Piante

Prendersi cura della Santa Rita o della Bougainvillea

La Santa Rita o Bougainvillea è un cespuglio spinoso generalmente portante e sempreverde che ha due specie originarie del Brasile che vengono coltivate per le loro brattee colorate che accompagnano i loro bellissimi fiori. Entrambi hanno un’ampia distribuzione nei giardini e nei balconi per la loro grande resistenza al freddo.

Terreno e fertilizzante

Predilige terreni argillosi, sabbiosi e profondi con un buon contenuto di humus; non è favorita da terreni sciolti e asciutti. Si coltiva facilmente in contenitori profondi più di 30 cm e in un substrato composto da ¾ parti di terra nera e ¼ di fiume in controcorrente.

E’ una specie a basso contenuto di nutrienti. I fertilizzanti ad azoto producono lo sviluppo di rami vigorosi e sono dannosi per la fioritura. L’uso di farina d’ossa (150-200 grammi per pianta) in primavera e l’incorporazione di 5-10 grammi di superfosfato ogni 30-35 giorni da metà primavera a fine estate attiva la fioritura e migliora la colorazione delle brattee protettive.

Irrigazione, ubicazione e propagazione appropriate

Resiste alle condizioni di siccità e si danneggia a causa dell’intasamento delle radici. Richiede acqua ogni 5-7 giorni in estate e può essere conservata senza annaffiatura durante l’inverno, poiché il terreno è appena umido.

È necessario un sito in pieno sole; i fiori migliori si ottengono quando sono orientati a est, nord e nord-ovest. D’altra parte, verso sud, sud-est o sud-ovest, l’insufficiente esposizione al sole porta a una scarsa fioritura.

Le piante in semi ombra si sviluppano bene ma le brattee non assumono colore.

  • glabra : tollera fino a -2°C anche se inizia a perdere il fogliame a 4°C.
  • spectabilis : non tollera temperature inferiori a 2°C. I luoghi protetti dal vento freddo del sud o del sud-ovest sono adatti per Santa Rita .

La Santa Rita si riproduce con talee primavera-estate semibianche .

La cultura dei giardini

  • Viene piantato all’aperto dopo il periodo delle gelate, a partire dalla fine del primo mese di primavera. La buca di impianto deve essere scavata larga per garantire un buon sviluppo delle radici durante la prima stagione (è sufficiente una buca di 40 x 40 cm).
  • Ha bisogno di un solido supporto dove i rami sono appoggiati (colonna, palo, tronco d’albero secco, muro, recinto, ecc.)
  • Il corretto orientamento viene controllato per ottenere buoni risultati.
  • La pianta viene accuratamente separata dal contenitore, senza danneggiare il pane di terracotta.
  • La piantagione utilizza il terreno della buca migliorato da una sbornia di fiume e 200-300 grammi di farina d’ossa.
  • Durante la prima fase di crescita, i rami sono attaccati al supporto.

Dimensione per diradamento e accorciamento

Il diradamento e la potatura della Santa Rita viene effettuata in primavera tagliando alla fonte i vigorosissimi germogli formatisi nella stagione precedente e i rami colpiti dal gelo. Si consiglia di mantenere la corona in equilibrio durante l’estate mediante periodiche potature, eliminando i rami troppo sviluppati.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.