Suggerimenti

Germogli o germogli: come germinare correttamente i semi e sfruttarne le proprietà nutritive

Qual è la germinazione di un seme?Quando un seme o un grano ha acqua, ossigeno e calore, germina o germoglia per formare una nuova pianta.

Durante la germinazione ci sono molti cambiamenti nella composizione dei semi, poiché devono utilizzare le loro riserve di carboidrati, lipidi e proteine ​​per il loro sviluppo. ¿ Quali semi possono germogliare ? Quelli dei cereali , degli ortaggi e dei legumi .

Come fonte di cibo , la germinazione di semi e cereali è uno dei processi più antichi, con testimonianze risalenti al 3000 a.C., soprattutto in Cina e Giappone, ma anche nell’Antico Egitto, dove si consumavano germogli aromatici che modificavano l’aroma del sudore o sudore. .

La germinazione fa sì che i semi di cereali e legumi aumentino il loro valore nutritivo rispetto allo stesso alimento non germinato.

Allo stesso tempo, sono considerati alimenti funzionali, perché facilitano l’assimilazione e l’utilizzo dei nutrienti nell’organismo.

Con la germinazione il contenuto di antiossidanti aumenta e si ottengono cibi organoletticamente gradevoli che, inoltre, apportano notevoli quantità di fibra .

Germogli o germogli forniscono molteplici benefici nutrizionali e terapeutici , poiché vitamine, minerali, proteine, carboidrati, acidi grassi ed enzimi sono più facilmente disponibili.

Insieme a una dieta sana, i germogli o i germogli aiutano a prevenire o migliorare varie condizioni della salute umana e contribuiscono alla riduzione della malnutrizione nei neonati, nelle madri in gravidanza e in allattamento. .

Come germinare i semi passo dopo passo

È forse uno dei processi più antichi, economici e semplici per migliorare il valore nutritivo, la digeribilità delle proteine ​​e l’appetibilità dei chicchi di cereali e dei semi di leguminose.

Per la germinazione, domestica o industriale, esistono diversi metodi. Uno dei più semplici e diffusi è:

1. Lavare i semi oi grani in acqua potabile; È importante che non siano stati tostati o congelati , e non devono essere mescolati, poiché ogni seme o chicco ha il suo tempo di germinazione.

2. Mettere a bagno i semi in acqua potabile superiore a tre volte il volume dei semi o dei cereali.

  • Il tempo di ammollo dipende dal seme, ma generalmente richiede 8-15 ore.
  • La temperatura di ammollo è importante, non deve superare i 20°C o essere inferiore ai 15°C.

3. Terminata l’ammollo, si scarta l’acqua di romojo, si sciacquano i semi oi chicchi e si mettono in un vaso il cui coperchio è sostituito da una garza o una rete.

4. La bottiglia viene lasciata inclinata con la bocca verso il basso per facilitare l’uscita dell’acqua in eccesso e far entrare l’aria. Se non hanno abbastanza aria o acqua stagnante tra i grani, si formerà la muffa.

5. Il luogo dove far riposare la bottiglia inclinata deve essere pulito, caldo (15-20°C) e buio.

6. I semi dovrebbero essere sciacquati nello stesso barattolo da due a quattro volte al giorno.

7. Quando i germogli sono tra 2 e 3 cm, sarà necessario mettere il vaso alla luce naturale indiretta per circa due ore al giorno. In questo modo produrranno clorofilla e il germoglio avrà un sapore migliore.

Il tempo di germinazione totale è di circa 3-5 giorni.

Una volta che i germogli sono pronti per la preparazione, possono essere conservati fino a 7 giorni in frigorifero o in frigorifero; una volta ben scolati possono essere trasferiti in un contenitore dove possono essere conservati.

Un altro dei grandi vantaggi dei germogli o germogli di legumi e cereali è che si possono ottenere in qualsiasi periodo dell’anno e hanno un’ottima resa.

Cosa può andare storto durante la germinazione dei semi?

Tra i problemi più comuni per i quali i germogli potrebbero non funzionare bene ci sono:

  • La temperatura : si raccomanda di prestare particolare attenzione alle condizioni ambientali del luogo e alla temperatura dell’acqua. Utilizzare sempre acqua potabile e naturale (tra 15 e 20 °C) per il risciacquo.
  • Controllo dell’umidità : se l’acqua si accumula, si forma la muffa; ma se si seccano, non germoglieranno. Per questo motivo, se le condizioni climatiche sono di alte temperature e clima secco, si consiglia di effettuare più risciacqui.
  • I semi : La qualità dei semi è essenziale. Si consiglia di acquistare semi e granaglie di origine biologica per assicurarsi che non siano stati trattati con pesticidi sintetici.

Benefici del consumo di germogli e germogli

Diversi studi hanno dimostrato un significativo aumento della digeribilità delle proteine ​​dei semi germogliati.

Il contenuto di vitamine del gruppo B e soprattutto di vitamina C viene aumentato , riducendo i fattori antinutrizionali nei legumi, come gli inibitori della proteasi, l’acido fitico e le lectine, provocando l’idrolisi degli oligosaccaridi (raffinati e stachiosi) che causano flatulenza.

Il consumo di semi e germogli germinati agisce sul metabolismo umano portando ad una rigenerazione del flusso sanguigno e dei processi digestivi , grazie alla loro elevata concentrazione enzimatica poiché, essendo alimenti vivi, contengono enzimi attivi .

I germogli o germogli favoriscono i processi di disintossicazione e purificazione, stimolano la secrezione del pancreas e attivano la rigenerazione e la disinfiammazione dell’apparato digerente.

Qualsiasi seme o cereale può germinare, anche se per il suo sapore e la sua consistenza, i germogli più apprezzati sono :

  • Soia verde ( Vigna radiata ): sono i germogli più conosciuti, diffusi dalla cucina cinese a molte preparazioni occidentali, vengono utilizzati freschi, saltati, al vapore o lessati come ingrediente di vari piatti. È consigliato per diete dimagranti e per ridurre il colesterolo in eccesso .
  • Grano ( Triticum aestivum ): utilizzato per preparare piatti caldi e bevande, oltre che per ottenere farine che vengono utilizzate nei panifici. Hanno un contenuto d’acqua inferiore rispetto ai germogli di soia e una maggiore quantità di vitamina C. Sono adatti per il trattamento di disturbi nervosi ed emotivi . Qui hai semi di grano da germinare .
  • L’erba medica ( Medicago sativa ), si distingue perché contiene più beta-caroteni ( vitamina A ) rispetto a pomodori e peperoni . Si distinguono anche perché, insieme a quelli del frumento, sono quelli che sintetizzano più clorofilla , con una grande capacità rigenerativa delle cellule tra le loro principali proprietà. La remineralizzazione, per combattere la stanchezza , è una delle sue principali indicazioni. Qui hai semi di erba medica da germinare .
  • Girasole ( Helianthus annuus ), sono ricchi di proteine, grassi insaturi, vitamine del gruppo B e vitamina E , calcio, ferro, fosforo , potassio e magnesio.
  • Il sesamo ( Sesamum indicum ), sono una buona fonte di fibre, proteine, vitamine B ed E, magnesio, potassio, ferro, fosforo e calcio . Si consiglia di farli germinare solo per 2 giorni, perché poi possono diventare amari.
  • I ceci ( Cicer arietinum ), sono ricchi di carboidrati, fibre, calcio, magnesio , potassio e vitamine.
  • Le lenticchie ( Lens culinaris ), note come ritardanti dell’invecchiamento, sono ricche di vitamina C, proteine ​​e ferro . È raccomandato per le persone con un’intensa attività fisica o mentale.
  • Senape ( Sinapis alba ), indicata per curare disturbi digestivi come la gastrite , ricca di lipidi e vitamina C. Ecco i Semi di Senape per germinare .

Come vengono presi i germogli o i germogli?

Il modo più comune è consumarli nelle ricette di cucina fredde e calde dello stile dell’insalata, mescolate con lattuga, pomodoro, funghi, gazpacho e salmorejo, ecc. Ma sono anche ingredienti in salse per condire insalate, sbattuti con altri ingredienti come aglio, prezzemolo, succo di limone, tra gli altri, per dare loro una consistenza cremosa.

Puoi usarli nei tuoi frullati o succhi verdi .

Nella preparazione di zuppe, stufati e passati vengono solitamente incorporati al momento di servirli, come in altri piatti caldi o per accompagnare primi piatti.

Un’alternativa sempre più diffusa per inserirli nella dieta è sotto forma di bevanda, frullati, sorbetti o anche yogurt di accompagnamento.

Fonti consultate

  • “Metodo per ottenere germogli di fagioli e lenticchie (Vicia faba L. e Lens esculenta )”, IQ Ximena Andrade Lee. Università Nazionale della Colombia Specializzazione in Scienze e Tecnologie Alimentari.
  • “Effetto della germinazione sul contenuto di ferro e calcio in amaranto, quinoa, pisello piccione e soia”, Diana C. Chaparro, Remigio Y. Pismag, Ana de Dios Elizalde C. Biotecnologie nel settore agricolo e agroindustriale, Vol 9, No 1. 2011
  • “Effetto della germinazione sul contenuto e sulla digeribilità delle proteine ​​nei semi di amaranto, quinoa, semi di soia e pisello piccione”, Chaparro Rojas, DC, Pismag Portilla, RI, Elizalde Correa, A., Vivas Quila, NJ e Erazo Caicedo, CA Facultad di Scienze Agrarie Vol. 8 N. 1. 2010
  • “Utilità nell’alimentazione di alcuni semi germinati: germogli di soia e di grano”, Carolina Ponce de León, Ma. Esperanza Torija e Ma. Cruz Matallana. Dipartimento di Nutrizione e Bromatologia II Facoltà di Farmacia, Università Complutense di Madrid. 2013.
  • “Germogli e germogli, i loro benefici e come farli in casa”, María Inés Elorza. Sottodirezione per l’Ambiente, Ambiente di Santiago, Cile.
  • “Più energia e salute con i germogli”, Luisa Martín. 2005

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *