Suggerimenti

Cura della pianta Salvia lanceolata o Salvia oxidatica

La famiglia Lamiaceae comprende il genere Salvia , che consiste di circa 1000 specie di arbusti e piante erbacee distribuite in Asia, nel bacino del Mediterraneo e nell’America centrale e meridionale. Alcune specie del genere sono Salvia lanceolata, Salvia canariensis, Salvia farinacea, Salvia argentea, Salvia scabra, Salvia apiana, Salvia leucantha, Salvia guaranitica, Salvia nemorosa, Salvia greggii, Salvia microphylla, Salvia splendens, Salvia dissermas, Salvia sclarea, Salvia officinalis, Salvia aurea, Salvia mexicana, Salvia africana, Salvia namaensis.

È conosciuta con il nome comune di Salvia oxidatica (dall’inglese “Rusty sage”) e come sinonimo scientifico di Salvia diversifolia. È una specie dell’Africa meridionale.

Sono arbusti aromatici con un portamento eretto e una crescita relativamente rapida che può misurare fino a 2 metri di altezza. Il loro interessante fogliame grigio è composto da foglie pelose che emanano un profumo di limone e pepe. I fiori di labiate possono essere rosa cremisi o blu grigiastro. Possono fiorire da metà primavera a fine autunno.

Sono generalmente utilizzati in affioramenti rocciosi, pendii asciutti, gruppi di cespugli o in vasi e fioriere.

La salvia arrugginita cresce bene in luce solare diretta e in climi secchi e caldi (ad esempio, clima mediterraneo). Anche se possono resistere a qualche gelo, possono perdere la loro parte aerea, anche se ricrescono in primavera.

Non sono meticolosi sul tipo di terreno, purché abbia un ottimo drenaggio.

Acqua in modo moderato fino a quando i terreni non sono ben drenati in quanto resistenti alla siccità.

Sono grati per un concime a base di composto all’inizio della primavera e un altro a metà estate.

Si consiglia di dare loro una leggera potatura dopo la fioritura per mantenere la loro compatta abitudine.

Sono piante facili da coltivare e a bassa manutenzione che generalmente non hanno problemi di parassiti e malattie se non c’è un eccesso di umidità.

Essi sono moltiplicati per talee di fusto in primavera o da semi seminati in un substrato sabbioso in autunno o in primavera.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *