Suggerimenti

Cos’è l’agricoltura biodinamica?

La biodinamica è una delle forme di agricoltura biologica che offre un’alternativa all’allevamento convenzionale. Ma lo fa con alcune peculiarità.

In biodinamica, l’agricoltura è più di un modo di produrre cibo. È un processo di integrazione e un modo di vedere la vita e l’esistenza , non solo la nostra, ma anche quella delle piante, degli animali, della terra e dell’universo.

Vuoi conoscere questo modo mistico di intendere il campo?

Cos’è l’agricoltura biodinamica?

Una buona definizione di agricoltura biodinamica dovrebbe sempre mostrarla come un’agricoltura olistica che considera che la terra, le piante, gli animali e l’uomo insieme formano un grande organismo agricolo .

In agricoltura biodinamica, l’influenza che elementi astrologici come il sole, le stelle e la posizione dei pianeti e della luna hanno sulla salute e vitalità delle piante .

Qual è la priorità di questa forma di agricoltura? La vitalità , continua a vivere la campagna, energica e forte. Per fare questo, si restituisce più di ciò che si toglie, materialmente e spiritualmente.

La base di tutto è assumere e sentire che la terra è viva e che, per continuare, deve essere nutrita e curata.

E per la biodinamica, questo va oltre il controllo dei parassiti e l’utilizzo di fertilizzanti organici. Non sorprende che la sua origine sia nella conoscenza ancestrale e nel pensiero filosofico.

.

Rudolf Steiner e l’agricoltura biodinamica

Il creatore dell’agricoltura biodinamica fu il filosofo croato Rudolf Steiner , che si occupava delle relazioni tra l’anima, l’umanità, l’universo e il mondo fisico.

Sviluppò così vari insegnamenti umanistici e spirituali, come l’educazione Waldorf e l’antroposofia e, nel 1924, presentò i concetti di agricoltura biodinamica in otto conferenze.

Conosciuto come «corso di agricoltura», Steiner ha spiegato come attuare la sua visione spirituale della natura. Oggi l’agricoltura biodinamica persiste ed è praticata dagli agricoltori in più di 50 paesi. Il suo lavoro è regolamentato e certificato dall’agenzia Demeter International .

Come si pratica l’agricoltura biodinamica?

Se pratichi l’ agricoltura biologica , in un orto domestico o su larga scala, la stragrande maggioranza delle pratiche biodinamiche ti sarà più che familiare, ma va un po’ oltre.

Per cominciare, gli elementi che fanno parte della vita e della coltivazione in azienda devono essere integrati .

Cioè, ad esempio, per avere piante hai bisogno di compost e per avere compost hai bisogno di animali. Nell’agricoltura biodinamica, gli animali vengono nutriti con le piante che vengono prodotte in azienda, che devono essere sufficienti per questo … mentre gli animali devono essere sufficienti per fornire abbastanza letame per le piante.

E tutto nella giusta misura per sfamare gli agricoltori e persino ottenere un surplus. Certo, senza danneggiare l’ecosistema , senza inquinare e garantendo il benessere degli animali.

Tutto questo, inoltre, tenendo conto (perché è parte necessaria del tutto) delle forze cosmiche. Nell’agricoltura biodinamica, la qualità della terra è importante quanto l’influenza delle stelle: sole, luna, pianeti e stelle.

Nell’agricoltura biodinamica si cerca che ogni elemento (fisico o energetico) sia presente nella sua giusta misura e che si adatti agli altri. Per raggiungere questo obiettivo, devi occuparti di ogni ritmo e di ogni esigenza. Solo così potremo creare un calendario biodinamico che ci dica quando preparare il terreno, seminare, coltivare e raccogliere.

.

Cosa sono i preparati biodinamici?

Per garantire la salute della terra e, con essa, quella delle piante, in questa agricoltura vengono utilizzati preparati biodinamici.

I preparati biodinamici sono sostanze vegetali e animali, in alcuni casi con contenuto minerale, che vengono applicate in dosi molto piccole per influenzare le dinamiche di crescita della pianta.

I preparati sono denominati con i numeri da 500 a 508 e sono elementi come letame bovino e polvere di quarzo, oltre a piante (dente di leone, quercia, ortica, camomilla…).

Queste sostanze vengono trattate e conservate in parti di animali come corna e intestini di vacca, crani o vesciche di cervo.

Si noti che questi preparati non sono solo una miscela di sostanze. Sono esposti all’influenza dell’ambiente in diversi periodi dell’anno. Così possono catturare i mutevoli flussi di energie provenienti dalla luna, dal sole, dalle stelle e dai pianeti.

Una volta pronte vengono utilizzate per polverizzare il campo o per rivitalizzare il compost.

Pratichi agricoltura biologica biodinamica?

Come si vede, l’agricoltura biodinamica ha molte peculiarità che la differenziano dall’agricoltura convenzionale, ma anche da quella ecologica più “standard”.

Soprattutto, devi avere una mente aperta per capire che il campo è un tutto , un organismo vivente in cui tutto è in relazione, compresa l’influenza delle stelle e della luce.

L’hai già provato nel tuo giardino?

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.