Suggerimenti

Terreni salini nell’orto o nell’orto biologico

I terreni salini sono ricchi di sali come cloruro, sodio, potassio, solfato, ecc. Questo tipo di terreno non è molto vantaggioso per la maggior parte delle piante in giardino o in giardino perché rendono difficile per le piante assorbire acqua e sostanze nutritive. Possiamo saperlo perché presentano sintomi come punte delle foglie bruciate, deformazioni, le piante sono appassite nonostante ricevano una buona irrigazione o addirittura può verificarsi la morte della pianta, poiché è davvero difficile che assorba nutrienti o acqua attraverso la sua tenuta.

È più probabile che per trovare terreni salini in z onas secco con climi aridi, perché l’acqua in queste aree evapora più rapidamente e non può trascinare i sali come nelle zone dove piove regolarmente nelle acque trascinato sali molta più facilità. Anche se a volte ciò che provoca la salinità del terreno è l’eccessivo contenuto di sali nell’acqua di irrigazione stessa.

A seconda dei sali nel terreno, questi possono essere salini (pH inferiore a 8,5), salino sodico (con pH 8,5) o sodio non salino (pH maggiore di 8,5). Il pH può essere misurato mediante strisce reattive, misurando la conducibilità elettrica con un conduttimetro (valori superiori a 4 dS/m indicano salinità) e si possono anche prelevare diversi campioni per analisi in laboratorio e ottenere risultati dettagliati.

Sono presenti piante capaci di crescere in terreni salini come rosmarino, caprifoglio, lavanda, lavanda, cactus, barbabietola, melone, erba medica, girasole, sedano, porro e alberi come alcuni pini, alcune palme, il melograno, l’alloro, il fico o il carrubo.

Come si può correggere il terreno salino?

Dissodamenti superiori a 50 cm è efficace in terreni privi di salinità superficiale accompagnati da irrigazioni che facilitano la solubilizzazione dei sali.

Facilitare il drenaggio dell’acqua

L’incorporazione della sabbia nei terreni argillosi salini facilita lo sviluppo delle radici e l’assorbimento di acqua e sostanze nutritive.

Per rimediare a questo tipo di terreno si può aggiungere al terreno calcio o zolfo per contrastare l’azione dei sali.

L’aggiunta di humus, compost, sovescio e sostanza organica migliora la qualità del suolo favorendo l’attività dei microrganismi e la salinità ne risulterebbe ridotta.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.