Suggerimenti

Talee di arance: [innesto, stagione, radicamento e semina]

Tra gli alberi da frutto, l’arancio è una delle specie più facili da riprodurre per talea , consentendo di moltiplicare il numero di alberi.

Considerando che produce anche raccolti molto abbondanti e che è un frutto dalle ottime proprietà salutistiche, vale la pena averlo in casa.

Con il metodo della moltiplicazione per talea risparmierai tempo, fatica e denaro , poiché non ha bisogno di noi per lavorare troppo. Vuoi sapere come eseguire questo processo in modo efficace? Vediamolo dopo.

Con quali altre piante o alberi possiamo innestare la talea dell’arancio?

L’arancio è una specie che va molto d’accordo con il processo di innesto ed è per questo che viene applicato abbastanza regolarmente.

Uno dei motivi principali è promuovere una maggiore resistenza a far fronte a parassiti e malattie, motivo per cui le specie di aranci vengono spesso innestate tra loro.

Tuttavia, è una specie che produce risultati positivi anche con altri agrumi , come il limone, il mandarino o il pompelmo .

Qual è il momento migliore per piantare talee di arance?

Le talee arancioni vanno piantate in primavera , dopo aver scartato i rischi di gelate. Questo ci porta a un momento probabilmente 4 settimane dopo l’inizio di questa stagione.

Come far radicare correttamente le talee dell’albero di arancio?

La selezione dell’albero da cui verrà prelevato il taglio è decisiva per il successo di questo processo. Le condizioni più rilevanti sono: lo stato di salute dell’albero di arancio e l’ambiente in cui cresce.

Quando le talee vengono prelevate da un albero di arancio che è stato raccolto correttamente da un’area vicina, avrà maggiori possibilità di prosperare.

Dopo aver preso i rami, è necessario introdurli in una soluzione di ormoni radicanti per aiutare l’intero processo. Le talee verranno trasferite in un vaso precedentemente preparato con un substrato che abbia una miscela di sabbia e terra da giardino.

È anche un buon piano inumidire abbondantemente il substrato , poiché godere di un ambiente idratato è essenziale. Per questo motivo è una delle cure più importanti che devono essere prese nel corso del tempo che si sviluppa il taglio.

È necessario evitare che il supporto si secchi. A causa delle sue condizioni di crescita, l’arancio ha bisogno di pieno sole fin dall’inizio del suo sviluppo , quindi è meglio lasciare il vaso all’aperto .

Come dobbiamo prendere le talee di arancio per piantarle?

Le talee di arancio devono essere prese con una lunghezza di circa 20 centimetri per lavorarci comodamente. Idealmente, i rami dovrebbero essere giovani , preferibilmente con un tempo di vita di 1 anno.

Siccome sicuramente hanno delle foglie, quelle che si trovano nella parte più bassa della talea andranno tolte, lasciando quelle più nuove nella zona superiore.

Quanto tempo dobbiamo lasciare le talee di arancio in acqua?

La massima umidità che deve subire una talea di arancio è quella degli ormoni radicanti. Del resto, è una specie che si sviluppa sulla terraferma, quindi il passaggio che viene seguito per altri tipi di piante da immergere in acqua, può essere ignorato.

È conveniente usare il compost o il compost?

Nella prima fase non è obbligatorio applicare materia organica al suolo. Tuttavia, quando si esegue il trapianto , è necessario dargli molti nutrienti .

Queste potranno essere ottenute mediante l’incorporazione di letame decomposto che si legherà al terreno dove si insedierà la talea con le sue radici.

Successivamente, quando sarà conveniente, le concimazioni corrispondenti inizieranno ad aiutare nel processo di fioritura e fruttificazione.

Quanto tempo ci vuole di solito per il taglio di un albero di arancio?

Le radici raggiungeranno una buona condizione per il trapianto circa 3 mesi dopo la semina.

Questo non dovrebbe essere motivo di preoccupazione in quanto è ciò che li aiuterà a rafforzarsi bene e quindi a passare al luogo di semina finale.

Idealmente, tieni la piantina protetta dal primo inverno , poiché non sarà ancora abbastanza vecchia per far fronte agli stress che la stagione produce.

Pertanto, è corretto che il trapianto dell’arancio si effettui in due fasi, prima in un vaso più grande e poi all’esterno. Questa azione aiuterà a mantenere la pianta protetta all’interno della casa quando si generano gelate o la temperatura è troppo bassa.

L’arancio è un albero abbastanza incline ad essere attaccato da parassiti e malattie. Quindi, il metodo dell’innesto è molto utilizzato, poiché consente di acquisire più resistenza per affrontare questa realtà.

Ma con una buona cura e un’adeguata attenzione a eventuali cambiamenti negativi nella sua struttura, tutti questi problemi non toccheranno il tuo albero di arancio.

Se vuoi approfondire, puoi vedere: Pianta un albero di arancio .

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.