Suggerimenti

Fungicida fatto in casa: [Come preparare e 5 esempi]

I funghi nel frutteto in giardino rappresentano un problema che in molti casi ha una difficile soluzione.

Nonostante tutte le cure date a una pianta, purtroppo, sono suscettibili alle malattie o all’attacco di parassiti di varie specie, che a volte possono provocare la morte.

Lo sviluppo di parassiti o la comparsa di una malattia in una pianta sana è, molto spesso, una conseguenza delle cattive condizioni della coltura; mancanza di acqua, luce, sostanze nutritive, tra gli altri.

Si consiglia di coltivare la pianta in un ambiente il più possibile simile al suo spazio naturale, fornendole un’alimentazione regolare ed equilibrata. E vale la pena ispezionare regolarmente la pianta per rilevare possibili malattie e parassiti.

Una volta individuata la malattia o il parassita che colpisce le piante, si possono intraprendere azioni efficaci, compresa l’applicazione di acaricidi, insetticidi, fungicidi o prodotti misti.

Che cos’è un fungicida?

I fungicidi sono generalmente prodotti utilizzati per combattere le malattie causate da funghi, come l’ oidio , la botrite, la muffa, tra gli altri. I fungicidi possono essere di tipo chimico, a bassa ed alta intensità e di tipo naturale.

Ci sono alcune sostanze naturali che hanno attività antimicotica, come acetaldeidi, benzaldeidi, aldeidi, acido acetico, jasmonati e fusapirone, tra gli altri.

La natura produce anche alcuni oli essenziali che provengono da piante come: cannella , coriandolo , chiodi di garofano, eucalipto, limone , origano , rosmarino , salvia , timo e tea tree con cui si possono realizzare fungicidi naturali.

   

Perché usare un fungicida naturale?

Recenti ricerche post-raccolta hanno dimostrato che le colture producono prestazioni migliori quando i fungicidi naturali vengono utilizzati come alternative ai prodotti chimici comunemente usati.

Nell’ambito della produzione biologica, ciò costituisce un’alternativa reale e sostenibile ai gravi problemi di crescita presentati da alcune tipologie di frutta e verdura destinate al mercato del fresco.

Il fungicida naturale dovrebbe essere usato sulle piante perché, oltre a prendersi cura dell’ambiente, protegge la specie dalle sostanze chimiche che possono colpirla.

I fungicidi naturali vengono utilizzati soprattutto in quelle piante o colture medicinali o commestibili perché questi tipi vanno direttamente al consumo umano.

   

Di cosa ho bisogno per preparare un fungicida fatto in casa?

In generale, ciò di cui abbiamo bisogno per preparare un fungicida fatto in casa è quanto segue:

  • Acqua.
  • Piante e/o foglie coltivate che respingono possibili parassiti e malattie (come menta, limone, eucalipto, salvia…).
  • Un contenitore dove puoi mescolarlo e conservarlo.
  • Uno spruzzatore dove mettere la miscela.

I fungicidi fatti in casa, come indica il loro nome, sono quelli che possono essere realizzati con alcune piante o oli da loro presenti, come la cannella, i rami di eucalipto, alcuni frutti come il limone, ecc.

Oltre al materiale vegetale, pianta o olio, devono essere presenti materiali come recipienti per cucinare, pentole, vasetti, ecc.; legno spatole o cucchiai per mescolare infusi, filtri e fonti di calore cucine, accendini o fuochi.

Naturalmente dobbiamo avere gli strumenti necessari per la gestione e l’uso dei fungicidi naturali, compresi atomizzatori, filtri, contenitori per depositare il preparato e adottare misure precauzionali per qualsiasi tipo di allergia agli elementi naturali.

   

Come preparare passo dopo passo un fungicida fatto in casa?

Esistono vari metodi per preparare passo dopo passo i fungicidi fatti in casa, l’importante è avere a portata di mano gli ingredienti del tipo di fungicida che si vuole utilizzare, nonché i materiali per realizzarlo.

In uno studio condotto da ricercatori ed esperti dell’Istituto FAO per lo sviluppo sostenibile (2010), viene raccolta la preparazione di un infuso di camomilla fatto in casa per prevenire le malattie causate da funghi che colpiscono le verdure.

Lì, si consiglia di preparare un litro di infuso per il quale utilizzare le seguenti forniture e materiali:

  • 25 grammi di fiori di camomilla (Matricaria chamomilla recutita o M.) allo stato fresco o essiccato.
  • 1 litro di acqua calda.
  • 1 contenitore con una capacità di un litro. Preferibilmente di plastica.
  • 1 filtro.

Passi da eseguire per la sua elaborazione:

  1. Mettere i 25 grammi di fiori di camomilla in un litro di acqua calda
  2. Lasciar riposare per uno spazio di mezz’ora.
  3. Filtrare e applicare subito direttamente sulla pianta.
  4. Applicare non diluito, spruzzando la pianta

Questo infuso ha proprietà come fungicida naturale e fornisce nutrienti alla pianta in quanto concentra calcio, zolfo e potassio . Nelle piante giovani controlla i funghi che causano la putrefazione del piede della pianta.

   

Esempio 1: fungicida naturale e fatto in casa per pomodori

I pomodori sono una di quelle piante che alla maggior parte di noi piace coltivare ma sono spesso suscettibili a malattie fungine come peronospora, peronospora, muffa sulle foglie, avvizzimento da fusarium e altro ancora.

Qui ti mostriamo una piccola ricetta che può aiutarti a fermare questi funghi indesiderati che attaccano le tue piante di pomodoro:

Ingredienti:

  • 1 bulbo d’ aglio .
  • 2 cucchiai di olio di cannella.
  • 4 peperoncini piccanti .
  • Succo di un limone.
  • Mescolare questi ingredienti e metterli in un secchio durante la notte. Il giorno successivo, filtrare il composto con un colino per eliminare tutti gli elementi solidi.
  • Aggiungere quattro cucchiai di questa miscela a tre litri d’acqua in un flacone spray. Spruzzare sia la parte superiore che quella inferiore delle foglie quando si vedono segni di una malattia fungina.

   

Fungicida fatto in casa Esempio 2: aceto di mele

Questo semplice ingrediente ha salvato molte delle mie piante da alcuni funghi nel corso degli anni, anche se ha bisogno di essere spruzzato ogni pochi giorni; senza andare oltre.

Basta aggiungere quattro cucchiai di aceto di mele a tre litri d’acqua. Spruzzare questa miscela per prima cosa al mattino in modo che l’acido e il sole non brucino il fogliame.

Questo spray è interessante per combattere croste, macchie nere , macchie fogliari e muffe ed è adatto per l’uso ogni poche settimane come spray preventivo.

Esempio di fungicida fatto in casa 3: rafano

Ho piantato del rafano da usare come fungicida perché è così potente.

Ingredienti:

  • 1 bicchiere di rafano.
  • 200 millilitri di acqua.
  • Immergere durante la notte. Al mattino filtrare il composto e aggiungerlo a un litro d’acqua. Spruzza abbondantemente sulle tue piante.

Stai molto attento ed evita di farlo entrare negli occhi!

   

Fungicida naturale esempio 4: Farina di mais

Questo è un altro semplice fungicida fatto in casa. Ho avuto successo con questo spray su alberi da frutto, rose e zucchine.

Ingredienti:

  • 1 tazza o contenitore di farina di mais .
  • 20 litri di acqua.
  • Lasciar riposare 24 ore, filtrare e spruzzare direttamente sulle foglie delle vostre piante.

Fungicida naturale esempio 5: Aspirina

L’aspirina ha aiutato le persone per secoli, anche una meraviglia in giardino. Abbiamo visto molti modi per preparare questo spray fungicida, tuttavia, attraverso tentativi ed errori, questa è la soluzione che ci ha dato i migliori risultati.

Ingredienti:

  • 1 aspirina.
  • 1 litro d’acqua.
  • Schiacciare l’aspirina in polvere e aggiungerla all’acqua. Spruzza liberamente le tue piante ogni due settimane durante la stagione di crescita. Questo è un buon mix da spruzzare ogni due settimane circa per prevenire.

   

A volte prevenire è meglio che curare

Prima di iniziare a utilizzare i fungicidi domestici, considera se puoi controllare il problema semplicemente regolando il programma di irrigazione. Ci piace molto l’opzione di irrigazione a goccia perché evita molti di questi problemi e mantiene idratato il terreno dove stiamo piantando le nostre piante o i nostri fiori.

L’oidio può insorgere in condizioni eccezionalmente secche, soprattutto quando si hanno giornate calde e/o secche e notti fresche. Se stai coltivando piante suscettibili allo stress da siccità, assicurati che vengano annaffiate regolarmente durante il picco di caldo estivo .

La circolazione dell’aria è uno dei maggiori fattori in molte infezioni da lieviti e potresti essere in grado di controllare l’oidio e altri problemi fungini distanziando le piante e dando loro più spazio l’una per l’altra. Effettua una potatura selettiva per aumentare il flusso d’aria attraverso l’area interessata.

E se hai avuto un problema con l’oidio in passato, una delle cose migliori che puoi fare è assicurarti di selezionare piante resistenti all’oidio in futuro. Alcune varietà sono meno sensibili al fungo e sono pubblicizzate come varietà resistenti nei cataloghi di semi e nei garden center.

Bibliografia e riferimenti

  • Bent Ana. (2019). Grande libro di giardinaggio indoor. Prima edizione. Servilibro Ediciones, SA Madrid-Spagna. Capitolo 4, PP 167-185.

Banca dati digitale

  • Sanchez, L; González-Martínez, cap.; Chiralt, A.; Chafer M. Fungicidi naturali: un’alternativa ai prodotti chimici convenzionali nel post-raccolta della produzione biologica”. Istituto Universitario di Ingegneria Alimentare per lo Sviluppo (IUIAD), Università Politecnica di Valencia, Spagna. Materiale in PDF. Riprodotto da: https://www.agroecologia.net/recursos/publicaciones/publicaciones-online/2010/ix-congreso/cd-actas/p6-sanidad-vegetal-i/6-5-fungicidas-sanchez.pdf.
  • IPES/FAO 2010 “Preparati biologici per la gestione sostenibile di parassiti e malattie nell’agricoltura urbana e periurbana”. Prima edizione, novembre 2010. Materiale in PDF. Riprodotto da: http://www.fao.org/3/a-as435s.pdf.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *