Suggerimenti

6 tipi e varietà di barbabietole più famosi

Uno dei tuberi radicali più completi dal punto di vista nutrizionale è la barbabietola, originaria della regione costiera del Nord Africa, dell’Europa meridionale e dell’Asia.

Il suo nome scientifico è Beta vulgaris var. Conditivo e appartiene alla famiglia delle Quenopodiaceae. Popolarmente, si chiama barbabietole da tavola, barbabietole, barbabietole da giardino, barbabietole rosse e barbabietole.

Viene utilizzato in insalate, zuppe, creme e persino dessert. È molto completo, con varietà di diversi colori: rosa, bianco, giallo , rigato, viola-rossiccio e rosso, anche dorato, oltre a dimensioni altrettanto variabili. 

Esistono esemplari con dimensioni simili a un piccolo ravanello, o simili a una patata extra large. È coltivato da più di 4.000 anni in tutta la regione mediterranea.

Il suo caratteristico sapore dolce e terroso allo stesso tempo, ha conquistato il mondo intero, perché è una fonte molto ricca di saccarosio e che lo rende una materia prima per produrre zucchero raffinato ovunque venga raccolto.

Le sue foglie hanno una grande quantità di vitamina A e le radici sono generosi depositi di vitamina C, tra gli altri nutrienti, come: potassio , sodio, fosforo , calcio, carboidrati, proteine ​​e lipidi. 

Le foglie (collo) delle barbabietole sono un’ottima fonte di vitamina A e le radici (bietole) sono una buona fonte di vitamina C.  Beta vulgaris var. Saccharifera , è il nome della varietà di barbabietola da zucchero. C’è una vasta gamma di specie in tutto il mondo. Vediamo alcuni dei più noti.

Barbabietole rosse o viola

Questa specie è la più abbondante, ha un colore rosso vinoso intenso e un sapore semplicemente ottimo dolce-terroso.

Si adatta a un’ampia varietà di piatti in cucina, come insalate, stufati, salse, creme, verdure saltate, tra molte altre opzioni che sono il prodotto della creatività culinaria.

Barbabietola a strisce

Chiamate anche Chioggia, queste barbabietole dall’aspetto striato hanno un mix di colori giallo-arancio o sfumature accese con striature che uniscono bianco, crema e rosso. Si adatta anche a qualsiasi versione culinaria.

Barbabietole dorate

Sono un po’ meno dolci di tutte le varietà esistenti, ma hanno un sapore più dolce e meno terroso che esalta il sapore dei piatti e decora le insalate con il loro colore arancione brillante che diventa dorato con la cottura.

Non macchia o “sanguina” come la versione rossa o violaNon è la specie di barbabietola più commerciale esistente, ma è disponibile tutto l’anno.

barbabietole

In realtà sono quelle barbabietole che vengono raccolte prima del tempo, prima che finiscano di svilupparsi alla loro dimensione massima. Sono usati nelle insalate, perché vengono utilizzate anche le loro tenere foglie e steli.

Barbabietola

Ha la forma di un cono, una rapa e una colorazione biancastra. Sono tuberi esclusivi per produrre zucchero su scala commerciale.

Per questo motivo, attualmente, circa il 20% della produzione mondiale di zucchero raffinato deriva da questa varietà. Il resto viene dalla canna da zucchero.

In base alla forma della radice esistono anche 3 tipi di barbabietola:

  1. Radice arrotondata, che cresce leggermente al di sopra del suolo.
  2. Radice appiattita e superficiale.
  3. Radice allungata, il loro raccolto è più tardivo e hanno un peso maggiore.

Varietà di barbabietole commerciali

Esistono altre varietà commerciali, che sono:

  • Globo rosso, che ha una radice globosa.
  • Rubidus, è rosso dentro e fuori
  • Palloncino rotondo nero , che è un rosso scuro super pece.
  • Detroit, ha la sua radice arrotondata.
  • Piatto d’Egitto.
  • Cilindra, che ha una radice allungata e viene tagliata a fette.
  • Cosby, ha la forma di una trottola, semi appiattita.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *