Suggerimenti

16 piccole piante

Di solito, in un giardino o in uno spazio guardiamo sempre prima le piante più grandi che ci sono. Tuttavia, un buon uso di piccole piante può ottenere risultati incredibili, oppure aiutarci a dare vita a quei piccoli angoli vuoti.

Che siano sulla scrivania dell’ufficio o sui sassi del giardino, le piccole piante significano che non ci sono scuse per riempire di vita ogni angolo della nostra casa. Se vuoi scoprire alcune delle più sorprendenti, unisciti a noi in questo articolo di EcologíaVerde in cui ti mostriamo 16 piccole piante, i loro nomi, caratteristiche e foto.

echeveria

L’Echeveria elegans, detta anche rosa d’alabastro, è una piccola pianta succulenta. Proviene dal Messico ed è attualmente in pericolo di estinzione nel suo stato naturale. Deve il suo nome al modo in cui crescono le sue foglie e al suo colore, in quanto sembrano formare un fiore di pietra. Tuttavia, ci sono molte specie o tipi di piante di echeveria, non solo Echeveria elegans.

Se vuoi conoscere la cura della pianta di echeveria, in questo altro articolo e nel video qui sotto ti lasciamo una guida.

Mini orecchio di elefante o Alocasia polly

Il cosiddetto mini orecchio di elefante, noto anche come mini Alocasia o Alocasia Polly , è un tipo di Alocasia che non supera un’altezza di 25 cm. È una varietà di dimensioni molto ridotte ma altrettanto sorprendente come la comune spiga di elefante, che mantiene circa cinque o sei foglie di colore verde brillante e scuro.

Ortica di velluto o Gynura

Gynura o ginura, spesso chiamata passione viola o pianta di velluto o ortica, è una piccola pianta strisciante alta non più di 15 cm. Si distingue per la fitta peluria viola che ricopre le sue foglie, conferendo loro quel colore sorprendente. I suoi piccoli fiori gialli vengono solitamente rimossi, poiché non hanno un odore gradevole.

Adiantum raddianum o capelvenere

La felce di capelvenere o Adiantum raddianum è anche chiamata felce di capelvenere delta o capelli di Venere. Questa pianta è un tipo di felce che viene spesso chiamata anche erba della fontana, poiché di solito cresce accanto a loro. È una pianta che necessita di un’elevata umidità ambientale, oltre ad essere considerata una delle piccole piante da ombra, poiché non tollera bene i raggi solari diretti.

Qui puoi conoscere la coltivazione e la cura delle felci.

Cactus innestato o Gymnocalycium mihanovichii

Il loro nome scientifico è Gymnocalycium mihanovichii, ma tutti li riconosciamo come quei piccoli cactus colorati che molti stabilimenti esibiscono. Si tratta in realtà di un innesto di cactus, cioè un cactus con due parti, la base del gambo verde e l’ innesto di Gymnocalycium di diversi colori, che necessita della base perché non è in grado di svolgere da solo la fotosintesi. Sono piccole piante da interno, alte diversi cm contando le due parti, sono anche molto decorative e non sopportano la luce diretta del sole.

In questa guida al giardinaggio puoi scoprire tutto sull’innesto di cactus: come farlo e la sua cura.

Coda di topo o Peperomia caperata

La Peperomia caperata o coda di topo non supera i 10 cm di altezza ed è una delle piccole piante da fiore più particolari. Questa pianta crea molto contrasto, poiché le sue foglie formano una rosetta bassa di un verde brillante e i fiori sono nettamente verticali, con spighe fiorite e un bianco sorprendente.

Soleiroli

Il suo nome scientifico è Soleirolia Soleirolii, anche se è anche conosciuto come Lacrime d’angelo o muschio del letto nuziale. Nonostante il suo soprannome, non è proprio muschio, ma il suo colore e le sue dimensioni ricordano molto questo. La soleirolia è spesso usata come tappezzante nelle zone umide.

violetta africana

La Saintpaulia sp. La violetta africana è un’altra delle piccole piante da fiore più appariscenti, poiché è difficile non notare la sua vivida fioritura viola. I fiori della violetta africana compaiono tutto l’anno e le sue foglie arrotondate sono strutturate in una rosetta pelosa, al centro della quale nascono i suoi bellissimi fiori.

Peperomia obtusifolia

La Peperomia obtusifolia appartiene alla famiglia della coda di topo ed è originaria del Sud America. È una pianta molto apprezzata per la facilità di coltivazione, poiché il suo unico requisito importante è che necessiti di molta luce, ma sempre indiretta. Le sue foglie, di diverse sfumature di verde, brillano di un aspetto che rende facile confonderla con una pianta artificiale.

Pachiphyto o Pachyphytum compactum

Di origine messicana, il Pachyphytum compactum o pachifito è un’altra delle piantine più originali da regalare o da avere in casa. È una piccola pianta succulenta o succulenta a lenta crescita alta meno di 10 cm, con una rosetta compatta di piccole foglie cilindriche. Produce piccoli steli di fiori, generalmente rossastri o gialli, che gli hanno appena conferito un aspetto unico e accattivante.

Ci sono altre piante pachifite, come Pachyphytum oviferum, Pachyphytum glutinicaule e Pachyphytum bracteosum, tra molte altre.

Nertera

La Nertera granadensis è considerata una delle piccole piante da giardino, poiché nonostante le sue piccole dimensioni e l’aspetto delicato, è una pianta che necessita di molta luce e anche di incidenza diretta. Nei mesi caldi produce piccoli fiori che danno origine a bacche.

ludisia

La Ludisia discolor è una piccola pianta da interno con fusti carnosi rossastri, molto decorativa e peculiare. Dai suoi steli crescono piccole foglie verde scuro con nervature rossastre, ricoperte di peli. Anche il suo stelo floreale è molto sorprendente.

Senecio blu o balsamo blu

Il nome scientifico è Senecio cephalophorus ed è una piccola pianta d’appartamento che deve i suoi nomi comuni, senecio blu o balsamo blu, ai toni verde-bluastri delle sue foglie carnose. È una pianta molto resistente alla siccità e al sole intenso, che necessita quindi di poche annaffiature.

Venere acchiappamosche o Dionaea muscipula

La Dionaea muscipula o venus acchiappamosche è probabilmente la più conosciuta delle piante carnivore. I suoi steli non superano i 10 cm di altezza e le sue foglie più grandi costituiscono le trappole con cui cattura gli insetti per nutrirsi. È una pianta che richiede cure specifiche, ma appariscente e unica come poche altre.

Qui puoi conoscere la cura delle piante carnivore.

Mammillari

I Mammillaria sono un intero genere di cactus originario del Messico con più di 350 specie. Ad esempio, la Mamillaria microhelia, detta anche piccola botte solare, è una delle piccole piante da interno ed esterno più utilizzate per la decorazione.

È una specie alta meno di 15 cm, di colore verde chiaro e con areole fino a 50 spine, molto decorativa. Ha bisogno di bassa umidità e sole diretto.

Semprevivo

Queste piante grasse raramente superano i 4 cm di altezza, sebbene si tratti di un intero genere con circa 30 specie. Le piante di Sempervivum sono molto corte, con foglie spesse che danno l’aspetto di fiori carnosi. Nei climi caldi sono molto adatti per l’esterno e necessitano solo di un substrato con un ottimo drenaggio.

Se desideri leggere altri articoli simili a 16 piantine, ti consigliamo di accedere alla nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.