Suggerimenti

Come usare l’equiseto per lucidare i metalli

L’ equiseto è una pianta che ha molte applicazioni , sia in giardino per prevenire e combattere i parassiti fungini, come per i rimedi casalinghi per combattere le infezioni, la ritenzione di liquidi, migliorare la salute dei capelli, rafforzare le ossa, facilitare la guarigione delle ferite, ecc. Ma in questo caso impareremo un modo diverso per sfruttare questa meravigliosa pianta.

Se sei interessato ai rimedi casalinghi (creazione di creme, oli di piante medicinali, maschere, deodoranti, dentifrici, shampoo, ecc.) qui puoi vedere di più

Come usare l’equiseto per lucidare e pulire i metalli

A causa del suo alto contenuto di silice, l’equiseto ha cristalli molto piccoli che agiscono in modo simile a una sorta di peeling che rimuove sporco, polvere e lucido.

Puoi applicare l’equiseto per lucidare i metalli in due modi: direttamente strofinando un gambo della pianta sulla superficie da lucidare oppure facendo un infuso e lasciando l’oggetto al suo interno.

Per fare l’infuso occorrono una proporzione di 50 g di equiseto fresco (o 25 se è secco) per ogni litro d’acqua. Mettere l’acqua in una casseruola a fuoco medio e quando inizia a bollire aggiungere l’equiseto tritato finemente e spegnere il fuoco. Copritelo e lasciatelo riposare per circa 8 ore.

Trascorso questo tempo, puoi introdurre gli oggetti che vuoi lucidare nell’infuso di equiseto per 1 ora. Quindi non resta che sciacquare con acqua e strofinare con un panno asciutto.

Se utilizzate direttamente il fusto della pianta, strofinate bene su tutta la superficie dell’oggetto, lasciate asciugare e poi strofinate con un panno.

È meglio fare sempre la quantità che utilizzerai, poiché dà risultati migliori se l’infuso è fresco rispetto a se lo usiamo dai giorni precedenti che ci sono rimasti.

.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.