Suggerimenti

Prugne albicocche: [Importanza, Tempo, Considerazioni e Passaggi]

L’albicocco, come qualsiasi altro albero da frutto, ha bisogno di una serie di potature per tutta la sua vita.

Questi aiutano molto ad avere una migliore distribuzione dei nutrienti in modo che l’albero sia più produttivo.

Sebbene non sia una cura difficile da eseguire, ha la sua tecnica per ottenere buoni risultati nel momento opportuno.

Hai bisogno delle informazioni corrette per lavorare in sicurezza? Congratulazioni perché qui ti lasciamo proprio ciò di cui hai bisogno.

Perché potare l’albicocca?

La potatura dell’albicocco risponde a diversi obiettivi, ma tutti si inquadrano nell’offrire all’albero una condizione migliore. In primo luogo, la potatura aiuta ad avere un albero ben formato che occupi uno spazio adeguato.

È fondamentale che i nutrienti della pianta siano distribuiti nelle aree principali e che non si perdano nei rami che non contribuiscono in alcun modo. 

Facilita la penetrazione della luce in tutte le parti dell’albero , donandogli vitalità e favorendo una maggiore salute. Un caso simile si verifica con la ventilazione. Quest’ultimo è fondamentale per prevenire la comparsa di malattie, soprattutto quelle di origine fungina che solitamente si verificano a causa dell’eccesso di umidità. 

E, intorno alla produzione di frutta, la potatura gioca un ruolo di primo piano nell’ottenere frutti di migliore qualità , sia per dimensione che per sapore.

Quando è meglio eseguire la potatura degli alberi di albicocco?

La potatura va fatta all’inizio dell’anno, sia a fine inverno che all’inizio della primavera , ma assicurandosi che non ci siano rischi di gelate.

Nel corso dell’anno alcuni rami che sembrano in cattivo stato potrebbero essere eliminati ma non effettuare potature intense perché dannose. Il motivo è che l’albero deve concentrare tutte le sue energie sulla produzione di frutti e non sulla guarigione delle ferite.

Quali strumenti dovremmo usare per potare gli alberi di albicocco?

Per ottenere una potatura efficace dell’albicocco abbiamo bisogno di forbici da giardinaggio affilate disinfettate con alcool. Sarebbe bello avere una sega a mano per facilitare il taglio dei rami più spessi. 

In caso di lavoro con rami molto alti sarà necessaria anche una scala per facilitare il lavoro. Infine, ci sono quelli della protezione personale. Gli alberi di albicocca possono sviluppare parti appuntite (come le spine) note come dardi.

Per evitare danni, è meglio lavorare con occhiali, guanti e casco . Vale anche la pena indossare abiti di stoffa spessa che copra tutte le braccia.

Cosa dovremmo prendere in considerazione quando potiamo gli alberi di albicocca?

La prima azione che devi compiere prima di prendere le forbici tra le mani è valutare le condizioni generali dell’albero. Qui definirete aspetti come: rami che fanno perdere la struttura della chioma, rami che si scontrano tra loro, rami molto estesi, ecc.

È importante prestare molta attenzione a quelle parti che sono in cattive condizioni in quanto devono essere rimosse in modo permanente indipendentemente dal posto che occupano.

Come potare gli alberi di albicocca senza danneggiare l’albero?

La potatura dell’albicocco sarà effettuata poiché l’albero è in sviluppo perché contribuirà a dargli una corretta formazione. In questo caso il focus sarà sulla struttura generale dell’albero, dando spazio ai rami principali e controllando i rami secondari e terziari.

Quando l’albicocco è già nella sua fase di produzione, la potatura si concentrerà sul rispetto dei seguenti passaggi:

  1. Rimuovere tutti i rami secchi, deformi o in cattive condizioni . Queste sono una fonte di consumo energetico che non genererà alcun profitto.
  2. Identifica i succhiotti che si stanno formando e tagliali anche per assicurarti che le energie siano concentrate sulle parti produttive.
  3. Taglia i rami che si sovrappongono e causano un groviglio interno.
  4. Ridurre le dimensioni dei rami che risultano eccessivi anche se produttivi. Il motivo è che sarà molto difficile raccogliere i frutti mentre influenzerà la formazione generale della corona.

La riduzione dei rami produttivi è una pratica che si applica per ringiovanire un albero già un po’ avanzato di età. L’idea è quella di potare tutti i rami, compresi quelli principali, togliendo circa 30 centimetri.

Con questa strategia, un albicocco che ha visto la sua produzione ridotta verrà rimesso in azione. Il delizioso sapore dell’albicocca ci fa desiderare che la sua produzione sia molto numerosa e di ottima qualità.

La potatura non è l’unico percorso che bisogna seguire per godere di questo risultato, poiché servono anche gli abbonati, ad esempio, ma è un passaggio indispensabile. Se hai un albicocco in casa non ci saranno più scuse per non averlo in perfetta salute e per assicurarti che la produzione dei frutti sia nelle migliori condizioni.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.