Suggerimenti

Giardino ecologico: le 7 piante orticole più facili da coltivare

Se inizi nel mondo dell’orticoltura o semplicemente non vuoi complicarti molto la vita per mancanza di tempo da dedicare all’orto, ti do una lista degli ortaggi più facili da coltivare che ti aiuterà a scegliere cosa pianta. Per iniziare bene, scegli i semi biologici .

Alcuni dei vantaggi di avere un giardino è che si mangia sano mentre si impara a coltivare il proprio cibo, il che è molto soddisfacente.

Oggi vi diamo un elenco dei 7 ortaggi più facili da coltivare e, in generale, vi consigliamo di effettuare semine scaglionate ogni 15 o 20 giorni in modo da poter avere anche raccolti scaglionati e costanti.

Le 7 piante orticole più facili da coltivare in giardino

1. Aglio

Fonte:

È una pianta originaria del continente asiatico. L’aglio, Allium sativum , appartiene alla famiglia botanica delle Liliaceae, proprio come il porro o aglio porro , l’ aloe vera o l’aloe e cipolla .

È una pianta biennale la cui parte commestibile è il bulbo (anche se sono commestibili anche i fiori, aloe vera o sabilas), che cresce sottoterra. Ogni bulbo (chiamato testa) d’aglio può essere composto da circa 8 spicchi (aglio).

Attualmente l’aglio è coltivato in molti paesi del mondo (con Cina, Egitto e Argentina tra i principali produttori). Anche se non si può dire che la coltivazione dell’aglio sia qualcosa di recente, dal momento che ci sono prove della coltivazione dell’aglio 7000 anni fa.

Proprietà:

L’uso gastronomico dell’aglio è molto diffuso. Ma prima di essere utilizzato come condimento per conferire aroma e sapore ai cibi, l’aglio aveva un uso medicinale in culture come quella egizia, greca e romana per la sua azione terapeutica.

L’umile aglio è un alleato per prendersi cura della salute cardiovascolare, per combattere le infezioni batteriche, eliminare le verruche o per migliorare i casi di reumatismi. Se vuoi conoscere maggiori dettagli su questo cibo-medicinale, ti lascio un link al mio articolo sulle Proprietà dell’Aglio .

Cultura:

Tra le chiavi per la coltivazione dell’aglio si possono evidenziare:

  • La temperatura migliore per uno sviluppo ottimale del bulbo non dovrebbe essere inferiore a 17ºC o superiore a 20ºC.
  • Il terreno di coltivazione deve essere ricco di sostanza organica.
  • Il terreno deve essere soffice aerato ed è molto importante che abbia un buon drenaggio in modo che l’acqua di irrigazione non ristagni.
  • L’irrigazione dovrebbe essere regolare e in piccole quantità, l’irrigazione a goccia è una buona opzione. Dobbiamo evitare l’umidità costante della terra.
  • Il gelo può danneggiare la pianta.
  • Mettili in uno spazio dove riceve il sole diretto.

Puoi coltivarli in vasi o contenitori nell’orto urbano. Scopri i dettagli più importanti che dovresti sapere sulla coltivazione dell’aglio .

2. Carote

Fonte:

È una pianta biennale che appartiene alla famiglia botanica delle Ombrellifere o Apiaceae, come la pastinaca , il coriandolo o l’ anice .

La carota, Daucus carota L , è un ortaggio a radice napiforme che sviluppa i fiori nel secondo anno di coltivazione. Se vuoi raccogliere i semi delle carote che semini, dovrai aspettare il secondo anno per farlo.

La sua origine si trova nel centro dell’Asia e nell’area mediterranea e non erano arance, come ora troviamo principalmente carote, ma avevano una tonalità viola. Greci e romani erano grandi consumatori di carote e furono gli arabi a introdurla nella penisola iberica.

Oggi la Cina è di gran lunga il principale produttore di questa radice commestibile.

Proprietà:

Le carote sono famose per la loro vista e lo sono, principalmente a causa del loro contenuto di provitamina A o carotene. Ma contiene anche vitamina C, acido folico, calcio, magnesio, ferro, selenio e zinco. Tutti micronutrienti molto importanti che partecipano a tutti i tipi di funzioni svolte dal nostro corpo.

Mangiare carote ci aiuta a proteggere i nostri occhi dalla cataratta e dalla degenerazione maculare, a migliorare l’aspetto della nostra pelle, a rafforzare il sistema immunitario e sono nostri alleati se soffriamo di bruciore di stomaco o bruciore di stomaco.

Scopri altri vantaggi delle carote .

Cultura:

Questa è la cosa più importante per te per raccogliere carote straordinarie:

  • Substrato sabbioso, ben areato e soffice, con una certa profondità. È moderatamente esigente con l’apporto di nutrienti nel terreno.
  • Per migliorare la germinazione dei semi di carota , metteteli a bagno in acqua per 24/48 ore. Vengono quindi passati con cura su un panno umido o su un tovagliolo di carta per alcuni giorni, fino a quando non germogliano. Se li tieni a una temperatura costante di circa 20 ºC, germoglieranno meglio. Una volta germinati, li seminiamo con cura e cercando di non renderli troppo profondi, solo due o tre centimetri circa e li copriremo con cura, senza compattare o premere la terra sopra. Lasciare circa 10 cm tra seme e seme.
  • Evitare di seminare carote con altri ortaggi della stessa famiglia botanica, le Ombrellifere (come Prezzemolo , Finocchio o Sedano ).
  • Il principale parassita di questa coltura è la mosca della carota. Come misura preventiva, possiamo piantare l’aglio intorno alle carote, poiché respingono questo insetto.
  • Cresce particolarmente bene nei climi temperati, dall’età di 30 anni possono verificarsi problemi di sviluppo, anche se può sopportare temperature fredde e le radici possono sopravvivere a -5ºC.
  • Come per le altre horalizas, le innaffiature devono essere regolari per evitare che le carote si spacchino.

È un altro ortaggio che puoi coltivare in contenitori o vasi, che sì, che abbiano una profondità minima di 25/30 cm. Scopri maggiori dettagli sulla coltivazione della carota .

3. Spinaci

Fonte:

È un ortaggio a foglia verde la cui origine può essere localizzata nel sud-ovest del continente asiatico.

Gli spinaci, Spinacia oleraceae, sono una pianta annuale che appartiene alla famiglia botanica delle Quenopodiaceae, come le barbabietole e la quinoa .

Attualmente, questo ortaggio a foglia verde scuro viene coltivato e consumato in molti paesi del mondo, con Cina, Stati Uniti, Italia e Francia come principali produttori di questo ortaggio.

Ci sono varietà autunno-inverno e primavera-estate. A seconda di quando li raccoglierai, devi scegliere l’uno o l’altro.

Proprietà:

Chi non ricorda quale fosse il cibo preferito del marinaio Popeye? Gli spinaci sono inclusi in tutti i tipi di preparazioni culinarie e possono essere consumati sia crudi che cotti in puree, stufati, zuppe, fritture, insalate, ecc.

È un alimento ricco di vitamine e minerali, anche con buone quantità di fibre. Scopri di più sulle Proprietà degli Spinaci .

Cultura:

Tra i punti più importanti per piantare gli spinaci, segnaliamo:

  • Hai bisogno di un terreno fertile, dai un buon apporto di sostanza organica prima di piantare gli spinaci.
  • Il terreno deve essere ben drenato, cresce in modo ottimale con un pH compreso tra 6 e 7, e il terreno deve essere profondo.
  • La preparazione dell’ortica si adatta molto bene al raccolto di spinaci.
  • È una pianta che può resistere bene al gelo in modo tempestivo.
  • La posa di pacciame o pacciamatura è molto vantaggiosa per questa coltura perché ha bisogno che il terreno sia costantemente leggermente umido. Inoltre, l’imbottitura protegge le radici dal gelo e dagli sbalzi di temperatura.
  • Nei mesi meno caldi possono stare perfettamente in pieno sole, ma durante i mesi più caldi è bene metterle in mezz’ombra.

Scopri maggiori dettagli sulla coltivazione degli spinaci in vaso e sulla coltivazione degli spinaci in giardino

4. Patate o patate

Fonte:

si trova nel sud del Perù. Oggi sappiamo che nel 5000 aC la patata era già coltivata. Attualmente questo alimento viene coltivato e consumato in tutto il mondo, infatti è il secondo più consumato.

La patata, Solanum tuberosum , appartiene alla famiglia botanica delle Solanaceae, proprio come altre piante orticole come il pomodoro , la melanzana o il peperone o il peperoncino .

Esistono centinaia di varietà diverse di patate: dalla buccia bianca a quella rossastra, fino al nero e al rosa.

La parte commestibile di questa pianta erbacea, per la quale si coltiva la patata, è il tubero, che cresce sottoterra.

Proprietà:

la patata è un alimento che non può mancare nella gastronomia di molti paesi di tutti i continenti. In cucina è un alimento molto versatile che può essere utilizzato in innumerevoli ricette: in zuppe, arrosti, stufati, passati, frittate, fritture, insalate, ecc.

Come la stragrande maggioranza degli alimenti di origine vegetale, la patata è ricca di acqua, contiene carboidrati, fibre, contiene a malapena grassi e apporta vitamine e minerali. Ha un effetto depurativo e diuretico.

È un alimento dai sorprendenti benefici per la salute, se vuoi conoscerli te ne parlerò nel mio post Proprietà delle patate .

Cultura:

Tieni a mente questi problemi quando coltivi le patate:

  • È importante che il terreno di coltivazione sia privo di sassi e zolle di terra, che non sia compattato.
  • La terra deve mantenere un certo grado di umidità ma evitando eccessi. Il pacciame per questo tipo di colture è ottimo.
  • Individua le colture di patate in pieno sole.
  • Cresce meglio in climi temperati e freddi, con temperature comprese tra 12 e 18 ºC.
  • Le gelate possono avere un impatto negativo sulle patate, riducendone la crescita.
  • Prima della raccolta viene effettuata la defogliazione, che consiste nell’asportare i cespugli (tagliandoli ad esempio) per favorire lo sviluppo del tubero.

E se sei interessato a saperne di più, inserisci 10 passaggi per coltivare le patate in vaso o in sacco e in questo altro post 6 modi diversi per coltivare le patate .

5. Cipolla

Fonte:

Non è chiaro se si trovi in ​​Nord Africa o nella zona centrale del continente asiatico. Il suo consumo risale a 5000 anni fa, essendo un ingrediente importante della gastronomia mediterranea in epoca romana e ancora oggi largamente consumato praticamente in tutto il mondo.

La cipolla, con il nome scientifico Allium cepa L , è un ortaggio a bulbo biennale che viene classificato all’interno della famiglia botanica delle Liliaceae proprio come gli asparagi , l’ aglio e le piante ornamentali come i tulipani, i gigli e i gigli.

Proprietà:

è un alimento dalle ottime qualità e benefici per la salute. Ad esempio, è un alleato per le persone con tendenza alla ritenzione di liquidi, difese basse, per chi ha la gastrite e per chi ha una cattiva circolazione sanguigna.

Anche grandi culture come gli Egizi oi Greci ne sfruttavano già le qualità terapeutiche utilizzando la cipolla per i casi di tosse, contro i parassiti intestinali e le infezioni.

Scopri di più sulle proprietà delle cipolle .

Cultura:

tieni a mente questi punti per essere sicuro del successo quando coltivi questi bulbi:

  • Puoi preparare i semenzai o scegliere la semina diretta. È importante rimuovere con cura le piante che crescono spontaneamente vicino alle cipolle perché possono influire negativamente sulla loro crescita.
  • Necessita di un terreno ricco di sostanza organica, con pH compreso tra 6 e 6,5, profondo, ben lavorato, senza sassi o zolle e ben imbottito.
  • Sebbene preferisca un clima temperato, può sopportare temperature gelide.
  • È necessario controllare molto le annaffiature perché l’umidità in eccesso mantenuta può rompere le cipolle. E anche che il terreno abbia una buona capacità di drenaggio dell’acqua è molto importante.
  • Tra i parassiti più comuni di questo bulbo ci sono tripidi e falene, mosche e coleotteri della cipolla. Alternaria, ruggine, botrite, marciume bianco e peronospora sono malattie comuni in questo tipo di coltura.
  • Qualche settimana prima della raccolta, che dura circa 3 o 4 mesi, smetteremo di annaffiare in modo che si asciughino bene prima di toglierli dal terreno.

Ulteriori informazioni sulla coltivazione della cipolla .

6. Lattuga

Fonte:

Al momento non è possibile stabilire un’origine specifica della lattuga, anche se è molto probabile che tale origine si trovi nel continente asiatico.

La lattuga, il cui nome latino è Lactuca sativa L. , è una pianta annuale che appartiene alla famiglia botanica delle Composite o Asteraceae, come la Calendula , il Girasole , la Camomilla o l’ Arnica .

Ha una radice corta e affusolata e le foglie variano per forma e colore a seconda della varietà di lattuga. Le foglie possono crescere sciolte, a rosetta oa boccioli e possono essere di colore verde scuro, chiaro e anche granato. Lattuga romana, burro o trocadero, batavia e iceberg sono esempi di quelli con foglie a coppa, mentre il lollo rossa è un buon esempio di quelli con foglie sciolte.

La Spagna è il terzo produttore mondiale di lattuga, dietro a Cina e Stati Uniti.

Proprietà:

La lattuga è senza dubbio una delle verdure a foglia verde più consumate.

Per il loro alto contenuto d’acqua, sono ottimi soprattutto per i casi di ritenzione di liquidi. È un alimento che contribuisce positivamente alla regolazione della glicemia, fornisce acido folico (molto importante durante le fasi della gravidanza e dell’allattamento), fibra che aiuta a combattere la stitichezza e ha un effetto saziante. Come se non bastasse, ci aiuta a riposarci bene la notte.

A proposito, scegli le lattughe con le foglie più scure, sono le più ricche di sostanze nutritive.

Se vuoi saperne di più sulle qualità nutrizionali di questo ortaggio, non perderti il ​​mio post sulle Proprietà della Lattuga .

Cultura:

Tieni a mente questi suggerimenti quando coltivi la lattuga e tutto andrà bene:

  • Si può iniziare sia con semina diretta che in semenzaio. Ci sono molte varietà di lattuga, quindi cerca di scegliere quelle che ti piacciono di più e quelle che meglio si adattano alla stagione dell’anno e al clima della tua zona. Certo, sembra che una temperatura tra i 18-20 ºC favorisca la germinazione dei semi.
  • Questa coltura è più sensibile alle alte temperature che alle basse temperature, tollerando gelate occasionali.
  • Il terreno deve essere ricco di sostanza organica, con un pH compreso tra 6,7 ​​e 7,4, essere soffice e avere un ottimo drenaggio perché la lattuga è sensibile ad un eccesso di acqua che può ristagnare in modo ricorrente. Il sistema di irrigazione a goccia è molto utile per questa coltura.
  • Associa la lattuga a radici come carote, ravanelli o barbabietole.
  • La pacciamatura o pacciamatura è molto benefica per questo tipo di colture, oltre a proteggere le radici, mantenendo un grado ottimale di umidità nel terreno (la lattuga non tollera bene la mancanza d’acqua), favorisce la vita dei microrganismi e riduce la comparsa di piante spontanee.
  • Due dei parassiti più comuni della lattuga sono gli afidi e le lumache . È preferibile fare tutto il possibile per evitarli.
  • Una volta che stai già coltivando la tua lattuga ecologica e vuoi salvarne i semi, è molto semplice, te lo dirò in questo post su Come estrarre i semi dalla lattuga .

Ti invito a scoprire maggiori dettagli su come coltivare la lattuga biologica .

7. Piselli, piselli o piselli

Fonte:

Il pisello, Pisum sativum L , è anche conosciuto come pisello e pisello. La sua origine è in Medio Oriente.

È una pianta orticola annuale che appartiene alla famiglia botanica delle leguminose (Fabaceae), come, ad esempio , lenticchie , ceci e carrube .

Attraverso resti di semi trovati, sappiamo che i piselli furono mangiati 7000 anni fa.

I piselli vengono coltivati ​​sia per il loro uso alimentare che per la loro capacità di fissare l’azoto dall’atmosfera nel terreno e per essere usati come sovescio.

Proprietà:

I piselli possono essere consumati sia freschi che secchi. Con loro si fa persino una farina.

Il pisello è un alimento molto completo che ci fornisce buone quantità di proteine ​​vegetali, fibre, carboidrati, vitamine e minerali. Ci aiutano a ritardare l’invecchiamento, a prevenire la stitichezza e a prenderci cura dei nostri occhi.

Scopri di più sulle Proprietà dei Piselli .

Cultura:

Questi sono i punti che consideriamo importanti per la coltivazione dei piselli:

  • La semina è diretta e viene lasciato uno spazio tra seme e seme di circa 5 cm e tra filo e filo da 40 a 60 cm, a seconda che si seminino taccole (non raggiunge il mezzo metro di altezza), semipiante ( può misurare circa 1 metro di altezza) o enrame (può raggiungere i 2 metri di altezza).
  • Hai bisogno di un pavimento morbido e arioso senza appesantirlo.
  • Resiste bene al gelo e cresce meglio in climi freschi con temperature tra i 15 ei 20 ºC.
  • Una delle cure più caratteristiche per questa pianta è tutorata. È sufficiente posizionare reti o picchetti (più è sottile, più facilmente i viticci possono essere attaccati).
  • Non piantarli vicino a pomodori, cipolla, porro o aglio, prezzemolo o aglio.
  • Con una biopreparazione di equiseto possiamo prevenire la comparsa dell’oidio, comune se ci sono temperature elevate durante la coltivazione dei piselli.

Se vuoi conoscere maggiori dettagli sulla cura dei piselli, accedi al mio post su Growing Peas .

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.