Suggerimenti

Sedano da semina: Coltivazione, Raccolta, Irrigazione [16 Passaggi + Immagini]

Sei interessato a imparare come piantare un raccolto che:

  • Sii tremendamente nutriente e sano.
  • È facile da coltivare nel tuo giardino urbano o domestico ?

Credo di si. Questo è il sedano.

Il sedano ha infiniti benefici per la salute e… inoltre, non è molto impegnativo, né per quanto riguarda il tipo di terreno , né per la quantità di luce.

Quindi è un ortaggio che ci interessa avere nel nostro orto . Vediamo come viene coltivato

   

Punti importanti per piantare il sedano:
  • Quando? Vedere qui.
  • Dove? Si adatta bene alla luce intensa e all’ombra parziale.
  • Tempo di raccolta? I fusti raggiungono i 20 cm di altezza e i piccioli sviluppano una sufficiente sofficità.
  • Come prepariamo il terreno? Ideale ben drenato e smontato (motozappa).
  • Come paghiamo?  Il pH tra 6.0 e 7.0. Il sedano non è troppo esigente per i terreni.
  • Come innaffiamo? Ideale per spolverare o sgocciolare.
  • Quanto spesso annaffiamo? Minimo due volte a settimana. In caso di caldo intenso aumentiamo la frequenza.
  • Come coltivare il sedano? Vedere qui.
  • Come raccogliamo?  La raccolta viene solitamente effettuata manualmente con l’ausilio di una spatola metallica a spigoli vivi.
  • Buone collaborazioni? I fagioli , cavoli , broccoli , cavoli , cipolle , spinaci e pomodori . Erba cipollina e aglio , scoraggiano gli afidi.
  • Associazioni sbagliate? Aneto e mais.
  • Piaghe e malattie? Verme grigio, mosca del sedano, afidi , muffa, septoria.

   

Il sedano è una coltura ampiamente consumata nel mondo.

È un ortaggio a radice come la rapa  o la  carota.

È molto salutare, grazie alla sua  grandi proprietà nutrizionali e medicinali medicinal dalla promozione della perdita di peso alla prevenzione del bruciore di stomaco.

Si tratta di una coltura da clima temperato relativamente semplice.

Se sei interessato a coltivare il sedano nel tuo giardino, presta attenzione al seguente articolo. Qui spieghiamo il modo più semplice per farlo.

Di cosa abbiamo bisogno per coltivare il sedano?

Quando dovrebbe essere seminato?

 

Può essere seminato durante due stagioni , determinate dai cicli produttivi:

 In inverno , da inizio luglio a fine agosto, effettuando i trapianti da agosto ad ottobre

 In primavera , semina in vivaio nei primi giorni di novembre e trapianto nei mesi di gennaio e febbraio.

Dove coltiviamo il sedano?

È una coltura a clima temperato , ma si adatta molto bene a diversi livelli di luce .

Così, può crescere fino a  pieno sole e mezz’ombra . È preferibile evitare un’eccessiva esposizione al sole. Quindi il sedano non necessita di molte ore di luce.

Non tollera molto le basse temperature , quindi si consiglia di seminare in semenzai protetti al chiuso.

Durante le prime fasi di sviluppo vanno evitati sbalzi di temperatura, altrimenti la pianta fiorirà più velocemente.

Le temperature variano a seconda delle diverse fasi colturali:

 In semenzaio : per la semina è necessaria una temperatura compresa tra 17 e 20 ºC e poi una temperatura media di 15 ºC per evitare una fioritura prematura.

 Sul campo : durante il primo terzo della coltura, la temperatura ideale è compresa tra 16 e 20 ºC. Successivamente si adatta a temperature più basse, purché non inferiori a 10 ºC.

Le temperature minime di 5ºC producono il sedano fragile.

 

Ogni quanto va annaffiato?

Il sedano va annaffiato  minimo due volte a settimana . Durante il primo terzo della coltura, l’irrigazione deve essere abbondante e costante per garantire una crescita uniforme e continua.

Il sedano è stressato se c’è carenza di acqua nel terreno ed è piuttosto esigente in termini di qualità dell’acqua.

Se il terreno soffre di secchezza, provoca un riempimento dei tessuti e, quindi, una perdita di qualità.

Può essere annaffiato sia per irrigazione localizzata che per aspersione , che è il metodo più consigliato.

Il sedano è un raccolto di terreno umido , quindi può resistere a condizioni umide nel terreno che altre colture non possono.

Tuttavia, assicurati che l’area scelta non sia soggetta a inondazioni .

Considera che le innaffiature devono permettere al terreno di essere in un perfetto stato di umidità temperato.

 

Come prepariamo il terreno?

Il sedano non è troppo esigente sui terreni, purché non eccessivamente umidi.

Richiede terreni profondi, in modo che il suo apparato radicale cresca facilmente.

Crescono meglio in un terreno leggermente acido con a  pH compreso tra 6,0 e 7,0. 

E’ esigente in boro , e poco tollerante alla salinità, sia del suolo che dell’acqua di irrigazione.

Associazioni favorevoli e sfavorevoli di sedano

Si abbinano bene con fagioli, cavoli, broccoli, cavoli, cipolle, spinaci e pomodori.

Se piantati insieme a erba cipollina e aglio , scoraggiano gli afidi. Allo stesso modo, il nasturzio scoraggia gli insetti e gli afidi.

Semina con aneto e mais è non è raccomandato .

 

Come piantare il sedano passo dopo passo

  1. Seminare i semi in un vaso o in un letto di semina. Pianta i semi di sedano in vasi di torba. Non è necessario utilizzare fertilizzanti, anche se se lo ritieni necessario, puoi utilizzare il pacciame per dare ai semi più nutrienti.
  2. Metti il seme a una profondità di 2-5 centimetri e coprilo di terra. Puoi mettere due semi nello stesso vaso, per garantire la crescita della pianta.
  3. Una volta seminato, innaffia per mantenere umido il terreno, evitando le pozzanghere. Mantieni il terreno umido e posiziona il vaso in una zona ben illuminata.
  4. Dopo la germinazione, metti le piantine in un luogo più fresco in modo che il terreno mantenga una temperatura di 15ºC.
  5. Seleziona le piantine più sane e più forti . I semi germoglieranno in pochi giorni.
  6. Se in ogni buca è germogliato più di un seme , tenete quello più forte. Per fare ciò, non tirare i deboli , poiché puoi danneggiare le foglie. È sufficiente una semplice potatura a livello del suolo .
  7. Quando la piantina raggiunge i 15 cm di altezza  e ha sviluppato tra le 3 e le 5 foglie , è pronta per il trapianto. Ricordati di trapiantare nelle date che corrispondono alla stagione della semina.
  8. Se la piantina raggiunge uno sviluppo eccessivo prima della data indicata per il trapianto , è necessario praticare una potatura a circa 10 cm di altezza per evitare che la pianta presenti alterazioni nel suo sviluppo successivo.
  9. Pulisci il terreno . Si toglie le erbacce e detriti da colture precedenti e tutti i tipi di residui per garantire che il sedano riceve la giusta quantità di nutrienti . Tutte le piante devono essere estratte dalle radici per evitare che ricrescano.
  10. Prepara il terreno. Inumidire il terreno prima della semina; In questo modo si favorirà l’apparato radicale delle piantine dopo il trapianto.
  11. Fertilizzare il terreno . Assicurati di mescolare bene il terreno con il letame per nutrire il substrato.
  12. Eseguire il trapianto . Prima di farlo, assicurati che fuori non faccia troppo freddo.
  13. Seminare le piantine lasciando una distanza minima tra l’una e l’altra di 30 centimetri.
  14. Battere delicatamente sui lati delle cellule in modo che le piantine fuoriescano senza danneggiare le radici.
  15. Proteggi la tua pianta e dagli una buona manutenzione . Controlla regolarmente le tue piante; questo per impedire loro di contrarre parassiti e altre malattie. Se ne hai voglia, puoi applicare uno spray fungicida per contrastare la muffa.
  16. Innaffia frequentemente . Assicurati che il terreno sia sempre umido , ma senza pozzanghere. Se il sedano non riceve abbastanza acqua, il gambo risulterà filamentoso e amaro.
  17. Aggiungi pacciame al terreno per mantenere il terreno fresco e umido . Questo aiuterà anche a prevenire la crescita di erbacce nella zona.
  18. Concimare una volta al mese . Le piante di sedano richiedono un terreno costantemente arricchito, quindi devono essere fertilizzate frequentemente. Aggiungi un fertilizzante ricco di azoto ( pianta i legumi nelle vicinanze ).
  19. Sbollentare il sedano . La sbollentatura consiste nel proteggere il gambo dal sole in modo che abbia un sapore più leggero . Sbollentare il sedano 10 giorni prima della raccolta. Per fare questo, copri lo stelo con carta o cartone . Puoi usare lo spago per legare i gambi di sedano per evitare che cadano. Sebbene il sedano sbollentato sia meno nutriente del sedano non sbiancato , la maggior parte delle persone preferisce il sapore dolce del primo.

Come raccogliere il sedano

Il sedano può essere raccolto quando  gli steli raggiungono i 20 cm di altezza  ed i pezioli sviluppano sufficiente peluria.

Quando ha raggiunto la maturità , il sedano può rimanere nel terreno fino a un mese.

Considera che più a lungo cresce il sedano , più diventa scuro ed è più ricco di antiossidanti, anche se diventa anche più fibroso e coriaceo.

La raccolta viene solitamente effettuata manualmente con l’ausilio di una spatola metallica a spigoli vivi.

Assicurati di raccogliere gli steli dall’esterno verso l’interno , in quanto ciò consente agli steli interni di continuare a maturare .

È importante raccogliere durante le ore più fresche della giornata.

Per mantenerlo in buone condizioni, conservare il sedano in un sacchetto di plastica in frigorifero per un massimo di due settimane.

 

Parassiti e malattie comuni

Alcuni dei parassiti e delle malattie più comuni che colpiscono il sedano sono :

verme grigio

Le larve producono gallerie nelle foglie, danneggiando la pianta.

Per il suo controllo, il trattamento ecologico più efficace è il bacillus thuringiensis.

Mosca di sedano

Provocano un essiccamento dei tessuti.

Per prevenirli , si consiglia l’ estratto di neem .

afidi

Per combattere gli afidi, il sapone di potassio può essere applicato alla parte inferiore delle piante.

Se la peste persiste o è molto abbondante, applicheremo anche l’ estratto di neem .

Muffa

Questo fungo si sviluppa all’interno delle foglie , sui fusti e sui frutti. Per combatterla si consiglia di eliminare erbacce e residui colturali.

Allo stesso modo, va evitata l’umidità in eccesso , ventilando la coltura.

Si può anche applicare l’estratto di equiseto o lo zolfo spruzzato.

Septoria

Funghi che seccano la pianta e ne rovinano le foglie.

Puoi applicare l’ estratto di coda di cavallo come fungicida organico.

Proprietà del sedano

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.