Suggerimenti

Piantare la lavanda in [12 passaggi]: tutto ciò che devi sapere e altro

La semina della lavanda passo dopo passo:
  • Quando? Nei climi temperati (come il Mediterraneo) ogni stagione è buona. Nel caso di climi più caldi, l’ideale è dicembre.
  • Tempo di germinazione? Tra 15 e 40 giorni.
  • Dove? In un luogo che riceve molta luce solare. La lavanda ha bisogno di molto sole.
  • Tipo di irrigazione? Gocciolamento ideale.
  • Principali problemi? Eccesso di umidità e pozzanghere sul terreno.
  • Come prepariamo il terreno? Non hai bisogno di molto. Un pH tra 6,5 ​​e 7. Humus di lombrico e un po’ di letame .
  • Come lo seminiamo? Di seguito tutti i passaggi da seguire.
  • Quando possiamo raccogliere ? Dal secondo anno possiamo iniziare a raccogliere i fiori.
  • Cosa seminiamo nelle vicinanze? Qualsiasi coltura beneficia della lavanda, ma possiamo evidenziare soprattutto le fragole .
  • Parassiti e malattie ? Principalmente funghi: Septoria lavandulae, Poma lavandulae e yellow mellea. Tutte e tre le piante attaccano causando il marciume radicale.

L lavanda o lavanda è una pianta semiarbustiva con piccoli fiori di colore blu violaceo. Nonostante il suo caratteristico colore, è noto soprattutto per l’aroma fragrante che sprigiona .

La lavanda cresce abbastanza velocemente .

È una pianta molto resistente che necessita di molta luce , anche se in inverno sopporta bene il gelo . Si adatta senza problemi alle zone sassose e ai terreni asciutti e argillosi, oltre che a vasi e fioriere.

Lo sapevate…
Sapevi che la lavanda è un’ottima pianta antizanzare ?

Forse ti interessa anche: Differenze tra lavanda e cantaueso

Proprietà della lavanda

  • L’olio essenziale di lavanda contiene linalolo , canfora e cintura, che hanno effetti sedativi sul sistema nervoso centrale.
  • Ha anche proprietà ipotensive , antinfettive e battericide.
  • La lavanda è un rimedio efficace per combattere ansia, irritabilità, insonnia, tachicardia ed emicrania.
  • È ottimo anche per espellere i gas nello stomaco e ridurre le coliche .
  • Per la sua azione antisettica e cicatrizzante , si applica sulla pelle e aiuta a trattare dolori reumatici , infezioni della pelle, ferite, punture di insetti, ecc.

Tipi di lavanda

La coltivazione di lavanda è rivolta principalmente a ottenere olio essenziale , attraverso un processo di distillazione.

Sebbene usi anche ornamentali e persino culinari .

È una specie tipicamente mediterranea e in Spagna abbonda in più della metà orientale della penisola . Allo stesso modo, lo troviamo sparso in tutto il Nord Africa e l’Asia meridionale fino all’India.

Possiamo trovare diverse varietà come:

Lavandula angustifolia

Si trova in Spagna, Italia e Francia ed è ampiamente usato per trattare l’insonnia, il mal di testa e l’irritabilità. Allo stesso modo, funziona come lenitivo, cicatrizzante e disinfettante.

Lavandula dentata

Popolarmente chiamato lavanda riccia. Ha una predilezione per i luoghi asciutti e soleggiati, nei terreni calcarei, nei cespugli e nella macchia.

Lavandula multifida

Si riconosce facilmente per le foglie, divise in frammenti e per il colore indaco, che predilige le zone sabbiose e le zone rocciose basse vicino al mare.

Lavandula stoechas

Comunemente chiamato lavanda. È una specie autoctona del bacino del Mediterraneo che fiorisce in primavera e all’inizio dell’estate, a seconda del clima in cui vive.

Lo sapevate…
Il colore lavanda si riferisce al colore dei fiori della Lavandula angustifolia, che è la specie di lavanda più coltivata.

Di cosa abbiamo bisogno per coltivare la lavanda?

Prima di tutto: I datteri Quando piantare la lavanda?

Vogliamo seminare la lavanda in climi freddi o in semenzai riparati a fine inverno.

Tuttavia, se ti trovi in ​​un clima temperato , puoi coltivare quasi tutto l’ anno .

Temperatura e luce Dove?

La lavanda preferisce il clima mediterraneo semi-arido , moderatamente caldo, secco o semisecco e con inverni da caldi a freschi.

Sebbene richieda una buona illuminazione, si adatta bene alle zone semiombreggiate .

La temperatura ottimale di coltivazione è compresa tra 15 e 30 ºC . Tuttavia, sopporta molto bene il gelo, fino a -10ºC.

Può svilupparsi ad un’altitudine compresa tra 0 e 1.600 m, anche se predomina tra 700 e 1.500 m.

Umidità e rischi

È una pianta che non necessita di molte annaffiature . In effetti, è preferibile che i rischi siano scarsi rispetto a quelli che si superano con l’acqua .

 L’eccesso di umidità favorisce la crescita di funghi dannosi per la pianta. 

La lavanda si adatta molto bene alla mancanza di umidità nel terreno grazie al suo apparato radicale profondo.

Lo sapevate…
Uno degli usi terapeutici dell’olio essenziale di lavanda è come sedativo per aiutarti a dormire meglio.

Il substrato e i nutrienti necessari per piantare la lavanda

La lavanda cresce molto bene in terreni asciutti e non necessita di substrati ricchi di sostanza organica.

Allo stesso modo, è una pianta poco esigente in termini di fertilizzanti , e in alcuni casi è addirittura consigliabile non applicare fertilizzanti. Tuttavia, ha dimostrato di rispondere molto bene a loro.

Con un fertilizzante con humus di vermi ogni anno è sufficiente .

Si consiglia un supporto sciolto o franco , con un buon drenaggio per evitare pozzanghere ed eccessiva umidità .

 Il pH ottimale è compreso tra 6,5 ​​e 7,5. 

Se il terreno ha un pH molto basso, aggiungere calce proveniente dall’agricoltura . Se è troppo alto, aggiungi della segatura di pino .

Lo sapevate…
Sapevi che la lavanda è considerata un’erba medicinale ?

Come seminare la lavanda passo dopo passo

  1. Metti i semi in un contenitore ben drenante. I semi impiegano tempo per germogliare , quindi consigliamo di germinare in casa in modo che abbiano il tempo di crescere durante la stagione calda.
  2. I contenitori devono essere profondi almeno 30 cm , riempiti con terriccio misto a getti di lombrico .
  3. Inumidisci il terreno una notte prima di piantare la lavanda.
  4. Inserite i semi a 1 centimetro di profondità e ricopriteli con il terriccio. Se semini due o più semi di lavanda, assicurati di trovare da 2 a 4 centimetri di distanza tra uno e l’altro .
  5. Conserva i semi in un luogo caldo , cercando di mantenere una temperatura ideale di 20ºC.
  6. Innaffia i semi al mattino in modo che il terreno si asciughi prima che scenda la sera.
  7. I semi germineranno tra 15 e 40 giorni . Con i primi germogli dovresti spostare il contenitore in un luogo dove riceva la luce solare diretta. Si consiglia di farlo gradualmente per permettere alla pianta di abituarsi all’aria aperta .
  8. Quando le tue piante hanno diverse serie di foglie e sono mature , trapiantale . Da allora, il sistema raice s sono cresciuti troppo desiderano soggiornare nel piccolo profondo vassoio.
  9. Quando le tue piante hanno diverse serie di foglie e sono mature , significa che l’apparato radicale è cresciuto troppo per rimanere nel contenitore , quindi dovrai trapiantare
  10. Prima del trapianto è necessario eseguire un lavoro di scavo del terreno per ottenere un terreno soffice ed uniforme .
  11. Lavanda trapiantata , assicurando un lasciare tra 30 e 60 cm di distanza tra le piante.
  12. Innaffia la lavanda solo quando è asciutta . Questo è importante, soprattutto se vivi in ​​una zona particolarmente secca.
  13. Fertilizzare durante la stagione fredda . Mantieni il terreno caldo applicando ghiaia o corteccia di compost intorno alla base della pianta.
  14. Per accelerare il suo sviluppo, puoi potare regolarmente la tua pianta di lavanda . Tagliare tutti gli steli fioriti una volta che i primi boccioli iniziano a fiorire durante la stagione di crescita . Lascia almeno un terzo di ciò che cresce .

Lo sapevate…
Nell’antico Egitto, la lavanda era una delle erbe utilizzate nel processo di mummificazione.

Per saperne di più, puoi vedere: Talee di lavanda .

Raccolta e raccolta della lavanda

Raccolta e raccolta della lavanda

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.