Rhizobium leguminosarum , un batterio fissatore dell’azoto del suolo.

Il batterio Rhizobium è un microscopico organismo benefico che vive nel terreno. Si attaccano alle radici delle piante di fagioli e piselli. Le piante sviluppano poi dei noduli che ospitano i batteri. Questi noduli aiutano a nutrire la pianta e le altre piante che la circondano.

Fondamentalmente, questi batteri formano un rapporto simbiotico con i legumi che aiuta i fagioli e i piselli ad ottenere ulteriori nutrienti. I batteri non vanno a beneficio solo dei legumi, perché ne beneficia anche tutto ciò che piantano vicino o dopo le loro piante inoculate.


Cosa significa “fissare” l’azoto?

Quando si tratta di immettere azoto dall’aria nel terreno, alcune piante hanno speciali poteri sovrumani. Queste piante che fissano l’azoto utilizzano i batteri per prendere il gas azoto dall’aria e depositarlo sulle loro radici.

In particolare, piante come legumi, piselli e fagioli sono particolarmente efficaci nel fissare l’azoto nel suolo. Ciò significa che lasciano l’azoto dalle radici nel terreno. La maggior parte delle piante assume solo sostanze nutritive, ma i legumi ne lasciano un po’.

Questo ha un beneficio immediato per le piante che crescono, ma, cosa ancora più importante, alimenta il prossimo raccolto piantato nello stesso posto.


Usi ng Inoculante per giardini

Pronti a partire? Ecco come sfruttare al meglio l’inoculo nel terreno del giardino.


Acquisto di un inoculante

Potete acquistare le inoculazioni del terreno nei centri di giardinaggio o nel vostro negozio online preferito. Johnnys Seeds offre diverse varietà. Gli inoculanti commerciali sono prodotti da batteri, che si moltiplicano una volta aggiunti al terreno.

Un po’ di inoculazione fa molto bene. Secondo Johnnys Seeds, cinque once coprono 100 libbre di semi.

Cercare la data di scadenza sul pacchetto. I vecchi batteri non cresceranno bene. Conservare l’inoculante in un luogo fresco e asciutto.


Preparazione del seme

Inumidire i semi in acqua senza cloro prima di piantare. Se si utilizza acqua di rubinetto trattata, lasciarla riposare per 24 ore prima di utilizzarla. Questo permetterà al cloro di evaporare.

Piantate i vostri semi come fareste normalmente, ma aggiungete un po’ di inoculante ad ogni buco mentre piantate. Non si possono inoculare eccessivamente i semi. In questo caso, molto è meglio di poco. La mancanza di una quantità sufficiente di inoculante può portare a una scarsa crescita batterica.

Un modo per aggiungere l’inoculante è quello di mettere i semi in una ciotola e aggiungere un cucchiaino di inoculante. Mescolare le due cose insieme. Poi aggiungere acqua a sufficienza per coprire i semi. Lasciare il composto in ammollo per un’ora.

Poi piantate i vostri semi. Se avete acqua non assorbita dai batteri, versate questa miscela nel foro di semina con i vostri semi.


Piantate i vostri ortaggi e batteri

Non è necessario piantare i piselli e i fagioli in un modo particolare per inocularli. Ai batteri piacciono le stesse condizioni di crescita delle vostre piante. La temperatura del terreno deve essere compresa tra 55 e 80°F. I piselli come il lato freddo e i fagioli come il lato caldo.

I batteri inoculanti prosperano nel suolo sano e organico. Le sostanze chimiche nel terreno interrompono la loro crescita. Volete lavorare con la natura, non contro di essa, quindi non usate pesticidi chimici o fertilizzanti quando inoculate le vostre piante.

L’inoculante preferisce un terreno a pH neutro, quindi aggiungere cenere di legno per aumentare il pH del terreno, se necessario.


Preparate il vostro inoculante

Non è necessario acquistare un inoculante. Il vostro giardino o la vicina area wilderness contiene molti tipi di batteri che potete usare. La crescita dei batteri rizobiosi è un po’ più difficile e richiede alcune attrezzature di laboratorio. Tuttavia, è sempre possibile creare il proprio starter con diversi batteri utilizzando gli oggetti che si possono trovare nella propria zona.

Andate in un campo o in un prato per il bestiame e tirate su una leguminosa come il trifoglio. Se il trifoglio ha dei nodi alle radici, potete portarlo nel vostro giardino per aggiungere batteri benefici. Assicuratevi di provenire da un campo sostenibile che non sia stato trattato con pesticidi.

Ecco un video per la creazione di un altro tipo di batteri da giardino.


Utilizzate la vostra verdura inoculata nell’orto

Ora che avete i vostri legumi sani e nutrienti, come potete usarli per migliorare il resto del vostro giardino (dopo aver mangiato a sazietà, ovviamente)?


Composta i tuoi fagioli

Aggiungete i vostri legumi usati al compost alla fine della stagione di crescita. Man mano che la pianta e le radici si decompongono nel processo di compostaggio, aggiungeranno azoto al vostro mucchio. Questo aiuterà il vostro terreno quando sarà il momento di concimare il vostro giardino.

Potete anche coltivare i vostri fagioli e piselli in terra. Quando le piante si decompongono, questi nodi radicali rilasciano azoto e i batteri possono rimanervi fino alla stagione successiva.


Ruotare i vostri raccolti

State seguendo un piano di rotazione delle colture? I fagioli e i piselli svolgono un ruolo prezioso nelle rotazioni delle colture grazie alla loro capacità di fissare l’azoto. La rotazione delle colture aiuta anche a mantenere le piante sane.

Nelle monocolture, le piante soffrono spesso di un accumulo di malattie e parassiti che colpiscono singole specie vegetali. Anche l’agricoltura monoculturale impoverisce il suolo.

D’altra parte, i fagioli e i piselli riempiono il terreno di azoto. Nell’agricoltura tradizionale, la brassica segue a rotazione i legumi. Le brassiche richiedono molto azoto, quindi questa è una soluzione perfetta. Cambiando le loro colture, permette ai loro legumi inoculati di fornire un nutrimento prezioso alle piante che seguono.


Colture di copertura

Molte piante da copertura sono specie di leguminose, ed è possibile aiutarle a fare il doppio lavoro in giardino inoculandole. Si piantano colture di copertura nel vostro giardino per arare il terreno. Migliorano il terreno e aggiungono modifiche.

Le colture di copertura comprendono generalmente piselli invernali, erba medica, trifoglio rosso e piselli pelosi. Queste colture possono essere piantate a fine estate o all’inizio dell’autunno e cresceranno durante l’inverno in modo da poterle coltivare nel vostro giardino in primavera.

Se inoculate le vostre colture di copertura, esse aggiungeranno ancora più azoto al vostro terreno, e avrete raccolti migliori l’anno successivo. Infatti, gli studi hanno dimostrato che il trifoglio rosso può aggiungere l’equivalente di 100 libbre di azoto al suolo durante una stagione di crescita.

Infine, vi starete chiedendo perché non si possono usare solo integratori di azoto. Queste sacche di azoto sono create utilizzando calore intenso e sostanze chimiche che vengono rilasciate nell’ambiente. Preferisco non usare questi prodotti perché, secondo gli scienziati, i prodotti commerciali a base di azoto perturbano la naturale comunicazione di fissazione dell’azoto tra le colture e i batteri del suolo. Ciò può portare a rendimenti inferiori e a piante più piccole. Utilizzare l’inoculazione piuttosto che aggiungere azoto direttamente dove è possibile.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *