Suggerimenti

4 tipi e varietà più famosi di Kalanchoe

La kalanchoe è una pianta del genere succulento e come tale non necessita di eccessive annaffiature. Nelle sue diverse varietà è una bella pianta, alcune delle quali hanno qualità medicinali. 

Non sopporta il gelo, quindi in inverno è necessario tenerlo al chiuso. Alcune delle sue varietà sono le seguenti:

Kalanchoe blossfeldiana

Pianta ornamentale perenne , semiarbustiva, con bei fiori , endemica del Madagascar, è piccola, da 20 a 40 cm.

Viene utilizzato per interni dove può abbellire gli spazi: il soggiorno, la cucina, lo studio, il balcone, la scala, il bagno, perché è un soprammobile unico che illumina l’ambiente.

Può essere coltivata indoor e outdoor , in campo e in vaso; all’interno, con molta luce, e all’esterno senza contatto diretto con il sole.

È il più noto del genere, ha foglie grandi, lunghe 7 cm per 4 larghe, verdi e carnose, di colore bianco, rosso, viola e giallo. Il suo periodo di fioritura va dal tardo inverno alla tarda primavera .

La sua coltivazione, facile, è industrializzata perché è una pianta molto ricercata dagli amanti dei bei giardini.

Kalanchoe tessa

Originaria anch’essa del Madagascar, è una pianta decorativa di 30 cm, con fiori svasati e allungati, di colore rosso e arancio , ideale per decorare terrazzi, interni domestici e patio.

La kalanchoe tessa vanta un’eccellente fioritura da fine gennaio a fine aprile, con foglie carnose, verdi con bordi seghettati.

Amano il sole diretto perché amano la luce e possono essere coltivate in vasi sospesi. Proprio la qualità che più piace di lui è il suo portamento sospeso che lo veste di eleganza, e la sua rapida crescita.

È stato certificato dal Golden Merit Award della British Royal Horticultural Society per la sua eleganza e le qualità che possiede in coltivazione, poiché non necessita di molta manutenzione ed è resistente a parassiti e malattie.

Kalanchoe daigremontiana

Questa varietà molto apprezzata è conosciuta anche come spina dorsale del diavolo perché il suo fusto eretto e semplice, che può raggiungere un metro di altezza, porta foglie allungate, opposte, triangolari, con bordi seghettati e macchie nere sulla pagina inferiore.

Contrariamente ad altre varietà di kalanchoe, questa non spicca soprattutto per la sua fioritura, anche se in inverno arriva ad avere fiori che nascono in pannocchie violacee.

Esibisce i polloni che nascono sui bordi e che mettono radici quando cadono a terra. È una pianta solare che possiamo avere in semiombra in vaso come pianta da interno proprio per la curiosa forma delle sue foglie, ma nelle regioni mediterranee viene coltivata all’aperto.

In questi casi è fondamentale metterla a dimora in terreni molto ben drenati in luogo dove prenda il sole diretto, soprattutto nelle prime ore della giornata. Attenzione! Questa pianta contiene una sostanza velenosa nota come diagremontianina.

Farfalle rosa Kalanchoe

È una pianta che attira l’attenzione perché i polloni che spuntano dal bordo delle sue foglie simulano delle bellissime farfalle rosa, quindi nella stessa misura in cui è una varietà curiosa è molto bella.

Ciò è dovuto al fatto che si tratta di un ibrido tra la kalanchoe daigremontiana e la kalanchoe delagoensis, a crescita molto rapida.

Il colore rosa dei suoi germogli è indice della mancanza di clorofilla, che è la sostanza verde che permette alle piante di fotosintetizzare in modo che possano crescere. Di conseguenza, i polloni non sopravvivono a lungo, e per godersi la loro breve vita dobbiamo tenerla in semiombra.

Le farfalle rosa possono essere piantate in vaso come decorazione d’interni al fine di decorare gli spazi interni della casa. Altre varietà di kalanchoe sono beharensis, pinnata, thyrsiflora, calandiva e tomentosa.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.