Suggerimenti

Grilli in giardino: [Caratteristiche, rilevamento, effetti e trattamento]

Il controllo dei grilli nel giardino o nel frutteto può essere ottenuto in diversi modi e i migliori risultati sono venuti da una combinazione di controllo dei parassiti.

Sbarazzarsi dei grilli può essere ottenuto con un’applicazione di veleno, ma consideriamo prima alcuni metodi non tossici per gestire le infestazioni di grilli; Possiamo sempre ricorrere ai veleni se necessario.

I grilli si accoppiano e depongono le uova a terra dalla fine dell’estate all’inizio dell’autunno prima di morire di vecchiaia o di freddo.

Le uova, 150-400 di esse, vengono deposte durante l’inverno e si schiudono tra la tarda primavera e l’inizio dell’estate, i giovani sono copie carbone dei genitori (meno le ali) e si nutrono dello stesso cibo: le loro piante.

In 90 giorni le ninfe, come vengono chiamate, sono maturate ed è tempo che il ciclo si ripeta.

Cosa sono i grilli?

I grilli sono insetti della vita notturna appartenenti alla famiglia dei Gryllidae . Hanno la particolarità che si muovono eseguendo notevoli salti, grazie alla flessibilità delle loro gambe. 

Sono originari del sud-est asiatico, ma ci sono molte specie che vivono in tutto il mondo. 

Le specie domestiche achetas e l’ achetas assimilis sono, insieme all’acheta domesticus o grilli domestici , quelle con la maggiore espansione nei giardini e nei campi. Il ciclo di vita può durare al massimo 6 mesi e attraversa 3 fasi principali: uova, ninfe e adulti.

Ciclo di vita dei grilli

Uova

Circa 200 uova vengono prodotte dalla femmina, durante la sua breve vita, dopo l’accoppiamento.

Si occupano dei maschi, che li seducono con un canto singolare che si verifica dopo che le loro gambe si sfregano con un angolo di 45º contro il corpo.

Quando è pronta per il rapporto, la femmina monta il maschio e questi inocula o inietta lo spermatoforo. Le femmine sono così audaci che possono accoppiarsi con più maschi nella stessa notte, per garantire la prole. 

Alla schiusa, dopo circa 15 giorni di maturazione, le uova liberano le ninfe.

ninfe

Il loro aspetto è quello di minuscoli grilli, ma non hanno ancora le ali. Inoltre non possono accoppiarsi o produrre uova.

grilli adulti

Quando la ninfa raggiunge la maturità sessuale, dopo circa 8-10 mute, lascia il posto al grillo .

I maschi sono sempre più piccoli delle femmine, che fissano le linee guida riproduttive per moltiplicare e preservare la specie.

Consumano tutti i tipi di semi , foglie, piante, frutti e altri insetti che vagano per giardini e campi. E se entrano in casa, sono capaci di divorare ogni tipo di tessuto, cartone e carta.

Poiché i grilli domestici sono fan dei luoghi caldi, in casa possono passare la notte indefinitamente in scantinati, cucine, vicino a stufe, stufe e simili. È altamente raccomandato impedire loro di riprodursi in casa, se vogliamo evitare di essere sfrattati.

Come possiamo identificare i grilli?

I grilli, conosciuti in alcune regioni anche come cavallette, hanno tratti caratteristici molto ben definiti. La prima cosa è che generano un suono forte e rumore, che può diventare assordante quando la popolazione è numerosa.

Ma vediamo le caratteristiche che risaltano di più in questi insetti.

  1. In età adulta i grilli raggiungono una lunghezza massima di circa 2 cm.
  2. Il loro colore varia dai toni del marrone al nero, hanno sempre corpi dai toni scuri.
  3. Hanno tre paia di zampe, le zampe posteriori sono le più forti e visibili.
  4. Hai due paia di ali, che negli esemplari giovani non sono ancora completamente sviluppate. Sono abituati a cantare, non a volare.
  5. Ha lunghe antenne che sporgono dalla testa, contrassegnate da tre strisce.
  6. Il suo apparato boccale è forte e gli permette di macinare il cibo che riceve.
  7. Nella parte inferiore delle gambe, considerate le ginocchia, hanno un organo timpanico che permette loro di ascoltare i propri canti.
  8. Femmine e maschi hanno una coda allungata che si estende dall’addome.
  9. Le femmine hanno un tubo speciale nell’addome chiamato ovopositore, che consente loro di trasportare le uova sull’erba e sul terreno.

Habitat del grillo

Basterà effettuare un sopralluogo in giardino e nei luoghi umidi e bui della casa, per realizzarli facendo salti veloci, tra l’erba o prato, in prossimità della spazzatura e in luoghi molto umidi.

Si nasconde sotto tronchi, rocce e gri, ma scava anche buche nel terreno per vivere in una casa costruita con le sue stesse forze. È di comportamento notturno. Escono di notte per mangiare, cantare e cercano di accoppiarsi.

Sii attratto dalle luci. Danno protezione alle loro ali posteriori membranose. Nei momenti di riposo le piegano a ventaglio. Tendono anche a circondare i lampioni e i lampioni all’esterno della casa, perché la luce li attrae, poiché fornisce loro calore.

Beve molta acqua, quindi sarà visto anche vicino a fonti d’acqua. Le temperature ideali per i grilli vanno da 25 a 35ºC. Ecco perché cercheranno sempre piste e luoghi soleggiati. 

Quali piante colpiscono i grilli?

Quando diventano un parassita, i grilli possono uccidere interi raccolti, in particolare fagioli , mais , grano ed erba medica. Ecco perché è essenziale tenerli lontani dalla nostra fauna selvatica .

Come combattere i grilli?

Il modo più efficace per combatterli è mantenere gli spazi esterni in condizioni di pulizia ottimali. Diamo un’occhiata ad alcuni semplici consigli che chiunque può seguire. Previeni la crescita delle erbacce, con un’efficace pulizia periodica del prato del nostro giardino.

  1. Raccogliete anche legna umida e secca, che potrebbe accumularsi intorno al giardino e ai campi, per evitare che costruiscano le loro case.
  2. Prevenire l’accumulo in fessure e grondaie. Questi luoghi devono essere mantenuti puliti e privi di parassiti.
  3. Le luci forti vanno eliminate e ridotte al minimo per evitare che cerchino calore e si affollino intorno a lampioni e lampioni.
  4. Posiziona trappole progettate con l’aiuto della colla nelle bande utilizzate per catturare tutti i tipi di insetti. Sarà sufficiente metterli nelle tane, nelle fessure e negli anfratti individuati per farli cadere.
  5. Un’altra trappola efficace è costituita da una soluzione di melassa, innescata in un contenitore profondo mezzo pieno d’acqua. Ci sono modelli che vengono venduti in negozi di giardinaggio specializzati. Funzionano molto bene quando la popolazione di grilli è in crescita, perché sono attratti dall’odore e cadono nella soluzione acquosa, che a volte può essere combinata con insetticidi liquidi.Non dimenticare di tenere questa esca lontano da bambini e animali domestici.
  6. Funziona anche per applicare insetticidi per insetti in tutti gli angoli e luoghi umidi e bui dove questi insetti circolano in casa, per impedire loro di proliferare. I bordi di porte e finestre sono prioritari.
  7. Allo stesso modo, le uova devono essere rimosse con l’aiuto di un aspirapolvere, nel caso in cui usiamo i tappeti in casa, perché sono i luoghi preferiti dove permettono ai predatori di crescere. 

Quali sono i migliori prodotti per eliminare i grilli?

Esistono molte opzioni di controllo naturale e biologico per sterminare e tenere lontani i grilli dai nostri ambienti interni ed esterni .

La cosa migliore sarà, prima di utilizzare insetticidi, avere l’appoggio di predatori naturali di grilli. In questo senso sono cacciatori molto efficaci di grilli, lucertole, ragni, uccelli e gatti domestici. 

Una mangiatoia per uccelli in giardino diventerà una bella vista visiva e uditiva, ma anche uno dei metodi migliori per tenere a bada i grilli.

Oppure, semplicemente, basterà avere il gatto in giardino più volte al giorno per allontanare queste fastidiose bestioline.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.