Suggerimenti

Miso: È così vantaggioso? Quali proprietà e benefici ha davvero per la salute?

Che cosa è vero dei benefici del miso? In questo articolo vi diciamo cos’è il miso, quali sono i suoi benefici e proprietà, e le possibili controindicazioni al consumo di Miso.

Per darti un’idea chiara del Miso, abbiamo scritto questo post consultando le informazioni più aggiornate e comprovate attualmente esistenti. Ci auguriamo che la lettura sia di tuo gradimento.

Cos’è il miso?

Il miso è uno degli alimenti più importanti dell’Asia orientale, ottenuto dalla fermentazione dei semi di soia con Koji ( Aspergilus oryzae ), prodotto da riso , orzo o semi di soia, a cui viene aggiunto del sale .

Si presenta come una pasta salata ad alto contenuto proteico con una consistenza morbida, usata come condimento e che non ha controparti in nessun altro cibo o condimento occidentale, ma ha un sapore e un aroma caratteristici.

L’Aspergilus oryzae è una spora utilizzata in Giappone che permette una complessa fermentazione degli alimenti, utilizzata anche nella produzione di salsa di soia, aceto di riso e mirin.

Il tempo di fermentazione e la percentuale di koji sono di fondamentale importanza nel prodotto finale. Il miso con un’alta percentuale di koji tende ad essere leggermente fermentato, quindi ha un profilo più morbido ed è quindi spesso utilizzato in preparazioni dolci , come torte o biscotti.

Questo varia anche il colore, a seconda dei componenti e della fermentazione, dai toni giallo chiaro al nero argilla, passando per una varietà di marroni e rossi ruggine. Quelli più chiari sono solitamente più rinfrescanti, mentre quelli più scuri forniscono un aroma più intenso.

Il nome Miso è documentato in Giappone fin dal 900, ma la preparazione di questo e di altri fermenti con i cereali compare nei libri di cucina per preparazioni medicinali fin dal 200 aC in Cina.

La fermentazione degli alimenti era già ampiamente diffusa e il Giappone ha mantenuto questa tradizione per migliaia di anni, perché oltre a consentire una conservazione più lunga del cibo, lo rende più digeribile e, molte volte, più nutriente. In questo post vi raccontiamo nel dettaglio le straordinarie Qualità dei Cibi Fermentati .

La produzione del miso è tra le più semplici, da una fermentazione in due passaggi: uno dei chicchi per schiudere il koji e un altro dei semi di soia cotti, che vengono poi mescolati e lasciati fermentare per settimane, mesi o anni, a seconda del tipo di miso che vuoi ottenere. Aggiungi questa pasta di miso a zuppe o altre preparazioni simili, in casa ci piace molto il Brodo di Miso Biologico , pronto da scaldare e da bere.

Tipi di Miso

La preparazione del Miso si è diffusa in tutto il mondo e sono molti quelli che, utilizzandolo come ingrediente di spicco, preparano il proprio miso e addirittura sperimentano metodi unici, oltre i tradizionali giapponesi.

L’elaborazione ha il suo punto di partenza nel koji, poiché è quello che sviluppa sottili variazioni nel gusto del miso. Tuttavia, si dice che anche utilizzando gli stessi ingredienti, non si possa fare lo stesso due volte.

Nasce così una varietà di oltre 1.300 tipi di miso, solo in Giappone, così come molti altri fatti a mano in diverse parti del mondo.

In ogni caso, si possono identificare tre tipi principali di miso che in seguito portano a classificazioni diverse in base alla loro consistenza, colore e sapore, prodotto di vari fattori, anche se la variabile principale è il chicco che è stato inoculato con Aspergilus oryzae per ottenere il koji , generalmente riso. , soia o orzo.

  • Con orzo koji (Mugi) , fermentato da 6 mesi a 1 anno, ha un sapore delicato molto apprezzato in Europa, utilizzato per piatti cucinati a fuoco lento.
  • Con soia koji (Mame) , fermentata da 2 a 3 anni, di colore scuro e ideale per vini invernali.
  • Con i koji di riso a fermentazione rapida (Kome) , che sono fatti con un’alta percentuale di koji di riso, quindi hanno un sapore leggermente salato, quasi dolce, e sono spesso usati per le verdure.

A cosa serve il Miso e proprietà nutritive

I cibi fermentati introducono nella dieta i probiotici , fondamentali per la salute, oltre a fornire sfumature interessanti nei piatti o nelle ricette. In questo porto parleremo delle Proprietà dei Crauti e in questo dei Benefici del Kefir , due dei cibi fermentati più conosciuti.

Il miso è considerato allevia la fatica e regola le funzioni intestinali, aiuta la digestione e abbassa il colesterolo e la pressione sanguigna, agisce come un protettore contro l’ulcera gastrica e previene le malattie legate allo stile di vita.

Sulla base di prove epidemiologiche e sperimentali, sono stati esaminati i suoi effetti sulla prevenzione del cancro, dell’ipertensione e delle lesioni da radiazioni.

Gli studi si basano principalmente sul fatto che il passaggio dalle abitudini alimentari tradizionali a uno stile occidentale ha coinciso con un aumento dei casi di cancro al colon e al seno in Giappone.

Secondo queste analisi, chi consuma miso giornalmente o regolarmente è meno soggetto a disturbi intestinali, come gastrite, ulcere gastriche e duodenali, oltre a tumori gastrici, dello stomaco e del colon.

Il miso è ricco di magnesio e potassio , che può fungere da regolatore dell’eccessivo consumo di sodio, mentre, per l’ importante apporto di enzimi digestivi , svolge un’azione protettiva sullo stomaco.

Le proprietà antiossidanti del miso svolgono un ruolo importante nella prevenzione delle malattie, oltre ad essere ringiovanenti, mentre, grazie all’apporto di fibre , migliora anche il metabolismo e stimola l’eliminazione delle tossine dal nostro organismo.

In sintesi, il consumo regolare di miso può contribuire a:

  • Elimina le tossine dal corpo, grazie alle sue proprietà antiossidanti.
  • Ricostruisci il microbiota intestinale, grazie agli enzimi vivi che favoriscono la digestione degli alimenti e l’assorbimento dei nutrienti.
  • Prevenire le malattie cardiovascolari, grazie a sostanze vasodilatatrici e antiossidanti.
  • Aumenta l’energia, grazie al suo alto apporto di proteine ​​e vitamine.
  • Proteggi lo stomaco, grazie agli enzimi digestivi.
  • Controlla l’ipertensione, aiutando a ridurre l’assunzione di sale nella dieta.

Gli studi sull’effetto del miso sull’ipertensione chiariscono che, mentre il consumo di zuppa di miso può contribuire ad abbassare la frequenza cardiaca, sono necessari ulteriori studi per chiarire i meccanismi dettagliati che producono questa reazione e gli effetti diretti sulla frequenza cardiaca.

Possibili controindicazioni di Miso

È controindicato nelle persone con allergia alla soia.

Come per tutti i cibi fermentati, l’ambiente intestinale deve adattarsi lentamente, quindi è importante consumarlo con moderazione per evitare diarrea e altri problemi gastrointestinali associati al consumo di probiotici.

Sebbene sia un alimento fermentato, ha una proporzione significativa di sale, quindi si consiglia di consumarlo con moderazione e senza aggiungere sale ai cibi aromatizzati al miso, soprattutto nelle persone con ipertensione.

Bibliografia consultata

  • “Storia di Miso, Soybean Jiang (Cina), Jang (Corea) e Tauco / Taotjo (Indonesia) (200 a.C. – 2009): bibliografia e manuale ampiamente annotati”, William Shurtleff e Akiko Aoyagi. Centro informazioni sulla soia. 2009
  • “The World of MISO”, Federazione giapponese delle cooperative di produttori di miso.
  • “Effetti biologici benefici del miso con riferimento a lesioni da radiazioni, cancro e ipertensione”, Hiromitsu Watanbe. J. Toxical Pathol n. 26. 2013
  • “Miso”, Consiglio per la promozione del miso giapponese.
  • “Gli effetti del consumo abituale di zuppa di miso sulla pressione sanguigna e sulla frequenza cardiaca degli adulti giapponesi: uno studio trasversale di un esame sanitario”, Koji Ito, Kenji Miyata, Masahiro Mohri, Hideki Origuchi e Hideo Yamamoto. Intern Med. No. 56. 2017

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *