Suggerimenti

7 cose di cui il tuo frutteto o giardino ha bisogno da te

7 punti chiave che devi tenere in considerazione per creare e mantenere un orto o un giardino.

1. Aspettative realistiche : durante l’anno viviamo diversi cicli e sia gli ortaggi che gli alberi da frutto, le piante aromatiche o ornamentali non saranno gli stessi per tutto l’anno. È importante conoscere bene il ciclo della pianta per non scoraggiarci quando arriva alla fine e credere di aver sbagliato qualcosa. Il frutteto o l’orto non saranno gli stessi durante l’estate (periodo di raccolta della maggior parte di frutta e verdura) che durante l’inverno (periodo molto più tranquillo, poiché solo pochi frutti e verdure possono resistere alle basse temperature).

2. Pianificazione : pianificare le associazioni e le rotazioni delle colture nell’orto è di vitale importanza, soprattutto se si vuole essere autosufficienti e si ha bisogno di ottenere buoni raccolti. Vale la pena investire tutto il tempo necessario per leggere e conoscere bene queste tecniche, che preverranno anche futuri parassiti e malattie e ci daranno frutti più nutrienti e gustosi. Inoltre conoscere e studiare il terreno in cui andremo a coltivare ci offre la possibilità di sfruttare al meglio le sinergie che esistono e questo può evitare incombenze e lavori in giardino. In questo senso, ti consiglio di utilizzare tecniche di permacultura per realizzarlo.

3. Conoscere il suolo : è, semplicemente, la base di tutto. Conoscere il terreno in cui coltiveremo il nostro cibo è di vitale importanza. Nei centri di giardinaggio, bricolage, negozi online, ecc. Puoi trovare dei kit per farlo, dai più rudimentali ai più sofisticati che ti aiuteranno a conoscerne il pH , la concentrazione dei nutrienti, la materia organica, i metalli pesanti, ecc.

4. Cambiamenti nel terreno : una volta che sai che tipo di terreno hai, il suo pH, se il terreno è eccessivamente compatto, mancanza di nutrienti, mancanza di fertilità , ecc. potrai affrontare questi problemi e risolverli per “personalizzare” il terreno a seconda di ciò che vuoi coltivare.

5. Struttura : secondo la progettazione che avete fatto del vostro giardino, prima seminate o piantate gli alberi e gli arbusti, e poi preparate i terrazzi con le verdure aromatiche e officinali. Tieni conto della direzione del sole, poiché la luce è un altro fattore importante per lo sviluppo delle piante e l’esposizione diretta al sole può danneggiarne alcune, mentre altre non tollerano l’ombra. È anche interessante combinare ortaggi a crescita rapida con altri a crescita lenta per scaglionare il raccolto.

6. Acqua : un’irrigazione intelligente e regolare ti fa risparmiare denaro, tempo, lavoro e problemi dovuti all’eccesso di acqua (come marciume radicale) o stress e mancanza di frutta a causa della mancanza di acqua. Nella stragrande maggioranza dei casi il modo migliore per irrigare è attraverso un sistema di irrigazione a goccia. È facile da installare e permette di controllare quanta acqua si vuole utilizzare e aumentare o diminuire in base al ciclo dell’impianto. È molto comodo e ti consente di concentrarti maggiormente su altre attività a cui devi prestare attenzione. Il sistema di irrigazione a goccia può essere installato anche nei giardini in vaso.

7. Pacciamatura o pacciamatura: dopo aver indagato tanto sul terreno, conoscendone i componenti, le carenze, e tutto il necessario per iniziare la coltivazione, una volta piantati o trapiantati gli alberi, le piante, ecc. È molto vantaggioso utilizzare la tecnica del pacciame per mantenerlo con un grado di umidità ottimale, evitare lo sviluppo di piante indesiderate o avventizie, evitare l’erosione del suolo, il congelamento delle radici in inverno, ecc.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *