Suggerimenti

Potare la stella di Natale: quando e come farlo

Sebbene il suo nome scientifico sia Euphorbia pulcherrima, lo conosciamo tutti come poinsettia, poinsettia, pianta di Natale, stella federale o Poinsettia. Queste piante, con i loro fiori sorprendenti e le brattee rosso vivo, sono molto apprezzate per la fioritura proprio nel periodo natalizio. Molte persone credono che siano piante annuali, ma è possibile farle sopravvivere per più di un anno. Per fare questo, però, richiedono molte cure, tra le quali spicca la potatura, fondamentale in questo caso.

Se vuoi imparare quando e come potare la stella di Natale o la stella di Natale in modo che possa sopravvivere più a lungo, unisciti a noi in questo articolo.

Quando potare la stella di Natale

Il periodo migliore per poinsettia è la fine di gennaio. È in questo momento che la pianta avrà già perso tutte le foglie, sia quelle verdi che le brattee rosse. Questo è il punto che indica che è giunto il momento di prendere le forbici da potatura, sterilizzarle e mettersi al lavoro. È anche possibile che la pianta perda solo i fiori e le brattee a seconda del tempo, nel qual caso puoi applicare la potatura.

Come potare la stella di Natale o la pianta di Natale

Come abbiamo detto, la corretta potatura di questa pianta è assolutamente necessaria per la sua sopravvivenza, quindi segui questi passaggi il più attentamente possibile per imparare a potare una Poinsettia o Poinsettia:

  1. La prima cosa è potare gli steli della tua stella di Natale. Scegli quattro rami o steli, che saranno i principali per la tua pianta. Tagliali alla terza cima, che sarà di circa 10 cm, e taglia tutti gli altri ramoscelli e steli, soprattutto se sembrano deboli.
  2. Una volta potati, si consiglia vivamente di sigillare le ferite sulla pianta con pasta cicatrizzante o cera fusa, che proteggerà la pianta di Natale da malattie e parassiti.
  3. Quindi diventa necessario controllare come sono le radici della pianta. Le radici della stella di Natale crescono rapidamente e potrebbe essere necessario un trapianto in un contenitore più grande. Inoltre va effettuata anche una potatura delle radici, cercando di lasciarle sciolte in modo che possano svilupparsi meglio. Dopo il trapianto si consiglia di concimare e fornire luce alla pianta.
  4. Infine, in estate, quando la pianta inizia a produrre nuovi germogli, è opportuno pizzicarli ciascuno per stimolarne la crescita. Alcuni consigliano di pizzicare nuovamente i germogli in piena estate, soprattutto nelle parti più alte dei loro rami, ma questo secondo pizzicamento è facoltativo. Più pizzichi i nuovi germogli, più germogli laterali produrrà la pianta e più fiori produrrà quando sarà il momento.
  5. Oltre a tutto questo, la stella di Natale, come qualsiasi altra pianta, ha bisogno di essere pulita regolarmente da foglie e rami secchi o danneggiati, che ne rallentano lo sviluppo e provocano uno spreco di nutrienti.

Come prendersi cura della stella di Natale fino al prossimo Natale – cure di base

Oltre alla potatura, che è la cosa più importante, ci sono altre cure che devi prendere in considerazione quando si tratta di garantire che la tua stella di Natale sopravviva l’anno fino all’inverno successivo. Per fare ciò, tieni presente questa guida di base alla cura delle piante di Natale:

riposo vegetativo

Da un lato, la stella di Natale necessita di un adeguato riposo vegetativo, come nel caso di molte altre piante. È necessario consentirgli di svernare in un luogo lontano dal riscaldamento e da altre fonti artificiali di calore, altrimenti la pianta non entrerà in questo stato. In quel tempo, spazio ai rischi: una settimana dovrebbe bastare.

Trapianti e temperatura

Come abbiamo già specificato nella parte della potatura delle radici, è molto probabile che questa pianta necessiti di un trapianto ogni anno. Puoi portarlo fuori, ma solo se le temperature nella zona in cui vivi non scendono sotto gli 0ºC. La stella di Natale non tollera il gelo, quindi se il tuo clima è molto freddo, sarà sufficiente un trapianto in un vaso da interno più grande. Qui vi diciamo di più su Come trapiantare la stella di Natale.

Passaggio

Per quanto riguarda il fertilizzante, apprezza piccole quantità di fertilizzante aggiunto all’acqua con cui lo annaffiamo, soprattutto dopo la sua stagione di fioritura. Puoi utilizzare concime a lenta cessione acquistato, oppure utilizzare concimi organici ed ecologici, che devi applicare a piccole dosi e al massimo ogni 10 giorni.

Se segui tutti questi passaggi, la tua Poinsettia dovrebbe essere in grado di accompagnarti per diversi anni. Provalo e non buttarlo via! Inoltre, se vedete che il periodo natalizio si avvicina e non ha il suo colore tipico, questa guida può essere molto utile: Come far diventare rossa la stella di Natale. Inoltre, per ampliare questa informazione, vi consigliamo quest’altra pratica guida al giardinaggio che tratta della Cura della stella di Natale.

Se desideri leggere altri articoli simili a Potare la stella di Natale: quando e come farlo, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.