Suggerimenti

Come piantare la curcuma o la curcuma

La curcumina o curcuma è una delle proprietà medicinali più potenti e più speziate che si possano trovare. Il rizoma della pianta viene utilizzato come nel caso dello zenzero .

Tra i benefici della curcuma possiamo evidenziare che ha proprietà antisettiche e antibatteriche per questo è ottima da applicare sulle ferite, la sua azione antinfiammatoria è molto efficace per curare in modo naturale disturbi infiammatori come l’artrite.

In breve, sono stati trovati più di 600 usi medicinali per i quali la curcuma è efficace, non è affatto male. Ma è anche una spezia essenziale per alcune ricette, come i curry. Per saperne di più sui suoi benefici, fai clic su a cosa serve la curcuma .

E alla fine dell’articolo vi invito a guardare un video in cui riassumo le proprietà più sorprendenti della curcuma.

Come piantare la curcuma o la curcuma

La pianta della curcuma, Curcuma longa , appartiene alla famiglia delle Zingiberaceae ed è una pianta che può essere facilmente coltivata in casa seguendo questi semplici consigli.

La parte medicinale della pianta si trova nel suo rizoma e i passaggi da seguire sono simili a quelli che seguiamo quando piantiamo lo zenzero .

La curcuma non produce semi, quindi la moltiplichiamo e la coltiveremo dal rizoma. Procurati un pezzo di rizoma di curcuma biologico o biologico.

Quando scegli la curcuma, assicurati che il rizoma abbia almeno una gemma. Se il rizoma è più grande della metà della tua mano, puoi romperlo in due pezzi. Se non ne trovate dei tuorli visibili, non preoccupatevi, lasciateli fuori dal frigo e in pochi giorni o settimane usciranno.

Prendi un vaso o un contenitore largo 16 pollici e profondo circa 12. Assicurati che il vaso abbia dei fori attraverso i quali l’acqua di irrigazione verrà drenata. Mettere un primo strato di pietre, con 4 o 5 pietre saranno sufficienti. Quindi aggiungere un substrato ecologico e una parte di humus (in proporzione 3 parti di substrato e 1 di humus). Il terreno dovrebbe essere soffice e ben aerato. Il pH più desiderabile per la curcuma è compreso tra 4,5 e 7,5.

Fare un buco nel terreno, introdurre il rizoma e ricoprirlo con la terra ad eccezione del germoglio. Lascialo scoperto e scoperto da terra. Questo è il motivo per cui le gemme dovrebbero essere in cima.

Innaffia accuratamente con un po’ d’acqua.

Assicurati di annaffiarlo a giorni alterni. Non ha bisogno di molta quantità giornaliera, ma ha bisogno del terreno per mantenere un’umidità un po’ costante.

La temperatura ideale per la pianta è tra i 18 ei 35 ºC.

Ha bisogno di ambienti umidi e non sopporta bene quelli secchi. Infatti se vedete che i rizomi sono troppo piccoli sarà sicuramente per la mancanza di acqua.

Metti la pianta in un luogo che riceverà almeno 6 ore di sole. Ha bisogno di molta luce per poter crescere.

Fornisce materia organica ogni 10 mesi per mantenere la fertilità del suolo.

In un periodo approssimativo compreso tra 6 e 10 mesi sarai in grado di tagliare i rizomi per utilizzarli. Tagliare i rizomi è semplice, devi solo scavare un po’ di terra e tagliare il pezzo che vuoi utilizzare partendo dalla parte più esterna. Usa un rasoio o un coltello affilato e pulito.

La pianta della curcuma è perenne, quindi se la prendi cura di te, avrai una pianta per anni e anni.

Può essere attaccato da parassiti afidi, principalmente afidi. Qui puoi vedere modi ecologici per prevenire e combattere gli afidi

.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.