Suggerimenti

Reflusso gastrico: piante medicinali benefiche contro il bruciore di stomaco

In questo articolo andremo a sapere cos’è il reflusso gastrico , reflusso gastroesofageo o anche noto come bruciore di stomaco , quali sono le sue cause e sintomi e come possiamo aiutare a prevenirlo attraverso l’uso di piante medicinali che possono aiutarci a sentirci molto meglio e ad alleviare questo disturbo digestivo così comune oggi.

Inoltre alla fine dell’articolo vedrai un video molto interessante sul bruciore di stomaco o sul bruciore di stomaco in cui ti diamo più rimedi naturali per alleviarlo .

Le erbe o piante medicinali indicate per l’apparato digerente che abbiamo scelto per il bruciore di stomaco sono efficaci e hanno il supporto di una moltitudine di bibliografia scientifica che è stata effettuata su questo specifico disturbo. È importante che, se si soffre di reflusso regolarmente, consultare il proprio medico e apportare modifiche al proprio stile di vita.
.

Che cos’è il reflusso gastrico o il bruciore di stomaco?

Per cominciare, dobbiamo definire cos’è il riflusso.

Il reflusso gastroesofageo è una malattia dell’apparato digerente che consiste in un’alterazione del funzionamento dello sfintere esofageo.

Lo sfintere è un muscolo che funge da chiusura tra il nostro esofago e lo stomaco. Quando la chiusura non è adeguata, il contenuto dello stomaco insieme ai succhi gastrici può risalire l’esofago poiché non trovano la valvola chiusa, e si produce una sensazione di acidità, fastidio e bruciore.

Se stai leggendo questo post è perché sei preoccupato per la tua salute e ti piace stare bene, giusto? Scegli frutta e verdura biologica e prenditi cura di te dall’esterno con prodotti per l’igiene e la cosmesi BIO . Ricorda che il cibo ECO è l’opzione migliore per te e per la natura.

Cause di reflusso gastroesofageo

La causa principale del reflusso è un indebolimento o un eccessivo rilassamento dello sfintere che può verificarsi in diverse situazioni:

Alcuni alimenti possono favorire il reflusso, così come spezie, caffè o spezie. È anche causato da alcol e tabacco, dal consumo di pasti troppo abbondanti e dal sovrappeso.

Inoltre, alcuni farmaci possono aggravare questa situazione.

In alcuni casi il reflusso può essere dovuto a un polipo, un tumore nella zona, una malformazione o un’alterazione dei tessuti.

Durante la gravidanza, in particolare nel terzo trimestre, è comune anche il bruciore di stomaco.

Sintomi di reflusso o bruciore di stomaco

I sintomi più noti di questo disturbo sono la sensazione di bruciore e bruciore nella zona dello stomaco che sale attraverso il petto e arriva anche alla gola .

Un altro sintomo è notare un costante sapore amaro e retrogusto in bocca, o non fermare il gusto dell’ultimo pasto.

La raucedine è un altro sintomo che si verifica in alcune persone con bruciore di stomaco, a causa dell’acidità generata che irrita le corde vocali causando difficoltà di parola e mal di gola.

Anche il tratto respiratorio superiore è interessato da questa situazione e si possono notare mancanza di respiro, mancanza di respiro e tosse.

Ultimo ma non meno importante, il reflusso gastrico può essere un impedimento al sonno, causato da mancanza di respiro e digestione pesante e lenta, motivo per cui è comune avere difficoltà ad addormentarsi .

.

Come prevenire il reflusso?

In caso di reflusso, si consiglia di adottare quotidianamente alcune abitudini generali che possono essere utili quando si tratta di prevenire il reflusso gastrico. Oltre a richiedere una consulenza medica professionale in modo che ogni persona possa ricevere linee guida su misura per le proprie esigenze specifiche.

La prima cosa da considerare, e forse la più importante, è seguire una dieta ricca di verdure ed evitare o ridurre il più possibile spezie piccanti, caffè, cioccolato, tabacco, salse, aglio crudo e pasti abbondanti.

Probabilmente sai già che ci sono alcuni alimenti che causano bruciore o bruciore di stomaco. Cerca di evitarli o prova a cucinarli in modo diverso e vedi se continuano a darti il ​​reflusso.

È importante evitare o ridurre il consumo di alcol (soprattutto ai pasti), così come la cena diverse ore prima di andare a dormire.

Anche fare sport in base alla nostra condizione fisica con regolarità è utile, insieme a una corretta idratazione e dormire le ore necessarie per riposare adeguatamente ci aiuta a gestire meglio il bruciore di stomaco.

8 piante medicinali contro il reflusso gastrico

Vi presentiamo 8 piante per uso medicinale che possono aiutarvi a migliorare il bruciore di stomaco. Tutti sono presi come un infuso e anche lo zenzero e la cannella possono essere aggiunti ai tuoi pasti come spezie.

Conosciamoli:

1. Melissa, Melissa officinalis

Conosciuto anche come melissa , foglia di limone o citronella , ha proprietà rilassanti, antinfiammatorie e lenitive.

La sua reazione medicinale sul nostro corpo è quella di rilassare i muscoli, compresi quelli dello stomaco, evitando spasmi e movimenti improvvisi che possono trasformare l’acidità di stomaco in un doloroso reflusso. Per assicurarti di utilizzare una pianta rispettabile, scegli la melissa biologica .

Come assumere la melissa per sfruttare le sue proprietà? Preparare un infuso di melissa utilizzando le sue foglie essiccate (un cucchiaino) o le sue foglie fresche (due cucchiaini) per ogni 200 ml di acqua molto calda (una tazza), lasciare riposare per 5 minuti, filtrare e bere quando si raffredda a temperatura ambiente.

Se vuoi sapere a cos’altro serve Melissa, leggi il mio articolo Proprietà medicinali di Melissa e lo scoprirai.

2. Zenzero, Zingiber officinale

In numerose occasioni vi abbiamo parlato delle proprietà dello zenzero , molto interessante per le sue qualità diuretiche, digestive, analgesiche, antinfiammatorie e antiossidanti, tra le tante.

Queste qualità possono essere di aiuto per migliorare i casi di bruciore di stomaco. Puoi prendere l’infuso di zenzero dopo i pasti per aiutare nei casi di reflusso gastrico. Puoi anche usare lo zenzero grattugiandolo e aggiungendolo direttamente al cibo.

Vale la pena avere in casa lo zenzero biologico perché, come potete vedere nel video qui sotto, è una vera meraviglia, molto benefica per la salute generale.

3. Tarassaco, Taraxacum officinale

È una delle Migliori Piante Medicinali ad Azione Gastroprotettiva .

Questa pianta è un ottimo alleato per combattere gli episodi di bruciore di stomaco grazie alla sua azione digestiva. Per il suo effetto benefico sulla digestione, il dente di leone può aiutarci in questi fastidiosi momenti.

Come si assume? Preparare un infuso con un cucchiaino di pianta essiccata o due se la pianta è fresca. Si mette in una tazza, si aggiunge acqua molto calda (che non arriva a bollore), si copre e si lascia riposare per 5 minuti. Viene poi filtrato e bevuto quando si è raffreddato a temperatura ambiente.

Vuoi sapere per cos’altro è utile il dente di leone? Scopri quali sono le Proprietà del Tarassaco e approfittane.

4. Camomilla, Chamaemelum nobile

La famosa camomilla è una delle piante più utilizzate al mondo per problemi legati all’apparato digerente.

Questo perché è benefico per i suoi effetti rilassanti, digestivi, antibiotici, antivirali e antinfiammatori, che la rendono un’erba molto efficace in situazioni come il reflusso.

Ma questa pianta ha più usi, scopri tutto sulle Proprietà della mela e potresti rimanere sorpreso.

5. Cannella, Cinnamomum zeylanicum

Questa meravigliosa spezia, oltre ad avere un’azione antisettica e antinfiammatoria, viene utilizzata anche come neutralizzatore di acidità, molto utile in situazioni di reflusso gastrico.

Puoi fare un infuso con una stecca di cannella o usarla direttamente come spezia nei tuoi piatti.

È anche una spezia con benefici per la salute che meritano di essere scoperti, leggi il post sulle Proprietà della Cannella .

6. Liquirizia o bastoncino dolce, Glycyrrhiza glabra

Per i disturbi gastrici, la liquirizia è una pianta la cui efficacia è più che giustificata. Per i casi di gastrite, bruciore di stomaco, reflusso e persino ulcera allo stomaco, è una delle migliori soluzioni naturali a cui possiamo ricorrere.

Si prepara in infuso, basta un cucchiaino di radice per preparare un infuso con 200 ml di acqua bollente. Coprite e lasciate riposare finché non si raffredda a temperatura ambiente. Quindi viene filtrato e bevuto a poco a poco.

Oltre ad essere una pianta dalle qualità straordinarie, ha un gusto dolce molto gradevole.

Non restare senza saperne di più sulle proprietà e gli usi della liquirizia .

7. Biancospino, Crataegus monogyna

Una pianta particolarmente benefica per i disturbi gastrointestinali, come il bruciore di stomaco di origine nervosa.

Favorisce la digestione riducendo i disturbi di stomaco ed è utile anche in caso di coliche. Una pianta eccellente da avere in giro se si soffre di reflusso.

Come si usa il biancospino? In infusione. Metti un cucchiaino della pianta essiccata in una tazza e aggiungi 200 ml di acqua molto calda (non deve arrivare a bollore). Dolcificare se lo si desidera e bere una volta che si è raffreddata a temperatura ambiente.

Ma il biancospino è anche molto benefico per proteggere il sistema cardiovascolare, leggi di più sulle sue proprietà perché è una pianta molto interessante.

8. Tila, Tila platyphyllos

Sì, sappiamo già che è la pianta antistress e rilassante per eccellenza, ma è utilissima anche in caso di bruciore di stomaco.

Il reflusso può essere causato da una situazione nervosa, quindi se soffri di una situazione del genere, il tiglio sarà il tuo miglior rimedio, poiché non solo ti rilassa, ma riequilibra anche l’acidità.

Preparatelo come un infuso, un cucchiaino di pianta essiccata per ogni 200 ml di acqua.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.