Suggerimenti

Prune Hibiscus: [Importanza, tempo, strumenti, considerazioni e passaggi]

Il compito di potare l’ibisco può essere uno dei più semplici che devi fare nella manutenzione del giardino e che in cambio ti offriranno grandi risultati.

Questo arbusto regala un bellissimo fiore rosso vivo ed è molto popolare in alcune zone del mondo, come l’America Latina.

Quando non viene potata da tempo, può essere indebolita dal peso eccessivo dei suoi rami, che interferiranno direttamente con la fioritura.

E poiché l’idea è quella di mantenere la tua produzione a livelli spettacolari, qui ti diciamo cosa devi fare in modo che il lavoro di potatura non diventi un mal di testa.

Perché potare l’ibisco?

La potatura dell’ibisco, o ibisco, risponde all’esigenza di favorire una più numerosa produzione di rami e, quindi, di fiori . La ragione di ciò è che l’ibisco produce un fiore per ogni ramo, nella parte terminale di esso.

Ciò significa che più rami ha la pianta , più fiori produrrà. D’altra parte, la potatura ha anche un impatto positivo sulla tua salute perché attraverso di essa verranno eliminate le parti danneggiate.

In una pianta malata, una potatura ben congegnata potrà migliorare sensibilmente le sue condizioni e, se resiste, presto rifiorirà.

Quando è meglio potare l’ibisco?

La potatura dell’ibisco è migliore durante la primavera , poiché aiuterà i nuovi rami a svilupparsi in questa stagione e a fiorire. A volte, all’inizio dell’autunno , può essere applicata anche una piccola potatura di manutenzione o pulizia se necessario.

Quali strumenti dovremmo usare durante la potatura dell’ibisco?

La potatura dell’ibisco può essere eseguita con attrezzi da giardinaggio di base come le forbici da potatura . Per alcune parti molto piccole o sottili, un coltello potrebbe aiutare molto e, al contrario, per parti più spesse, è più fattibile una sega a mano .

Tutti gli strumenti devono essere molto affilati in modo che i tagli vengano eseguiti senza intoppi. Inoltre, assicurati di disinfettarli prima di promuovere qualsiasi tipo di potatura, che si tratti di una specie di ibisco o di qualsiasi altra.

Quali considerazioni dovremmo tenere in considerazione quando potiamo l’ibisco?

Prima di procedere con la potatura dell’ibisco, è necessario osservarlo attentamente per valutarne la struttura e definire il percorso più favorevole per iniziare la potatura.[/ Su_note]

Tieni presente che se decidi di andare avanti senza una pianificazione preventiva, molto probabilmente perderai più tempo e potresti tagliare parti che non dovresti. Metti anche tutti gli strumenti a portata di mano e lo spazio dove lascerai i rifiuti per lavorare con ordine.

Come potare l’ibisco senza danneggiare la pianta?

La potatura dell’ibisco può essere eseguita in più passaggi per rendere il compito ancora più semplice. Questi passaggi sono i seguenti:

  1. Pulisci la pianta da tutti i rami che sono in uno stato deplorevole , sia perché sembrano fragili, danneggiati, secchi, morti, con fiori o foglie appassiti o che sono aggrovigliati o collidono tra loro. Questa azione riduce la quantità di elementi che rubano energia senza giovare alla struttura e rende anche il cespuglio più bello.
  2. Taglia i gambi più vecchi che si trovano sulle parti laterali poiché tendono a crescere e fanno sembrare la pianta disordinata.
  3. Riduci i rami che hanno già dato i fiori dell’anno precedente e sono probabilmente più grandi. L’idea qui è che puoi disporre una lunghezza più o meno simile tra tutti i rami in modo che il cespuglio abbia una forma più ordinata e piacevole. Se lasci due o tre nodi in ciascuno di essi sarà più che sufficiente per promuovere una nuova fioritura.
  4. Valutare se la forma della boccola è corretta e, in caso negativo, praticare dei piccoli tagli nelle parti necessarie. Questa fase del lavoro non è altamente raccomandata e dovrebbe occupare solo alcune sezioni. Se non ti dà fastidio che la struttura sia stata un po’ sbilanciata o che sei un principiante, è meglio non fare questo passaggio.

Gli specialisti raccomandano che la potatura non occupi in alcun modo più del 60% della pianta perché è possibile che non riesca a riprendersi in seguito. Una tale potatura drastica viene somministrata solo quando la pianta è malata e stai cercando una possibilità di riprenderti.

Quindi, quasi tutti i germogli vengono ridotti alla base e aspettiamo di vedere se si sviluppano di nuovo. In caso contrario, la pianta morirà, sia per potatura che per malattia.

Con un ibisco in buone condizioni daremo un incredibile valore ornamentale al giardino, quindi è uno dei trattamenti che più vale la pena applicare, quindi avanti!

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.